-
Eventi nazionali

Da Prato verso il Bonfiglio, gli Internazionali Junior

Sempre più vicino il più importante torneo Under 18 italiano, l’unico di Grado A Itf. Ma gli juniores sono già in Italia da un po’. Tradizionale l’appuntamento di Prato, dove vinse anche Federer

di Viviano Vespignani | 19 maggio 2019

La caccia agli eredi di Tsitsipas, Zverev e molti altri fenomeni sta per cominciare. Dal 20 al 26 maggio scattano i tabelloni principali degli Internazionali d’Italia juniores, il Trofeo Bonfiglio (Tc Milano Alberto Bonacossa). Ma la primavera italiana degli Under 18 (e non solo) è già cominciata e, anzi, il Bonfiglio ne rappresenta il culmine naturale. Come da tradizione in calendario prima ci sono tornei del calibro di Firenze, Salsomaggiore, Prato e Santa Croce (quest’ultimo si chiude proprio nel week-end delle qualificazioni milanesi).

L'under 18 di Prato

Gli stranieri l'hanno fatta da padroni nel 37° torneo under 18 Città di Prato, creatura del Tennis Club che ha segnato la terza tappa italiana del Circuito ITF junior (dopo Firenze e Salsomaggiore) annoverando nei tabelloni principali la presenza di 29 diverse nazioni. Due finali ricche di eccellenti soluzioni tattiche, capovolgimenti di fronte e quanto mai combattute hanno visto emergere Tristran Schoolkate, diciottenne australiano di Perth al suo primo successo nel 2019, e Mell Elisabeth Reasco Gonzales, diciassettenne ecuadoriana quest'anno già vincitrice a Mendoza, in Argentina. Alle loro spalle si sono piazzati uno spagnolo non compreso nel seeding, ma in possesso di un buon curriculum stagionale (vittorie ad Algeri e Tarragona, finale a Vinaros, in Spagna), Max Alcala Gurri, e una russa già vincitrice del torneo di Salsomaggiore e seconda favorita, Alina Charaeva.
L'Italia ha avuto quali punti di forza due semifinalisti: Biagio Gramaticopolo, diciassettenne portacolori del TC Finale, terzo anche a Firenze, e una ammirevole sedicenne allieva dell'AT Verona, Camilla Zanolini, che ha messo a frutto la lungimirante wild card assegnatale. Apprezzabili anche i quarti di finale raggiunti da Giorgio Tabacco, vincitore sul quotato argentino Burruchaga, dalla “qualificata” Camilla Raggi e da Matilde Paoletti, autrice dell'eliminazione della n.1, la francese Selena Janicijvic.

La Lombardia si scalda con gli Under 14 a Pavia

Un francese e un'italiana sono stati i primi protagonisti del Memorial under 14 Giuseppe Cassani, torneo internazionale del circuito Tennis Europe Junior Tour, organizzato dal Tennis Club Pavia, giunto alla diciassettesima edizione. Nel tabellone maschile il francese di Lilla Loan Lestir, primo favorito, ha fatto tris in questa stagione, dopo i successi riportati in Olanda e Portogallo, battendo in una incertissima sfida finale il riminese del Gruppo Tennis Rivazzurra Mattia Ricci. Il nostro portacolori, reduce dal successo riportato a Budapest, si è posto quindi in evidenza in campo giovanile per il quarto anno consecutivo, in ciò imitato dalla fanese Federica Urgesi e dalla romana Benedetta Sensi che si sono piazzate in questo ordine nel torneo in gonnella. Tra le due azzurrine di Winter Cup si è rinnovata una emozionante sfida che, con alterno risultato, ebbe inizio nel 2016 nella finale dei campionati nazionali under 11 (col successo di Benedetta) e che sembra proprio destinata a scrivere altri capitoli.