-
Eventi nazionali

Tutti sull'erba!

A Gaibledon, in Veneto, si gioca sui prati, quelli veri, come fanno i professionisti. Ma anche altrove la terza tappa dei Super Slam promette di coinvolgere una valanga di amatori...

di Claudia Pagani | 27 giugno 2019

Quelli della Super Slam Series sono gli appuntamenti che da sempre caratterizzano il circuito amatoriale Fit-Tpra. Quattro ricalcano gli Slam dei professionisti: Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open. Il quinto è tipicamente italiano, giusto per non farci mancare nulla neppure in vacanza: ecco spuntare anche l’appuntamento al Foro Italico dal 2 al 4 agosto. Sono in assoluto, per prestigio e valore, i tornei più attesi, sia perché mettono in palio il monte punti più alto (3000) per i vari ranking ufficiali di singolo e doppio, sia perché si svolgono nei circoli più belli d’Italia, con un’attenzione organizzativa maggiore da parte di tutti i coordinatori di zona, da Nord a Sud, impegnati a coinvolgere sempre più appassionati. Ora è il tempo di pensare a Wimbledon: i primi due weekend di luglio saranno ricchi di emozioni con una fittissima agenda. A quindici giorni dall’evento, sono già 40 le provincie coinvolte nell’organizzazione del terzo grande appuntamento delle Super Slam Series, il più affascinante di tutti, l’unico nel circuito professionistico che si gioca sull’erba, con ben 197 tornei programmati. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

La magia dell'erba

Negli stessi giorni in cui, a Londra, Novak Djokovic sarà chiamato a difendere il titolo dagli attacchi dei soliti Nadal e Federer e dai nuovi pretendenti, anche gli amatori saranno impegnati a emulare i professionisti alla ricerca dell’ambito trofeo. Aggiudicarsi questo Slam non sarà cosa facile, sono in molti a rincorrere l’obiettivo di incamerare il massimo dei punti verso lo sprint finale per le qualificazioni al Master finale. Per gli amatori rimane un sogno poter giocare su campi da tennis con manto in erba, i primi a essere realizzati per questo sport, nato in chiave moderna proprio in Inghilterra a fine Ottocento. Campi veloci che danno alla pallina un rimbalzo piuttosto breve, basso e variabile, che dipende dall’altezza e dall’umidità dell’erba, rendendo più difficile gli scambi da fondo campo e favorendo in teoria il giocatore d’attacco che è a suo agio sotto rete. La manutenzione di questi campi è di certo la più costosa e impegnativa. Proprio per questo motivo, i campi da tennis in erba stanno via via sparendo a favore di altre tipologie di superficie.

A Gaiba come a Wimbledon

Il Veneto può vantarsi di ospitare l’unico torneo amatoriale su erba vera, sui campi di Gaiba, in provincia di Rovigo: qui si gioca su 8 millimetri di erba naturale, proprio come fanno i big a Wimbledon. Solo che questa volta a calcare i campi verdi sono gli amatori del circuito Fit-Tpra. Il profumo dell’erba, le righe rifatte ogni giorno, quella sensazione anomala sotto le suole delle scarpe, tutto questo è Gaibledon. Qui gli organizzatori locali trasformano per l’estate un intero campo da calcio in 4 campi da tennis, tagliando e curando l’erba, predisponendo uno staff di giovani volenterosi che si occupano della manutenzione quotidiana. Arrivano da tutta Italia i giocatori del Fit-Tpra perché “almeno una volta bisogna provare l’ebrezza di giocare su erba vera” dichiarano in tanti.

Weekend di tennis e vacanza

E dove manca l’erba naturale ecco spuntare quella sintetica. Sono sempre più i circoli che optano per questa superficie, una valida alternativa per provare il rimbalzo veloce. A Como, Cremona, Bologna, Ancona, Pescara e a Cosenza, Wimbledon si giocherà proprio su erba sintetica, mentre nelle altre località sarà ancora una volta la terra rossa ad accogliere i fighters. Laddove mancherà il manto verde, altri scenari faranno da cornice a un evento che attirerà numerosi giocatori: le località di mare e i nuovi circoli da scoprire sono pronti ad accogliere i fighters, disposti a spostarsi dalla propria regione pur di non mancare all’appuntamento e magari riuscire a coniugare un weekend di sport con una vacanza, in perfetto stile Fit-Tpra.