-
Eventi Internazionali

Scommesse, maxi indagine: secondo ZDF coinvolti oltre 100 giocatori

Lo rivelano la tv tedesca e il quotidiano Die Welt. La rete sarebbe collegata alla mafia armena e agirebbe attraverso centinaia di piccole puntate su partite manipolate.

di | 16 dicembre 2019

Più di 135 tennisti da tutto il mondo sarebbero coinvolti in uno scandalo di partite truccate. Secondo la tv tedesca ZDF e il quotidiano Die Welt, l'indagine riguarderebbe anche un top 30 con tre titoli ATP vinti in carriera.
"È una rete estesa, collegata alla mafia armena e si è diffusa in sette paesi europei" ha detto a ZDF Eric Bisschop, vice procuratore generale del Belgio, tra che è uno degli investigatori coinvolti.

Il canale televisivo tedesco parla di una rete di grandi dimensioni che avrebbe attraverso centinaia di puntate di piccole entità su incontri manipolati con la collaborazione dei giocatori. "La rete è strutturata: c'è chi è responsabile delle puntate, chi dei conti, chi ricicla il denaro e chi prende contatti con i giocatori".
ZDF rivela di aver parlato con due giocatori che hanno fornito dettagli su questo sistema criminale. Uno è l'argentino Marco Trungelliti, caduto in depressione dopo aver rivelato di essere stato contattato per truccare le partite. Esisteva un tariffario: 2-3 mila dollari per combinare un match in un Future, 5-10 mila in un Challenger, 50-100 per un ATP.

Trungelliti è stato isolato dopo aver testimoniato nel procedimento che ha portato alla condanna dei connazionali Nicolas Kicker, Federico Coria e Patricio Heras. "Ci sono professionisti tra i primi 50 del mondo che hanno truccato partite" ha detto Trungelliti, come riporta il sito di ZDF. "Non si può dire che questo succede solo nei tornei minori: accade a tutti i livelli". L'indagine sarebbe vicina alla conclusioni. I risultati dovrebbero essere annunciati nei prossimi mesi.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi