-
Abbigliamento e scarpe

Area Test - Le Gel Resolution fanno filotto. Prova in anteprima

Testate in anteprima l’ottava edizione di una delle scarpe più vendute degli ultimi anni. Asics propone una calzatura completa, alleggerita e performante. Il nuovo modello è stato studiato e rielaborato con la collaborazione attiva di Gael Monfils

di | 20 dicembre 2019

Quando non è solo il marchio ma pure il modello a dare garanzie. Asics Gel Resolution ha segnato la storia recente delle calzature da tennis ed è sicuramente una di quelle che ha avuto più successo nelle ultime stagioni. Lo testimoniano i piedi dei giocatori e delle giocatrici dei circuiti Pro Atp e Wta. E non si parla di sponsorizzazioni o testimonial Asics. Quando una scarpa viene scelta soprattutto da chi è non è sotto contratto (magari pure pagandola)... beh, qualcosa vorrà pur dire.

Non si smette mai di... innovare. E anche per un prodotto bestseller come Gel Resolution è giunto a fine 2019 il momento di cambiare, e non poco. Lo si vede già a occhio nudo, ma lo si sentirà ancora più nitidamente in campo.

 

Innanzitutto la calzatura è stata studiata e rielaborata con la collaborazione attiva di Gael Monfils, uomo immagine dell’azienda giapponese, e sotto l’egida dello stesso Asics Institute of Sports Science. La dichiarazione di intenti è molto chiara: una scarpa per i giocatori che amano battagliare dalla riga di fondo duri e prolungati scambi fatti di potenza e spostamenti continui e repentini.

Le tecnologie

La tomaia è sempre in Flexion FIT, sostegno aderente ma più leggero e meno invasivo; Dynawall è invece la tecnologia che supporta la parte mediana del piede, rinforzata su entrambi i lati da una struttura di supporto, e c’è anche un sistema di controllo della torsione nel contrafforte del tallone.

Poi ci sono due rinforzi (in rosso) all’altezza del collo del piede, detti Dynawrap e concepiti per massimizzare l’avvolgimento del mesopiede specialmente nei cambi di direzione laterali. Da notare anche, sulla linguetta, una ‘tacchina’ elastica per il contenimento delle stringhe una volta allacciate.

E in zona tallonare (anche questa evidenziata esteticamente in rosso) c’è un elemento contenitivo che consente di bloccare il tallone e fornire stabilità e reattività nelle ripartenze. Ovviamente c’è sempre il Gel con ammortizzazione sempre sul tallone (dove c’è anche FlyteFoam) e sul mesopiede, per ridurre l'impatto degli urti sul terreno.

Per quanto riguarda il battistrada, nella suola il composto in Ahar che si abbina alla protezione delle dita PGuard per aumentare la trazione sul campo e ridurre il livello generale di usura. Anche il disegno è completamente rinnovato, senza “cavità”, con totale aderenza sul terreno e punti pivot evidenti ma non distaccati eccessivamente dal resto della trama.

ZOOM ATTREZZATURA: GUARDA LE FOTO DELLE NUOVE ASICS GEL RESOLUTION 8

La prova in campo

Sensazioni davvero positive, sin dalla prima calzata, ma nuove rispetto al passato. E al consueto feeling e agio delle Resolution. Colpisce anzitutto la leggerezza, della tomaia ma in generale della scarpa, che sulla bilancia pesa 421 grammi.

Nello specifico è anche più sorprendente la sicurezza e l’ammortizzazione che si percepisce nella zona del tallone; sollevato dal terreno, come sospeso, “scaricato”, anche in una semplice camminata.

Sensazioni simili a quelle date dalle scarpe da running per intenderci. In campo non manca nulla: aderenza ed efficienza ai massimi livelli, ottimo grip sui terreni hard e sicurezza negli stop&go laterali.

21a9925f-1b3e-4001-a1e0-e4e3a9b60835
Play
Quelli che tanto piacciono proprio a Monfils, capace forse solo come Djokovic di scivolare e andare in spaccata anche sui terreni più duri. Insomma una scarpa già unanimemente riconosciuta come stabile e sicura ora anche alleggerita, senza perdere le sue originarie caratteristiche.

La partita delle calzature

Caratteristiche che però anche i concorrenti diretti riescono a condensare. E così le nuove Resolution sul mercato se la dovranno vedere, per esempio, con le calzature nuovo 'Maestro dei Maestri’, Stefanos Tsitsipas: le sue Adidas Sole Court oltre alla struttura in Tpu godono di un’ammortizzazione senza precedenti grazie all’intersuola in mescola Boost. Vagamente ispirate dalle storiche Barricade dei tedeschi, sono più leggere e performanti.

Anche in casa Nike però le novità non mancano. Su tutte la nuova scarpa di Rafael Nadal, le Air Zoom Vapor Cage 4 che lo spagnolo ‘sbandiera’ in questa immagine in colore nero, bianco e violetto. L'unità Zoom Air sotto l'avampiede offre una sensazione di elasticità mentre l’allacciatura unica avvolge il piede per il massimo supporto in movimento, garantendo calzata stabile grazie alla montatura rigida laterale. Insomma, la sfida ricomincia… anche per quanto riguarda le scarpe.