-
Eventi Internazionali

Coppa Davis, ecco i quarti: Nadal sfida l'Argentina

La Serbia affronta la Russia, la migliore delle seconde. Interessante l'accoppiamento tra Gran Bretagna e Germania: chi vince in semifinale andrà a sfidare spagnoli o argentini. Si parte con Australia-Canada

21 novembre 2019

La Coppa Davis entra nella fase decisiva. Con le ultime partite dei gironi, si sono allineati i quarti di finale. La Serbia, prima nel suo  gruppo grazie alla vittoria sulla Francia (cui non è bastato vincere il doppio per essere ripescata), affronterà la Russia che è la migliore delle seconde. Chi vince affronterà in semifinale Australia o Canada. Nella parte bassa la Gran Bretagna, che ha battuto 2-1 il Kazakistan e vinto il suo gruppo, sfiderà la Germania che ha sconfitto 2-1 il Cile. Con questa vittoria, i tedeschi passano come primi e l'Argentina, seconda, viene ripescata: affronterà la Spagna di Nadal. 

Novak Djokovic e Filip Krajinovic non danno scampo alla Francia, che chiude seconda ma viene eliminata. Djokovic dimina 63 63 Benoit Paire e completa il quattordicesimo successo di fila in Coppa Davis: non perde dalla semifinale del 2011 quando si ritirò contro Del Potro. Il francese, nonostante 26 vincenti a 14, non ha sfruttato le rare occasioni per provare a invertire lo scenario e ha chiuso con 34 gratuiti a undici.

I 38 errori gratuiti condannano Jo-Wilfried Tsonga che cede 75 76(5) contro Filip Krajinovic nonostante una presenza di francesi sulle tribune superiore rispetto alla prima giornata, anche per effetto del boicottaggio dei gruppi organizzati dell'ASEFT (Associazione Sostenitori della Nazionali di Francia di Tennis).
2ecdbd95-03a0-422f-ab4e-cfee1f433c8c
Play

Tsonga salva sei palle break nel primo set, ma alla settima si arrende. Nel secondo, rimonta da 3-5 nel tiebreak ma il serbo vince gli ultimi quattro punti e chiude con un gran passante vincente di dritto.

"E' stato un match duro con Tsonga. Sappiamo tutti chi è Tsonga, e come gioca per la nazionale. Credo che fosse pronto per questo match perché da molto tempo era chiaro che noi e la Francia ci saremmo giocati il primo posto e la qualificazione in questo incontro. Io mi ero preparato molto bene. Abbiamo definito una buona tattica con il mio team. Sapevo cosa dovevo fare, sono davvero felice".

La sfida tra Serbia e Francia è diventata anche l'occasione per celebrare l'addio al tennis di Janko Tipsarevic omaggiato dal capitano, dai compagni e dai grandi campioni che hanno contribuito a realizzare un video mostrato sugli schermi all'interno del campo centrale alla Caja Magica. "Se mi sono emozionato a sentire quello che Rafa e altri grandi giocatori hanno detto di me? Certo" ha detto Tipsarevic in conferenza stampa. Non sento ancora le emozioni dell'addio al gioco perché questo torneo è appena iniziato. Abbiamo passato il girone e sapevamo che sarebbe stato praticamente impossibile se avessimo perso il doppio ieri. La decisione l'ho presa mesi fa e sono sicurissimo che sia quella giusta".

La Serbia nei quarti affronterà la Russia, la migliore delle seconde. L'altra ripescata è a questo punto l'Argentina, che passa grazie al miglior quoziente set tra le altre squadre che hanno chiuso al secondo posto con un record di 3 match vinti su sei.


Nel girone dell'Argentina, la Germania avvia la giornata con il successo di Philip Kohlschreiber sul cileno Nicolas Jarry, che ha perso entrambi i singolari disputati a Madrid: una vittoria che basta a garantire ai tedeschi un posto nei quarti come prima del gruppoa anche senza aspettare l'esito degli ultimi due incontri.

 
30eeb534-cec8-43ef-9041-177f7f6e5e3d
Play
Leon Smith, capitano della Gran Bretagna, tiene a riposo Andy Murray e sceglie Kyle Edmund che batte 63 63 Mikhail Kukushkin. "Abbiamo finito molto tardi ieri sera" ha detto in conferenza stampa, "di questa cosa avranno parlato Andy e il capitano. Leon mi ha detto solo: oggi giochi tu, non doveva darmi spiegazioni. Ma penso che le condizioni di Andy, il fatto che si stia riprendendo dall'infortunio e il match lungo giocato ieri avranno avuto un ruolo".

Come ieri, Dan Evans va avanti di un set e di un break ma finisce per perdere contro Bublik. "Sono stati due giorni difficili per me" ha ammesso. "Volevo dare un punto alla squadra oggi. Bublik è un avversario difficile, io non credo di aver giocato poi così male. Ero in controllo della partita, poi mi ha fatto il break sul 4-4 e ha iniziato a metter dentro praticamente tutte le prime" ha detto Evans, sconfitto 57 64 61. Jamie Murray e Skupski hanno poi vinto il doppio decisivo, spareggio per il primo posto. 
 

"Avevo grande fiducia in Kyle, ho visto dal vivo come ha giocato al coperto a Parigi-Bercy e il suo livello in allenamento. Ho pensato che avrebbe potuto giocar bene, e in effetti ha fatto un'ottima partita" ha detto Smith dopo la sfida. "Per quanto riguarda Andy, ieri  non era al meglio e non è facile recuperare così. Quando hai un giocatore come Kyle, per me era ovvio utilizzarlo in questa situazione. Kyle sta bene, gioca un tennis di qualità e l'ha dimostrato. Andy avrebbe avuto difficoltà a ripetere la stessa prestazione di ieri con il livello di sforzo che ha potuto mettere in campo un Kyle fresco. Domani cercheremo di capire anche con lo staff medico se Andy ha recuperato dagli sforzi fisici. Non so ancora se potrà giocare i quarti domani sera".

Per la Gran Bretagna, quando ancora la situazione del confronto era in bilico, hanno fatto il tifo anche gli argentini che si giocavano con il Kazakistan la chance di essere ripescati nei quarti. La Gran Bretagna affronterà la Germania, in un quarto di finale che estende un confronto sempre sportivamente affascinante. 

I tedeschi si sono assicurati il primo posto grazie al successo di Kohlschreiber su Jarry. Poi Struff cede 67 76 76 contro Garin in un match che ormai non avrebbe cambiato nulla. "Per me questo match conta, io voglio dare il meglio per la mia nazione e ho dato tutto per vincere" ha detto in conferenza stampa. "Era chiaro al 100% che avremmo giocato questo match e anche l'ultimo doppio, e al massimo: non c'erano dubbi". Una bella lezione di sportività.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi