-
Next Gen

Djokovic sicuro: "Sinner diventerà una stella"

Il serbo ha raccontato di aver seguito in tv la vittoria di Jannik Sinner alle Next Gen ATP Finals. ""Aver vinto, in quella maniera, contro de Minaur è davvero impressionante" ha detto.

10 novembre 2019

Novak Djokovic non ha dubbi. "Jannik Sinner sicuramente la prossima stella del tennis mondiale" ha detto il serbo che ha seguito in televisione la vittoria dell'azzurro alle Next Gen ATP Finals. "Aver vinto, in quella maniera, contro de Minaur è davvero impressionante" ha aggiunto Djokovic, che conosceva già Sinner perché diverse volte si è allenato all'accademia di Riccardo Piatti, coach dell'azzurro. 

"Jannik si è sempre dimostrato un ragazzo molto molto volenteroso ed educato. E' in buone mani perché Riccardo è un'ottimo coach. Sono sicuro che sanno quello che stanno facendo, e i risultati sono lì a dimostrarlo" ha spiegato Djokovic che ha sconfitto Berrettini all'esordio alle ATP Finals alla O2 Arena di Londra.

ed43cf98-f873-4f60-b6d6-f45a68d6530a
Play

"E' giusto sognare, soprattutto nel nostro sport. Ho provato a far vedere a tutti che posso competere a questo livello. I tornei delle scorse settimane mi hanno dato fiducia. Ora sono molto contento" ha detto Sinner dopo il successo a Milano. Mamma cameriera, papà cuoco, entrambi lavorano in un rifugio alpino in Val Fiscalina, ex campione italiano di slalom gigante a 13 anni, in un anno Sinner è diventato il più giovane top 100 nel ranking ATP. Riservato e ancora poco social, sarà impegnato la prossima settimana al Challenger di Ortisei per poi preparare la stagione 2020. Sempre con quell'etichetta di predestinato che fa sognare tutta Italia.

Il successo alle Next Gen ATP Finals, ha detto Berrettini nella conferenza stampa dopo la partita con Djokovic, "non è nemmeno la cosa più strabiliante che ha fatto quest’anno;  la velocità con cui impara da tutte le cose che fa è disarmante. Mio fratello (Jacopo) me ne ha parlato benissimo vedendolo giocare nei Challenger poi l’ho visto nei tornei Atp. Dicono a me  che vado veloce ma lui sta andando a ritmi impressionanti. E’ incredibile come gioca, ma soprattutto come cresce e come investe su quello che sta facendo".

ec05cc42-bfef-4212-ae7d-d287a525597d
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi