-
Collezionismo

Racchette Sirola: che rarità!

Orlando Sirola, il gigante friulano compagno di doppio di Nicola Pietrangeli a fine Anni'50 , si era lanciato anche nella commercializzazione di attrezzi con un proprio marchio

di Franco Alciati | 10 maggio 2019

Orlando Sirola (Fiume 30/04/1928 - Bologna 13/11/1995) è stato uno dei più validi tennisti italiani a cavallo fra gli Anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. Buon singolarista, un metro e 97 centimetri di statura, eccelleva in particolare come doppista e con Nicola Pietrangeli ha formato la coppia più forte della storia del tennis italiano, vincendo una miriade di incontri in Coppa Davis e potendo vantare il titolo del Roland Garros del 1959. E la finale raggiunta a Wimbledon nel 1956.

Nel 1959 Sirola costituí a Bologna la ditta Sirola & C. e si lanció in una attività commerciale indirizzata alla vendita di racchette ed abbigliamento per il tennis con il proprio nome. Nacquero così le racchette e le magliette Sirola caratterizzate in un primo tempo da un logo a forma di corona.

Le racchette erano costruite dalla Sirt di Bordighera che forniva il telaio grezzo sul quale venivano successivamente apposte le decalcomanie con nome e logo della ditta bolognese. 

Sono due i modelli di racchette Sirola noti nel mondo collezionistico: la Sirola ‘The Championship Play’ con il logo della corona di colore giallo-azzurro e la racchetta Sirola ‘F.i’ che presenta un differente marchio riportante in forma stilizzate  le iniziali del giocatore OS.
Questa seconda versione si può definire la racchetta ‘tricolore’, in quanto riporta i colori della bandiera italiana sui vari nastrini del telaio.

Oggigiorno queste racchette sono difficili da trovare in considerazione del fatto che l’attività della ditta non fu di lunga durata ed anche perché probabilmente i telai commercializzati non raggiunsero quantità molto elevate.