-
Infografiche

Berrettini migliora il best ranking: 20° azzurro in top 40

Con il titolo a Budapest, il romano sale al numero 37 del mondo

07 giugno 2019

Continuano i progressi di Matteo Berrettini. Entrato in top 100 il 19 marzo 2018, in dodici mesi l'azzurro ha raggiunto per la prima volta in carriera la top 40. Il successo a Budapest, il secondo in carriera nelle prime due finali giocate, l'ha proiettato al numero 37 del ranking. Un notevole salto di qualità per il romano, che ha chiuso il 2016 da numero 433 del mondo e il 2017 alla posizione numero 136. 
 
E' il ventesimo italiano a entrare tra i primi 40 del mondo nell'era Open. Due hanno raggiunto la top 10: Adriano Panatta (n.4 nel 1976) e Corrado Barazzutti (n.7 nell'agosto 1978). Paolo Bertolucci (agosto 1973) e Fabio Fognini (dopo il titolo a Montecarlo lo scorso aprile) vantano un best ranking di numero 12. In top 20 sono arrivati anche Marco Cecchinato (n.16), Omar Camporese, Andrea Gaudenzi, Andreas Seppi (n.18), Renzo Furlan (n.19). Seguono, nella classifica degli italiani con il più elevato best ranking, Francesco Cancellotti (21), Tonino Zugarelli (24), Filippo Volandri (25), Paolo Canè, Cristiano Caratti (26), Potito Starace (27), Gianni Ocleppo (30), Paolo Lorenzi (33), Simone Bolelli (36). Gianluca Pozzi non è salito oltre la posizione numero 40.