-
Stan Wawrinka

I Numeri

7
Ore
3
Slam
50
Presenze
Match
Il doppio da record

Nel 2013, con Chiudinelli, ha giocato il doppio più lungo nella storia della Coppa Davis, perso contro Berdych e Rosol 24-22 al quinto

Match
Le finali contro i numeri 1

Ha sconfitto il numero 1 del mondo nelle tre finali Slam vinte: Australian Open 2014 (Nadal), Roland Garros 2015 e US Open 2016 (Djokovic)

Vittoria
La serie nei major

Ha disputato 50 Slam consecutivi prima di saltare lo Us Open 2017 per un'operazione chirurgica al ginocchio sinistro

Il Profilo

Portabandiera della Svizzera a Londra 2012, Stan Wawrinka ha vinto 16 titoli in carriera. Ne ha vinti 11 nelle undici finali giocate tra 2014 e 2016, le stagioni che ha chiuso da numero 4 del mondo. Nel 2014 ha raggiunto le 300 vittorie in carriera e conquistato il primo Slam all'Australian Open. Ha sconfitto Djokovic nei quarti, Berdych in semifinale e Nadal in finale, il suo primo successo contro un numero 1 del mondo. A 29 anni, diventa il più anziano a vincere il primo major dai tempi del 29enne Goran Ivanisevic a Wimbledon nel 2001. Nel 2004, batte Federer in finale a Montecarlo conquistando il suo unico Masters 1000. Insieme a Federer vince poi la prima Coppa Davis nella storia della Svizzera.

Nel 2015 centra il titolo al Roland Garros, battendo ancora in finale il numero 1 del mondo, Novak Djokovic. Raggiunge anche l'ultima delle tre semifinali consecutive alle ATP Finals. L'anno successivo completa il terzo titolo Slam in tre finali, allo Us Open contro Novak Djokovic. A 31 anni, diventa il più anziano vincitore Slam dopo Agassi all'Australian Open del 2003 e il primo campione ad aver salvato un match point in un major (uno contro Evans al terzo turno). Nel 2017 conquisterà poi la quarta vittoria contro un numero 1 del mondo, Murray nella semifinale del Roland Garros. Curiosamente, le ha ottenute tutte negli Slam: negli incontri disputati in tornei di altre categorie, ha sempre perso.

Tre volte finalista sconfitto in un Masters 1000, è uno dei soli tre giocatori ad aver sconfitto tutti i Fab Four (Djokovic, Federer, Murray, Nadal) almeno una volta negli Slam. Un primato che condivide con Berdych e Tsonga.

Oro olimpico a Pechino 2008 in doppio con Federer, membro del Player Council dell'ATP dal 2014 al 2016, è sceso al numero 263 del mondo nel giugno 2018, la posizione più bassa dal 2003. Ha iniziato il 2019 con la finale a Rotterdam, la prima in quasi due anni.