-
Eventi Internazionali

#IORESTOACASA. Su SuperTennis un palinsesto speciale

Il nostro canale televisivo rivoluziona la programmazione pensando agli appassionati costretti a rimanere in casa per l’emergenza coronavirus. Oggi alle 13 Sinner il Predestinato; alle 15 Nadal il cannibale; dopo le 21, Federer il Divino

di | 13 marzo 2020

Supertennis rivoluziona la sua programmazione e propone un palinsesto su misura per la platea di appassionati, costretta a rimanere in casa per effetto dell'emergenza coronavirus, senza dimenticare coloro che sono impegnati in prima linea e troveranno nel nostro canale un modo per provare qualche istante di svago.

Ce n’è per tutti i gusti. Rivivremo le appassionanti gesta degli azzurri, dai primi vagiti tennistici nel circuito maggiore di Jannik Sinner alle grandi imprese dei tennisti italiani protagonisti del momento d’oro che sta attraversando il nostro movimento.

Avremo modo di seguire i match che hanno contraddistinto l’epopea di 2 leggende infinite come Roger Federer e Rafael Nadal, così diversi ma anche così simili nel riuscire a catalizzare l’attenzione di una platea che vorrebbe non smettessero mai.

Ha invece appena appeso la racchetta al chiodo Maria Sharapova, colei che insieme a Serena Williams ha caratterizzato le ultime 2 decadi, facendo della forza di volontà e della resilienza, oltre che della sia innegabile avvenenza, un punto di riferimento nel circuito Wta. Ed è proprio sul mondo Wta, da sempre al centro della programmazione di Supertennis, che ci concentreremo andando a rivivere le emozioni di coloro che in questo momento si contendono il primato: Barty, Halep, Pliskova, Kenin e Svitolina.

Si parte quest’oggi alle 13 con “SINNER IL PREDESTINATO” la rubrica dedicata al 18enne altoatesino in grado in un poco più di un anno di passare dal disputare i tornei Future, a primeggiare nel circuito maggiore, con l’apoteosi raggiunta a Milano con il trionfo alle Next Gen Atp Finals. A proposito della kermesse giocatasi lo scorso novembre alla Allianz Cloud, Supertennis vi proporrà la sfida tra Jannik e Mikael Ymer, lo svedese di origini etiopi che prova a rinverdire i fasti di un movimento svedese in grandi difficoltà e che, con lui, è tornata quantomeno a fare capolino tra i primi 100.

Alle 15 è tempo di “NADAL IL CANNIBALE”. Spazio alle grandi imprese del campione di Manacor, che sulla terra ha costruito una carriera ineguagliabile. L’appuntamento odierno è con il quarto di finale degli Internazionali BNL d’Italia 2014 che vide Rafa opposto ad Andy Murray. Non era stato il Nadal dominante delle precedenti stagioni, quello che si presentava a Roma senza il consueto filotto di successi a Montecarlo (sconfitto nei quarti da Ferrer) e a Barcellona (fermato nei quarti da Almagro). La vittoria del Mutua Madrid Open, giunta grazie anche al ritiro in finale di Nishikori, non aveva fugato del tutto le perplessità su questa versione di Nadal che, per raggiungere i quarti agli Internazionali BNL d’Italia, aveva avuto bisogno di oltre 6 ore per battere prima Simon e poi Youzhny.

Dopo il primo appuntamento con le news fissato per le 17, sarà il momento più “azzurro” della giornata. Con “ITALIANI ALLA RISCOSSA” ci concentreremo su Camila Giorgi e il suo match di secondo turno giocato a Cincinnati 2017 con Daria Gavrilova. Per la nativa di Macerata, proveniente dalle qualificazioni e reduce da un primo turno in cui aveva lasciato soli 4 game alla ceca Siniakova, si trattava di un’occasione importante per provare a raggiungere quello che sarebbe il suo 2° ottavo di finale in carriera a livello Premier 5, dopo Wuhan 2015.

A seguire, sarà la volta di una delle migliori 5 giocatrici al mondo con la rubrica “LE TOP 5 IN LOTTA PER IL TRONO”. La protagonista odierna sarà Simona Halep, attuale n.2 al mondo, che lo scorso anno a Singapore diede vita a un match con Bianca Andreescu dal sapore molto particolare, in una sorta di derby tra la più grande giocatrice rumena di sempre e una ragazza che alla Halep si è ispirata fin da piccola, e che in Romania ha vissuto i primi anni della sua vita, imparando a giocare a tennis.

Dopo l’edizione delle 21 di SUPERTENNIS TODAY NEWS ecco all’appuntamento con FEDERER IL DIVINO. Il match dell’elvetico su cui ci focalizzeremo è quello che vide Roger sfidare un giovanissimo Alexander Zverev, nella semifinale del torneo di Halle 2016. Il 19enne di Amburgo aveva solo 1 anno quando Roger Federer debuttò nel circuito ATP. A 18 anni di distanza, l’allievo affronta il mentore, il maestro, colui a cui tutti lo paragonano. Lo fa nel torneo più complicato per gli avversari di Federer, quello in cui ha vinto di più e in cui ha perso solo 2 partite delle ultime 49.

Infine, guarderemo con un pizzico di nostalgia una delle finali più significative tra le 59 giocate in carriera da Maria Sharapova. Il match che vi proporremo in “SHARAPOVA GAME OVER” sarà l’ultimo atto degli Internazionali BNL d’Italia 2011, quello in cui si cominciò ad ammirare una Sharapova diversa, molto più a suo agio su quella terra in cui fino a poco tempo prima si sentiva come una “mucca sul ghiaccio”. Ad affrontarla quella Samantha Stosur che solo 11 mesi prima contendeva a Parigi il titolo del Roland Garros a Francesca Schiavone. La Sharapova andrà a caccia del suo 23° titolo in carriera, ma appena il 2° sulla terra che, da quel momento in poi, le regalerà le migliori soddisfazione della sua seconda parte di carriera.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi