-
Eventi Internazionali

ATP Cup, siamo ai quarti di finale

Dopo il successo dell'Australia sulla Gran Bretagna, l'Argentina che ha vinto il gruppo E, sfida la Russia in diretta tv su Supertennis. Domani Serbia-Canada e Spagna-Belgio

di | 09 gennaio 2020

Sono Gran Bretagna-Australia e Russia-Croazia i primi due quarti di finale della ATP Cup. L'Albiceleste si è assicurata la qualificazione grazie alle vittorie in singolare di Guido Pella e Diego Schwartzman su Marin Cilic e Borna Coric. Croazia e Argentina hanno chiuso con 2 vittorie e una sconfitta il girone E, davanti a Polonia e Austria. E in caso di parità a due, l'ordine di classifica è definito dal risultato dello scontro diretto.
Negli altri due quarti, la Spagna e la Serbia incontreranno il Belgio e il Canada, le due migliori seconde della fase a gironi.

L'Argentina domina la Croazia

Guido Pella, in un trionfo di "ole!" dei tanti tifosi argentini, ha avvicinato l'Albiceleste ai quarti di finale grazie al 7-6(1) 6-3 su Marin Cilic, incapace di difendere un break di vantaggio in avvio di primo set. Dal'1-4 Pella, vincitore l'anno scorso del torneo di San Paolo, ha fatto valere la maggiore solidità da fondo e ha cambiato la partita. "Il mio servizio è migliorato molto dopo il primo set, così mi sono sentito sempre più in fiducia. Alla fine ho giocato il mio tennis migliore".

Diego Schwartzman poi completa il trionfo contro un Borna Coric fin troppo passivo e deludente, sconfitto anche dal polacco Hurkacz in Australia. L'argentino domina 6-2 6-2 e spinge l'Argentina ai quarti di finale.

Solo una vittoria per 3-0 avrebbe lasciato a Francia e Sudafrica una chances di essere tra le due seconde ripescate negli ottavi. Ma Gilles Simon e Kevin Anderson si sono spartiti i singolari e di fatto firmato l'eliminazione di entrambe. Simon, numero 3 e capitano della Francia, sceso in campo per l'infortunio di Gael Monfils, ha aperto la sua stagione 2020 con la rimonta 2-6 6-2 6-2 sul 22enne Lloyd Harris. 

Kevin Anderson ha recuperato dopo aver perso il primo set, salvato un match point e superato Benoit Paire, che ha subito due break quando ha servito per il match, 2-6 7-6 (1) 7-6(5)

Gran Bretagna v Australia

I quarti di finale si sono aperti a mezzanotte (ora italiana) con la sfida tra i padroni di casa dell'Australia, che non hanno ancora perso un match in ATP Cup, e la Gran Bretagna che ha disputato anche il girone alla Ken Rosewall Arena. I britannici hanno vinto il girone grazie al 2-1 sul Belgio e al 3-0 sulla Moldavia negli ultimi due incontri del gruppo C. "Sarà una sfida difficile, hanno giocatori di livello in singolare e in doppio" ha detto Lleyton Hewitt, capitano degli Aussie.

Il primo singolare ha visto di fronte Cameron Norrie e Nick Kyrgios. Il britannico, numero 52 del mondo, ha vinto due dei suoi tre match nel girone, deludendo solo contro il belga Steve Darcis, prossimo al ritiro dal tennis. L'australiano si è imposto facile facile, con un doppio 6-2

Kyrgios, che si è allenato con la canotta dei San Antonio Spurs, aveva già sconfitto Jan-Lennard Struff e l'amico Stefanos Tsitsipas, campione delle ATP Finals, in una delle partite più spettacolari della fase a gironi tra colpi d'autore e colpi... di testa (del greco che ferisce il papà-coach).

Norrie aveva vinto l'unico precedente, nei quarti di finale del torneo di Atlanta del 2018, quando l'australiano si è ritirato sotto 7-5 3-0.

Dan Evans, decisivo nell'avviare la rimonta contro il Belgio grazie alla vittoria su David Goffin, ha espresso finora il meglio del suo tennis creativo e non ortodosso. La continuità, però, non è esattamente il suo punto di forza. La sfida contro Alex De Minaur, che ha rimontato da sotto di un set e di un break contro Alexander Zverev e Denis Shapovalov, era difficile. Evans ha battuto "Demon" nell'unico precedente a livello ATP, a Montreal l'estate scorsa, anche se l'australiano l'aveva sconfitto nella finale del Challenger di Nottingham, sull'erba, nel 2018. Si è ripetuto dopo una maratona di tre ore e un quarto, imponendosi al tie-break del terzo set dopo aver fallito quattro match point sul 6-5 della partita decisiva. Ha così riportato in equilibrio la partita che si è decisa con il doppio tra  gli stessi Kyrgios e De Minaur e la coppia di specialisti inglesi formata da Jamie Murray e Joe Salisbury. Un'altra sfida da brivido, decisa al long tie-break dopo che i britannici si ernao aggiudicati (6-3) il pirmo set e gli 'aussie' il secondo (6-3). E' finita 18-16 con un passate vincete di rovescio di Kyrgios, al quinto match point Australia. Ne avevano avuti tre anche gli inglesi, uno dei quali sfumato per un errore clamoroso di Jamie Murray, che ha messo lunga una volée a campo aperto.
c5fd2402-8591-4f86-9f5b-c0f5023286b0
Play
Il tennis brillante, ispirato ma talvolta discontinuo del britannico, è riuscito a sfruttare i cambi di ritmo, a rallentare quanto più possibile con il rovescio slice, per poi colpire con i suoi attacchi in controtempo il numero 1 australiano, fulmineo quando si tratta di passare dalla difesa al contrattacco.

"Sarà una gran bella sfida" aveva detto il capitano britannico Tim Henman. "Sarà divertente ritrovare Hewitt, ci siamo affrontati tante volte. Ci fa piacere avere l'opportunità di giocare un match così". ha avuto ragione due volte.

Russia v Argentina

Daniil Medvedev e Karen Khachanov, ancora imbattuti in singolare in ATP Cup, guideranno la Russia di capitan Marat Safin, che nell'eventuale doppio può schierare i due singolaristi o scegliere tra Teymuraz Gabashvili, Ivan Nedelko e Konstantin Kravchuk.
"E' stato importante per i ragazzi vincere quanti più match possibile" ha detto Safin. "Arriviamo a Sydney con enorme fiducia. I giocatori sono pronti e carichi, hanno voglia di far bene. Miglioriamo di giorno in giorno, e di questo sono felice".
fe620950-8d6c-4bdb-ad1b-216d51d229ff
Play
Il numero 5 del mondo, e numero 1 di Russia, è avviato al terzo confronto in carriera con il "Peque" Diego Schwartzman, che sta giocando benissimo ma nei due precedenti (Tokyo 2018 e Queen's 2019) non ha vinto nemmeno un set.
Medvedev ha avuto modo di festeggiare la consegna del premio di coach dell'anno assegnato al suo allenatore, il francese Gilles Cervara, votato dai suoi stessi colleghi.
"I coach hanno visto il lavoro che ho fatto con Daniil negli ultimi anni" ha detto. "E' stato un lungo viaggio. Questo premio va condiviso con tutto il team: Eric [Hernandez], Francisca [Dauzet] e Yann [Le Meur]".

Khachanov aprirà il quarto di finale, sempre se non ci sono infortuni dell'ultim'ora, contro Guido Pella che l'ha sconfitto l'anno scorso sulla terra rossa a Barcellona.
I campi di Sydney, ha detto Cameron Norrie nelle prime giornate, sembrano molto lenti e questo potrebbe agevolare l'argentino. Khachanov, però, nei singolari del girone è tornato a mostrare continuità di colpi e di presenza nel match. Un valore aggiunto per il russo, forte anche di un bilancio favorevole contro i mancini in carriera (19-15), che non potrà concedersi pause. La tenacia di Pella si esalta ancor di più in nazionale, quando c'è in gioco l'orgoglio di rappresentare l'Argentina. 

Serbia v Canada

La Serbia, ancora imbattuta, sfida il Canada nella sessione diurna di venerdì, a mezzanotte ora italiana. Il confronto sarà anche l'occasione per misurare i progressi dal punto di vista della tenuta e della continuità di Denis Shapovalov, sconfitto quattro volte nelle quattro occasioni in cui ha incontrato Novak Djokovic.
Finora troppo disordinato per reggere alla lunga distanza contro il serbo, il numero 1 canadese sembra avviato verso una dimensione di gioco più compiuta senza sacrificare l'ispirazione creativa.

Non sarà un match scontato per la Serbia. Potrebbe essere decisivo, di fatto, il singolare tra i numeri 2, Lajovic (o Troicki) contro Felix Auger-Aliassime, che finora ha battuto solo il modesto greco Mikhail Pervolarakis e sta facendo rimpiangere il Vasek Pospisil deluxe visto in Coppa Davis nella quale ha trascinato il Canada fino all'intensa finale contro la Spagna.

 

Spagna v Belgio

I protagonisti di quella finale, Rafa Nadal e Roberto Bautista Agut, guidano la Spagna anche in ATP Cup. "Vorrei essere ricordato più come una brava persona che come un grande campione" ha detto il numero 1 del mondo che nel singolare contro David Goffin, numero 11 del ranking, potrebbe già suggellare la qualificazione della "Roja" in semifinale.

Bautista Agut, l'unico secondo singolarista in top 10 delle 24 nazionali presenti in ATP Cup, parte come evidente favorito contro Steve Darcis, che dopo l'Australian Open abbandonerà il tennis. Il belga, costretto al terzo contro il moldavo Cozbinov, ha giocato un buon match solo contro il britannico Cameron Norrie prima di cedere di schianto contro il bulgaro Dimitar Kuzmanov, numero 432 del mondo. Le sue variazioni con lo slice di rovescio non dovrebbero preoccupare lo spagnolo.

Se poi uno dei due belgi dovesse invertire il pronostico in singolare, Rafa Nadal può diventare il jolly anche in doppio. In nazionale, infatti, non ne perde uno dal 2008. Ne ha vinti cinque alle Olimpiadi con Marc Lopez, sei in Coppa Davis (due con lo stesso Lopez e con Marcel Granollers, uno con Feliciano Lopez, uno con Fernando Verdasco) e in ATP Cup ha fatto coppia, con successo, con Pablo Carreno Busta.

Atp Cup 2019 – Risultati

Girone A

Francia - Cile 2-1

Paire (Fra) b. Jarry 6-7(7) 6-3 6-3; Monfils (Fra) b. Garin 6-3 7-5; Garin/Jarry (Cile) b. Mahut/Roger/Vasselin 7-5 6-2

Serbia - Sudafrica 3-0

Lajovic b. Harris 3-6 7-6(4) 6-3; Djokovic b. Anderson 7-6(5) 7-6(6); Cacic/Troicki b. Klaasen/Roelofse 6-3 6-2

Sudafrica - Cile 3-0

Harris b. Jarry 6-4 6-4; Anderson b. Garin 6-0 6-3; Klaasen/Roelofse b. Jarry/Garin 1-6 6-3 10-7

Serbia - Francia 2-1

Paire (F) b. Lajovic 6-2 6-7(6) 6-4; Djokovic (S) b. Monfils 6-3 6-2; Djokovic/Troicki (S) b. Mahut/Roger-Vasselin 6-3 6-7 (5) 10-3)

Serbia - Cile 2-1

Lajovic b. Jarry 6-2 7-6(3); Djokovic b. Garin 6-3 6-3; Jarry/Tabilo b. Cacic/Troicki 6-3 7-6(2)

Sudafrica - Francia 2-1

Simon (F) b. Harris 2-6 6-2 6-2; Anderson (S) b. Paire 2-6 7-6 (1) 7-6(5); Klaasen/Roelofse (S) b. Mahut/Roger-Vasselin 6-3 6-4


Girone B

Giappone - Uruguay 3-0

Soeda b. M. Cuevas 6-1 6-3; Nishioka b. P. Cuevas 6-0 6-1; Matsui/McLachlan b. Behar/P.Cuevas 7-6(5) 6-4

Spagna - Georgia 3-0

Bautista Agut b. Metreveli 6-0 6-0; Nadal b. Basilashvili 6-3 7-5; Carreno Busta/F.Lopez b. Bakshi/Tsivadze 6-3 6-4

Giappone - Georgia 2-1

Soeda b. Metreveli 4-6 6-3 6-2; Nishioka b. Basilashvili 6-2 6-3; Bakshi/Tsivadze (Georgia) b. McLachlan/Matsui 6-2 6-4

Spagna - Uruguay 3-0

Bautista Agut b. Roncadelli 6-1 6-2; Nadal b. P.Cuevas 6-2 6-1; Carreno Busta/Lopez b. Behar/Fumeaux 6-1 3-6 10-3

Spagna - Giappone 3-0

Bautista Agut b. Soeda 6-2 6-4; Nadal b. Nishioka 7-6(4) 6-4; Carreno Busta/Nadal b. McLachlan/Soeda 7-6(5) 4-6 10-6

Georgia - Uruguay 2-1

Metreveli (G) b. Roncadelli 6-2 6-1; Basilashvili (G) b. Cuevas 6-1 1-6 6-4; Behar/Cuevas (U) b. Bakshi/Metreveli 6-2 6-2


Girone C

Belgio - Moldavia 3-0

Darcis b. Cozbinov 6-4 6-7(4) 7-5; Goffin b. Albot 6-4 6-1; Giille/Vliegen b. Albot Cozbinov 6-7(5) 7-6(4) 11-9

Bulgaria - Gran Bretagna 2-1

Norrie (Gb) b. Kuzmanov 6-2 3-6 6-2; Dimitrov (Bul) b. Evans 2-6 6-4 6-1; Dimitrov /Lazarov b. J.Murray/Salisbury 7-6(5) 6-7(2) 11-9

Bulgaria - Moldavia 2-1

Kuzmanov (B) b. Cozbinov 6-1 7-5; Dimitrov (B) b. Albot 6-2 6-3; Albot/Cozbinov (M) b. Dimitrov/Lazarov 6-4 7-6(6)

Gran Bretagna - Belgio 2-1

Darcis (B) b. Norrie 6-2 6-4; Evans (Gb) b. Goffin 6-4 6-4; Murray/Salisbury (Gb) b. Gille/Vliegen 6-3 7-6(7)

Gran Bretagna - Moldavia 3-0

Norrie b. Cozbinov 6-2 6-2; Evans b. Albot 6-2 6-2; J. Murray/Salisbury b. Albot Cozbinov 6-2 6-3

Belgio - Bulgaria 2-1

Kuzmanov (Bu) b. Darcis 6-0 6-3; Goffin (Be) b. Dimitrov 4-6 6-2 6-2; Gille/Vliegen (Be) b. Dimitrov/Lazarov 3-6 6-4 10-7


Girone D

Norvegia - Usa 2-1

Fritz (Usa) b. Durasovic 6-2 6-2; Ruud (Nor) b. Isner 6-7(3) 7-6(10) 7-5; Durasovi/Ruud b. Krajicek/Ram 4-6 6-3 10-5

Russia - Italia 3-0

Khachanov b. Travaglia 7-5 6-3; Medvedev b. Fognini 1-6 6-1 6-3; Khachanov/Medvedev b. Lorenzi/Bolelli 6-4 6-3

Italia - Norvegia 2-1

Travaglia (I) b. Durasovic 6-1 6-1; Ruud (N) b. Fognini 6-2 6-2; Bolelli/Fognini (I) b. Durasovic/ruud 6-3 7-6(3)

