-
Le regole del gioco

Invasione di... palla

Se durante uno scambio da un campo adiacente a quello in cui si sta giocando entra una pallina, bisognerà ripetere il punto. Ma in alcuni casi non è così. Vediamo quali

16 novembre 2019

LA SITUAZIONE
Domenico e Nicola stanno giocando una partita di singolare.

Durante uno scambio, dal campo adiacente entra in campo una pallina colpita da Mario.

Come bisogna comportarsi in quei casi? Già perché nella stragrande maggioranza dei circoli, i campi da tennis vengono costruiti uno di fianco a un altro, con la conseguenza che spesso una palla colpita male, o un colpo steccato, o ancora un rimbalzo anomalo, può causare l'entrata di una palla dal campo vicino durante uno scambio.

Come si procede?

In questi casi, qualora una palla che entri dal campo adiacente, dovesse interrompere lo scambio, andrebbe chiamato un “let”, fermando il gioco per far ricominciare quel punto.

Questo perché l'ingresso di una pallina causa un disturbo effettivo.

Il lob? Un'eccezione

Ma non sempre l'entrata di una palla dal campo vicino avrà come conseguenza quella di rigiocare il punto. Se per esempio Domenico effettuasse un pallonetto, e con la palla ancora in aria ne entrasse una dal campo adiacente, bisognerebbe attendere di vedere se il pallonetto rimbalzerà in campo o meno.

Se il pallonetto rimbalzasse fuori, la palla che è entrata dal campo adiacente subito dopo non può considerarsi un disturbo per Domenico, in quanto ha colpito il 'suo' pallonetto prima dell'evento disturbante.

Sarà considerato disturbo, invece, se il pallonetto rimbalzasse nel giusto campo e fosse quindi ancora in gioco. A quel punto bisognerebbe chiamare il “let” e andrebbe rigiocato il punto.

E tra prima e seconda?

E se la pallina dovesse entrare nel campo proprio nella pausa tra la prima palla di servizio e la seconda? Anche qui non è da considerarsi automatico rigiocare il punto.

Qualora una palla dovesse entrare nel lasso di tempo che passa tra l'aver servito la prima palla e l'accingersi a servire la seconda, non verrà considerato un disturbo (e quindi quel giocatore servirà comunque una seconda palla) a meno che il giocatore non abbia già iniziato il movimento del secondo servizio.

In questo caso sarà considerato come disturbo e consentirà al servitore di ricominciare il punto servendo una prima di servizio.

 

* Testo a cura di Alessandro Saini