-
Abbigliamento e scarpe

Colorati e tecnici: gli IBI19 si vestono così

Gli Internazionali BNL d’Italia vestono Australian da anni. Giudici di linea e raccattapalle (oltre allo staff organizzativo del torneo) vestono i capi made in Italy della famiglia Maioli

di Mauro Simoncini | foto Sposito | 19 maggio 2019

In arancio, in azzurro. Col cappellino o il ‘panama’. Le persone che lavorano, in campo e fuori, al Foro Italico ci vanno ormai tradizionalmente con… i canguri. Quelli di Australian, che anche quest’anno veste staff, giudici di linea e raccattapalle. Il Foro Italico è magico, un luogo unico dove passione e volontà si mescolano ogni giorno di torneo. La stessa passione che mettono anno dopo anno partner tecnici e sponsor. Il loro lavoro, per quanto riguarda Australian, lo vedi “indossato” dai giudici di linea e dai ball-kids (guarda le foto) che volano sulla terra rossa, o che si spostano dal Pietrangeli al Grand Stand, dal Centrale ai campi secondari per fare la loro parte mentre i campioni si sfidano.
L'azienda del canguro, nata nel 1956 da L'Alpina, ora è gestita dalla famiglia Maioli (prima papà Giordano, ora i figli Lorenzo e Andrea).

I giudici di linea

L’eleganza prima di tutto. I giudici di linea che popolano le loro postazioni sui campi del Foro hanno indosso una polo di cotone in piquet elasticizzato ovviamente con logo del torneo sul braccio destro e il canguro in bianco sul petto (lato sinistro). Colore? Azzurro cielo con una banda orizzontale in blu scuro. Abbinato c’è il maglioncino con scollo a V, sempre in cotone a colori invertiti (quindi blu scuro con banda azzurra). Pantaloni di cotone in grigio chiaro. E più dell’oramai classico panama a proteggersi dal sole, nei giorni di maltempo si sono visti i giudici di linea con la giacca wind-breaker blu scura, con fodera interna in cotone, zip bianche e logo ricamato sulla manica destra.

I raccattapalle

Non si può dire che non si vedano. In campo, efficienti e rapidi all’inseguimento delle palline, ma anche fuori, quando si muovono in gruppetti per il parco del Foro Italico. I raccattapalle sono vestiti di arancione, la perfetta sintesi di giallo e rosso, i colori di Roma, e la tinta della terra battuta dei campi. La t-shirt è realizzata in tessuto tecnico Ace, traspirante, morbido e performance; i pantaloncini invece sono blu scuro con bande verticali laterali in azzurro cielo, lo stesso che caratterizza spalle e collo della maglietta.
Ma il prodotto che sta riscuotendo più successo, a giudicare dai commenti che si orecchiano qua e là, è sicuramente la giacca arancione proprio dei ballboys (che con queste fredde temperature la indossano sempre nelle sessioni serali). Si tratta di un capo in volèe, un poliestere elasticizzato che tiene caldo d’inverno e fresco d’estate grazie all’alto grado di traspirabilità.

Per tutti, giudici e raccattapalle, ci sono anche le scarpe: azzurre, griffate Australian. Tutto rigorosamente Made in Italy, e non potrebbe essere altrimenti nel torneo della Capitale... d’Italia.