Russia - Stati Uniti 2-1

Khachanov (R) b. Fritz 3-6 7-5 6-1; Medvedev (R) b. Isner 6-3 6-1; Krajicek/Ram (U) b. Khachanov/Medvedev 6-3 6-4

Russia - Norvegia 3-0

Khachanov b. Durasovic 6-2 6-1; Medvedev b. Ruud 6-3 7-6(6); Gabashvili/Kravcuk b. Ruud/Durasovic 7-6(4) 6-4

Italia - Stati Uniti 3-0

Travaglia b. Fritz 7-6(3) 7-6(1); Fognini b. Isner 6-4 7-6(5); Bolelli/Fognini b. Krajicek/Ram 6-4 6-7(5) 10-3


Girone E

Argentina – Polonia 2-1

Pella (Arg) b. Majchrzak 6-2 2-6 6-2; Hurkacz (Pol) b. Schwartzman 4-6 6-2 6-3; M. Gonzalez/Molteni (Arg) b. Hurkacz/Kubot 6-2 6-4

Croazia - Austria 3-0

Cilic b. Novak 6-7(4) 6-4 6-4; Coric b. Thiem 7-6(4) 2-6 6-3; Dodig/Mektic b. J.Melzer/Marach 7-6(4) 6-2

Croazia - Polonia 2-1

Cilic (Croazia) b. Zuk 7-6(8) 6-4; Hurkacz (Pol) b. Coric 6-2 6-2; Dodig/Mektic b. Hurkacz/Kubot 6-2 6-1

Austria - Argentina 3-0

Novak b. Pella 0-6 6-4 6-4; Thiem b. Schwartzman 6-3 7-6(3); Marach/Melzer b. Gonzalez/Molteni 6-1 6-4

Polonia  - Austria 2-1

Zuk (Pol) b. Novak 5-7 7-6(3) 6-3; Hurkacz (Pol) b. Thiem 3-6 6-4 7-6(5) Marach/J.Melzer (Aut) b. Hurkacz/Kubot 6-7(3) 6-3 11-9

Argentina - Croazia 3-0

Pella b. Cilic 7-6(19 6-3; Schwartzman b. Coric 6-2 6-2; Gonzalez/Molteni b. Dodig/Mektic 3-6 6-3 10-2


Girone F

Australia - Germania 3-0

Kyrgios b. Struff 6-4 7-6(1); De Minaur b. A. Zverev 4-6 7-6(3) 6-2 Guccione/Peers b. Krawietz/Mies 6-3 6-4

Canada - Grecia 3-0

Auger Aliassime b. Pervolarakis 6-1 6-3; Shapovalov b. Tsitsipas 7-6(6) 7-6(4); Auger Aliassime/Shapovalov b. Pervolarakis/Tsitsipas 6-3 6-2

Australia-Canada 3-0

Millman (A) b. Auger Aliassime 6-4 6-2; de Minaur (A) b. Shapovalov 6-7(6) 6-4 6-2; Guccione/Peers (A) b. Auger-Aliassime/Shamasdin 3-6 7-6(3) 10-8

Germania - Grecia 2-1

Struff (Ge) b. Pervolarakis 6-4 6-1; Tsitsipas (Gr) b. Zverev 6-1 6-4; Krawietz/Mies (Ger) b. Pervolarakis/Tsitsipas 3-6 6-3 17-15

Canada - Germania 2-1

Struff (Ger) b. Auger Aliassime 6-1 6-4; Shapovalov (Can) b. A. Zverev 6-2 6-2; Shapovalov/Auger Aliassime b. Krawietz/Mies 6-3 7-6(4)

Australia - Grecia 3-0

Millman b. Pervolarakis 4-6 6-1 7-6(1); Kyrgios b. Tsitsipas 7-6(7) 6-7(3) 7-6(5); Guccione/Peers b. Kalovetonis/Tsitsipas 6-3 6-4

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi