-
Padel

Il Circuito Slam a Roma. Questo ‘Bola’ è da record

150 coppie in campo e 5.000 spettatori, grandi numeri per la tappa romana del Circuito nazionale. Titoli a due coppie inedite: nel maschile Michele Bruno e Simone Cremona, nel femminile Sara D'Ambrogio e Benedetta Sobrero

di Fabio Bagatella | 20 settembre 2019

Quasi 150 coppie protagoniste in campo e 5000 spettatori sugli sparli: il Bola Padel Club è stato letteralmente invaso in occasione della quinta e penultima tappa del Circuito Slam 2019. Questi numeri da record, che hanno caratterizzato l'unico appuntamento stagionale del circuito nella Capitale, sono stati accompagnati dai trionfi di due coppie inedite: Michele Bruno con Simone Cremona nel maschile e Sara D'Ambrogio con Benedetta Sobrero nel femminile.

Il valzer delle coppie

Per la tappa del Bola i freschi campioni italiani di Riccione, Michele Bruno e Luca Mezzetti, ed i vice-tricolori, Daniele Cattaneo e Simone Cremona, hanno deciso di separarsi, dando vita a un tabellone maschile ricco di incognite. L'hanno spuntata il laziale Bruno e l'emiliano Cremona, al primo torneo giocato insieme, ma l'inedito tandem ha dovuto sudare non poco contro gli storici partner: Mezzetti, insieme ad Alessio Luchetti, si è arreso in semifinale, mentre in finale a inchinarsi è stato Cattaneo, in coppia con Marcelo Capitani (il selezionatore della nazionale azzurra juniores che sarà impegnata dal 14 al 20 ottobre ai Mondiali di Castellon).

La favola di D'Ambrogio/Sobrero

Il forfait nei quarti di finale di Chiara Pappacena e Giulia Sussarello (per un problema all'occhio della laziale) ha sicuramente rimescolato le carte del torneo femminile, ma nulla toglie al trionfo di Sara D'Ambrogio (pugliese trapiantata in Romagna) e Benedetta Sobrero (piemontese).

La 'strana' coppia, per la prima volta dalla stessa parte della rete, ha vissuto una vera e propria settimana da favola, chiusa con lacrime di gioia. Per D'Ambrogio/Sobrero due scalpi eccellenti al termine di altrettante autentiche battaglie: in semifinale le vice-campionesse italiane Carolina Orsi e Valentina Tommasi ed in finale Martina Camorani e Lucia Cortimiglia.

Il Bola Padel Club, che con i suoi 11 campi è il circolo più grande d'Italia, ha ospitato per il terzo anno consecutivo una tappa del Circuito Slam. L'evento, che si è disputato dal 9 al 15 settembre ed è stato l'unico appuntamento capitolino del circuito 2019, ha registrato un affluenza straordinaria.

Un’edizione da record ha così confermato il grande feeling tra la Capitale e la disciplina che continua a espandersi a macchia d’olio.

appuntamento A ottobre in Piemonte 

Il Circuito Slam è un circuito nazionale organizzato dalla FIT ed è la principale manifestazione itinerante della stagione italiana di padel.

L'edizione 2019 è composta da sei tappe e si concluderà con il Master finale di Milano (22-24 novembre) per il quale si qualificheranno i migliori sedici giocatori (Prima e Seconda categoria) e le migliori otto giocatrici (categoria Open) che avranno giocato almeno quatto tappe; le classifiche sono individuali, perché non è previsto l'obbligo di giocare tutti i tornei in coppia con lo stesso compagno.

La tappa romana del 'Bola' ha già definito i primi 12 pass per il Master. I sei qualificati nel maschile (in ordine di classifica) sono Simone Cremona, Marcelo Capitani, Daniele Cattaneo, Saverio Palmieri, Michele Bruno ed Emanuele Fanti.

Le sei qualificate nel femminile invece sono Carolina Orsi, Valentina Tommasi, Chiara Pappacena, Giulia Sussarello, Martina Camorani e Lucia Cortimiglia. L'ultima tappa si disputerà al Monviso Sporting Club di Grugliasco in provincia di Torino (7-13 ottobre).

I risultati delle finali

  • Michele Bruno / Simone Cremona (Ita / Ita) b. Marcelo Capitani / Daniele Cattaneo (Arg / Ita) 3-6 6-4 6-0.
  • Sara D'Ambrogio / Benedetta Sobrero (Ita / Ita) b. Martina Camorani / Lucia Cortimiglia (Ita / Ita) 1-6 6-3 6-4.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi