-
La vita fuori dal campo

Felix l'artista, sognando Roger

Il 18enne canadese Auger-Aliassime ha già superato l'amico e connazionale Denis Shapovalov in classifica e nelle attenzioni dei media. Ma lui si sente ancora, in fondo, quell'artista che sarebbe potuto diventare, fosse rimasto lontano dal tennis.

di Alessandro Nizegorodcew | 29 maggio 2019

Il predestinato, l’eletto, l’uomo dei record. Felix Auger-Aliassime, da molti considerato il tennista 2.0 per eccellenza, è oggi tra i leader della Next Gen. Nato lo stesso giorno (ma diciannove anni più tardi) di Roger Federer, straordinario talento fisico e tennistico, il diciottenne di Montreal è oggi al numero 22 del mondo. E non ha alcuna intenzione di fermarsi. Ma chi è Felix Auger-Aliassime? Qual è la sua storia e quali sono le sue passioni fuori dal campo?

La storia

Felix nasce a Montreal l’8 agosto 2000. Inizia a giocare a 4 anni per volere di papà Sam Aliassime, maestro di tennis scappato dal Togo e dalla povertà nel 1996. Mamma Marie Auger, nata in Quebec, è invece un’insegnante. Felix e la sorella maggiore Malika, di due anni più grande, vivono a pane e tennis a L’Ancienne-Lorette, vicino all’aeroporto di Quebec City. Il passo successivo è all’Académie de Tennis Hérisset-Bordeleau, per poi trasferirsi in pianta stabile al National Tennis Centre di Montreal sotto l'egida di Tennis Canada e dei coach Frederic Fontang e Guillaume Marx. “Mia sorella è stata davvero importante per me – ha spiegato Felix – così come tutta la mia famiglia. Ricordo dei match infiniti contro Malika a tennis, ma anche a badminton e ping pong”. Idoli tennistici? Roger Federer su tutti, anche se sino a qualche tempo fa aveva in camera un poster di Rafa Nadal (poi strappato via scherzosamente dall’amico Shapovalov).

La vena artistica

“Se non avessi giocato a tennis probabilmente sarei diventato un artista”. Auger-Aliassime ha più volte risposto così a chi gli chiedeva di un’ipotetica vita senza racchette e palline. Sin da piccolo suona molto bene il pianoforte (e discretamente anche la chitarra) e recentemente si è anche esibito durante il players party di Monte-Carlo. Felix è cresciuto praticando varie discipline sportive, anche se il tennis ha prevalso, sin da subito, in maniera netta. Auger-Aliassime non ha mai smesso di seguire l’hockey su ghiaccio, tifando con grande partecipazione nel campionato NHL per i Montreal Canadiens, che cerca di seguire, quando possibile, dal vivo.
Se non fossi diventato un tennista? Mi sarebbe piaciuto continuare a suonare il pianoforte. Probabilmente sarei stato un artista

Io e Denis

Quasi coetanei, molto amici, pronti a raggiungere la vetta del ranking Atp. Denis Shapovalov e Felix Auger-Aliassime, gemelli diversi, completamente differenti nello stile tennistico eppure così uniti fuori dal campo. Uniti nel rappresentare con gioia e fierezza la propria nazionale ma anche nelle avventure fuori dal campo, come testimoniato dalle tantissime fotografie postate da entrambi sui social.