-
Eventi nazionali

Roma vale doppio

Il circuito Fit-Tpra è da sempre frequentato da tanti appassionati della disciplina di coppia. Anche al Foro Italico, nel quinto Slam della stagione, i migliori si sono messi in evidenza, con l'obiettivo di raccogliere punti in vista delle Epic Finals...

di | 15 agosto 2019

Tra i grandi protagonisti del circuito Fit-Tpra ci sono anche loro, i doppisti. Una categoria che ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni, con numerosi tornei giocati in tutta Italia. Il nuovo regolamento, che ha limitato la possibilità di disputare i tornei di singolare ai giocatori con classifica Fit di 4.4, ha portato gli affezionati al circuito con classifica più alta (fino a 4.2) a mettersi in gioco anche nella disciplina di coppia.

Spazio agli specialisti

Accanto agli “All Star”, che si sono convertiti a queste nuove competizioni per continuare a vivere le emozioni di sport, divertimento e amicizia che solo il Fitpra sa dare, ci sono dei veri e propri specialisti, alcuni dei quali hanno dato prova delle loro capacità nel grande appuntamento di inizio agosto, il 5° Slam al Foro Italico. Non a caso, molti di coloro che sono scesi in campo nel magico ambiente del Foro sono gli stessi che occupano i primi posti nella classifica di doppio maschile, femminile e misto.

Romani in vetta

Nel doppio maschile si aggiudicano la finale del 5° Slam i padroni di casa, i romani Marco Mariani e Massimo Chiadroni, da anni protagonisti del circuito di doppio; per loro, successo col punteggio di 9-6 sulla coppia degli emergenti siciliani Marco Genco e Antonio Corbo, attuali n. 1 e 2 della classifica AWT. Dietro di loro, si posiziona al terzo posto il milanese Maurice Husband, che pur uscendo al primo turno dal prestigioso torneo, si consola vincendo la finale del doppio misto in coppia con la bravissima Tanja Bhonert.

Bergamasche in vetta

Husband guida così la classifica del misto davanti alla bergamasca Claudia Pagani per pochi punti; più staccati altri due lombardi, Alessandra Grilli e Massimiliano Giunchi. Nel doppio femminile, grazie alla vittoria nello Slam, avanzano in classifica Annamaria De Bortoli (quarta) e Alessandra Galimberti (sesta), ma resta saldamente al comando la mancina bergamasca Silvia Angeloni davanti a Sara Benini di Como. Accedono alle Epic Finals 2019 i primi due classificati di ogni categoria di doppio, i quali potranno scegliere un compagno tra coloro con cui avranno disputato almeno tre tornei nella stagione in corso.

E ora... Us Open!

La 'Race to Finals' continua più avvincente che mai con gli appuntamenti estivi di agosto e l’imperdibile SuperSlam 'Us Open' di settembre, che metterà in palio un bottino da 3000 punti in grado di mischiare le carte e creare colpi di scena. Nessuno può dormire sogni tranquilli, è ora di scendere in campo per il rush finale.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi