-
L'attrezzatura del campione

Racchetta più grande e più lunga: Serena ci mette la firma

Nella nuovissima collezione delle Wilson Blade v7 spicca il modello 104 Autograph, replica di quello utilizzato dalla Williams nel circuito mondiale. Rinnovata la cosmesi e aumentata la sensibilità, grazie a un’inedita mappatura del carbonio

di | 16 agosto 2019

Una grande racchetta o una racchetta grande? Nel caso di una grande campionessa come Serena Williams Wilson ha prodotto una sintesi originale dei due concetti. La nuova versione della collezione Blade, che da anni accompagna la vincitrice di 23 Slam, prevede un modello inedito, la Blade V7 104 Autograph che, come nel caso di Roger Federer, è la replica di pesi e misure identici a quelle utilizzate dalla giocatrice americana.

Nel caso di Federer sono i 340 grammi di peso della Pro Staff 97 RF Autograph a essere fuori dalla norma (le racchette agonistiche si aggirano oggi tra i 295 e i 315 grammi). La racchetta di Serena è invece oltre la media sia come dimensioni del piatto (104 pollici quadrati contro il range 97-100 di quasi tutti i professionisti) sia, soprattutto, in termini di lunghezza.

Perfezionata, non stravolta

Blade è una delle collezioni di maggiore successo di Wilson, diffusissima tra i giocatori agonisti.

Con questa nuova release è giunta alla settima edizione (“v7” sta a significare proprio questo): che non ci siamo rivoluzioni nella struttura è da considerare una buonissima notizia. Quando un prodotto funzione bene non si capisce perché debba essere modificato più di tanto o addirittura stravolto alla ricerca estrema dell’innovazione, come spesso accade.

Il perfezionamento della performance in questo caso è cercato attraverso una tecnologia che i tecnici americani hanno chiamato Feel Flex e che consiste in una distribuzione molto particolare delle masse di carbonio per migliorare elasticità e stabilità offrendo un miglior feeling generale.

Insieme alla nuova colorazione, che al classico nero e verde aggiunge il grigio scuro già introdotto quest’anno con l’inedita collezione Clash (nero, rosso e grigio), il modello di Serena prevede già di fabbrica un’impugnatura molto allungata per ospitare comodamente la presa bimane che la Williams utilizza per il rovescio.

GUARDA PIÙ IMMAGINI DELLA WILSON BLADE V7

Più facile da customizzare

Tra le migliorie anche una maggiore attenzione alla qualità produttiva (questo vale per tutta la collezione) che si concretizza nel contenimento in 5,5 grammi (in più o in meno) del massimo scarto di peso rispetto a quello dichiarato. Una garanzia della possibilità di customizzare i due telai (minimo) che un’agonista di solito ha nel borsone in modo che siano perfettamente identici per peso e bilanciamento.
Tra le migliorie anche più attenzione alla qualità produttiva col contenimento in 5,5 gr (in più o in meno) dello scarto di peso rispetto a quello dichiarato
Serena ha iniziato a utilizzare la nuova versione della sua Blade proprio a Toronto, dove è arrivata in finale (purtroppo ha dovuto ritirarsi nel primo set per un malanno alla schiena). Speriamo di riaverla al meglio per gli Us Open, dove potrà tentare ancora una volta di conquistare il 24esimo Slam ed eguagliare così l’australiana Margaret Court.
da55053b-c1ac-42d6-93d2-8a539a70cf53
Play

Serera incorda con ibrido reverse

Di sicuro questa sua racchetta potrebbe essere una buona compagna di gioco per tanti quarta categoria (uomini e donne) che amano comandare il gioco da fondocampo, spingendo ma mantenendo buoni margini di sicurezza anche quando non riescono a colpire alla perfezione. La maggiore lunghezza aiuta molto anche nel servizio. Certo, bisogna mettere a bilancio un periodo di adattamento alla novità: serve un po’ di tempo per prendere le nuove misure.

Chi volesse provare a giocare con il settaggio di Serena dovrà far montare un’incordatura ibrido ‘reverse’ (cioè al contrario rispetto all’ibrido classico che vorrebbe il budello naturale sulle orizzontali) con budello Wilson sulle verticali alla tensione di 29 kg circa (64 libbre) e sintetico monofilamento Luxilon 4G sulle orizzontali a 28 kg (63 libbre). Una scelta per gente con i muscoli.

Wilson Blade SW 104 Autograph, la scheda

  • Piatto corde: 104 sq.in. (671 cm²)
  • Peso (a nudo): 306 grammi
  • Spessore telaio: 22 mm
  • Bilanciamento: cm 33
  • Lunghezza: cm 71,12 (28 pollici)
  • Reticolo corde: 18x19
  • Tensione consigliata: 23-27 kg
  • Prezzo: 260 euro