-
Le regole del gioco

4 casi in cui perdere tempo è molto rischioso

Ci sono situazioni in cui una violazione della regola del tempo viene considerata - e sanzionata - direttamente per “codice di comportamento”. Tra queste, anche quando rimaniamo a secco... di racchette. Vediamo come funziona

di redazione | 27 aprile 2019

Ci sono casi in cui una effettiva violazione della regola del tempo viene sanzionata direttamente come una violazione del codice di comportamento.

Il gioco del tennis è scandito soprattutto dal tempo che intercorre tra un punto e un altro, o al cambio campo o alla fine del set: normalmente nei tornei che siamo abituati a giocare amatorialmente e nei campionati a squadre, il tempo concesso tra un punto e un altro è di 20 secondi, che diventano 90 al cambio di campo e 120 tra un set ed un altro.

Dal warning al penalty point - Nel momento in cui un giocatore non dovesse rispettare i tempi indicati, questo ritardo dovrebbe essere considerata una violazione del codice di tempo che implica come prima sanzione un “avvertimento”, e dalla seconda volta in poi l'azione la sanzione sarà sempre la stessa, cioè la “perdita del punto” (si definisce violazione "non cumulativa"), il cosiddetto penalty point.

Codice di... comportamento - Ma non tutte le situazioni in cui effettivamente si incorre in una violazione del tempo saranno considerate una violazione del “codice di tempo”. In alcuni casi sarà considerabile invece come violazione del codice di comportamento. Ci sono quattro specifici casi.


I 4 casi specifici

  • 1. Nel caso di due violazioni del codice di tempo consecutive, la seconda sarà automaticamente una “violazione del codice di comportamento per perdita di tempo”.
  • 2. Ordine di riprendere a giocare: quello che molti chiamano "let's play", altro non sarebbe che l'ordine al giocatore di riprendere il gioco. Il ritardo nella ripresa implica una violazione del codice di comportamento per perdita di tempo.
  • 3. In ritardo dopo un trattamento medico. Successivamente al trattamento dei 3 minuti ricevuto dal giocatore, in caso di ritardo dopo 30 secondi si dovrà applicare il codice di comportamento per perdita di tempo.
  • 4. Quando il giocatore è in ritardo nel tempo a lui dedicato per riprendere il gioco. Ci sono varie situazioni riconducibili a questo caso: per esempio quando il giocatore chiede di andare in bagno oltre all'interruzione già concessa, costui potrà andare in bagno nel suo tempo, cioè nei 20 secondi tra due punti, 90 secondi se al cambio di campo o entro 120 secondi se a fine set. Altro caso se il giocatore finisce le sue racchette, fino a che non sarà in grado di procurarsene una e riprendere a giocare sarà penalizzato con violazioni di codice di comportamento per perdita di tempo.
Il ritardo implica come prima sanzione un “avvertimento” e, dalla seconda, comporta la perdita del punto, il cosiddetto penalty point