-
Eventi nazionali

Le star del tennis il 19 dicembre a Torino e in tv

Appuntamento alle 19.00 alla Nuvola Lavazza del capoluogo piemontese che dal 2021 sarà la sede delle ATP Finals. Un'occasione per celebrare un 2019 da sogno con i protagonisti della stagione. La tv della FIT offrirà agli appassionati l'evento live

16 dicembre 2019

Appuntamento giovedì 19 dicembre alle ore 19.00 con diretta su SuperTennis a Torino alla Nuvola Lavazza. C’è grande attesavper la seconda edizione dei "SuperTennis Awards", la Cerimonia di premiazione dei nostri campioni e dei protagonisti del nostro mondo che hanno reso indimenticabile l'anno che sta per concludersi.

Lo spettacolo sarà condotto da Max Giusti, showman e grande appassionato di tennis (è anche consigliere federale della FIT), e da Elena Ramognino, noto volto femminile di SuperTennis.

Il 2019 che volge al termine è stato un anno indimenticabile per il tennis italiano maschile, che ha conquistato un ruolo di nazione trainante e di riferimento mondiale grazie ai tanti successi a livello di risultati, ma anche organizzativo. Prova ne sia l'assegnazione a Torino dell’organizzazione delle Atp Finals per il quinquennio che va dal 2021 al 2025, oltre alla nomina dell'ex davisman azzurro Andrea Gaudenzi, alla presidenza dell'ATP dal prossimo gennaio e di Massimo Calvelli, altro ex giocatore n.255 del mondo, nel ruolo di CEO. Tutte prestigiose affermazioni della nostra cultura sportiva e manageriale.

Un 2019, dicevamo, che ci ha regalato giornate e gioie indimenticabili: Fabio Fognini primo italiano a trionfare in un Masters 1000  a Monte Carlo, Matteo Berrettini che, a 23 anni, chiude la stagione al n.8 del ranking Atp e si qualifica per le Atp Finals di Londra dove, primo italiano nella storia, è riuscito a vincere un match dopo aver raggiunto anche la sua prima semifinale Slam agli US Open 42 anni dopo Corrado Barazzutti. L'esplosione di Jannik Sinner, nuovo fenomeno annunciato del tennis mondiale che si è aggiudicato le Next Gen Atp Finals di Milano riservate ai migliori under 21 del mondo a soli 18 anni

Un 2019, dicevamo, che ci ha regalato giornate e gioie indimenticabili: Fabio Fognini primo italiano a trionfare in un Masters 1000  a Monte Carlo, Matteo Berrettini che, a 23 anni, chiude la stagione al n.8 del ranking Atp e si qualifica per le Atp Finals di Londra dove, primo italiano nella storia, è riuscito a vincere un match dopo aver raggiunto anche la sua prima semifinale Slam agli US Open 42 anni dopo Corrado Barazzutti. 

L'esplosione di Jannik Sinner, nuovo fenomeno annunciato del tennis mondiale che si è aggiudicato le Next Gen Atp Finals di Milano riservate ai migliori under 21 del mondo a soli 18 anni

Un movimento in grande salute, come testimonia il primato di tennisti italiani nei top 100: ben 8. Senza dimenticare le vittorie a livello giovanile, con Lorenzo Musetti campione degli Australian Open junior. L'Italia è anche il Paese che ha vinto il maggior numero di Challenger nel 2019: ben 15. Occhio già proiettato al futuro perché il momento d'oro è destinato a durare. Giusto, però, per una sera, una sola, fermarsi e festeggiare.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi