-
Collezionismo

Miti in miniatura

Dall’abilità di uno scultore e produttore di soldatini storici in resina e metallo hanno preso forma dei piccoli ma somiglianti Lenglen, Wills, Tilden e De Morpurgo, campionissimi degli anni Venti e Trenta

di | 12 dicembre 2019

Un abile artista di origini bolognesi abitante da qualche anno a Torino ha recentemente ideato quattro magnifici figurini sul tennis. Si tratta di Roberto Verardi, titolare della New Modeltoys, scultore e produttore di soldatini storici da collezione in metallo e resina in varie scale.
Vista la sua bravura l’ho recentemente spinto nel proporsi anche su personaggi a carattere sportivo. Sono così nate le ginnaste della storica Reale Società Ginnastica di Torino nella loro classica divisa degli Anni Trenta, maglietta bianca e gonna nera.
Poco dopo è stato il tennis ad essere raffigurato: quattro super campioni a cavallo fra gli Anni Venti e Trenta del Novecento che hanno segnato questo periodo con imprese rimaste indelebili nella storia del tennis e che oggigiorno sono ancora ben ricordate. Si tratta di Suzanne Lenglen e Bill Tilden (nella foto sopra), Helen Wills e il nostro Uberto De Morpurgo (nella foto sotto), il primo grande tennista di caratura internazionale del nostro Paese.

Leggende di 6 cm

Alti mediamente circa sei centimetri sono stati eseguiti con utilizzo di stucco bicomponente americano (Magic Sculp) per essere poi finemente dipinti nel classico colore bianco predominante in quegli anni. I particolari del viso rispecchiano fedelmente le sembianze dei giocatori che sono stati realizzati con particolari tecniche usate dagli orafi.

Il successo di questa iniziativa ha convinto Verardi a continuare la produzione di questi modellini e così a breve verranno presentati altri quattro big del tennis degli Anni Settanta e Ottanta: Bjorn Borg, John McEnroe, Jimmy Connors e Adriano Panatta, pitturati con le loro divise multicolori made in Italy di Fila, Tacchini, Cerruti e General Sports.