-
Eventi Internazionali

Monfils rimonta, Berrettini tifa "Shapo"

Berrettini si qualifica per le ATP Finals se Monfils perderà con Shapovalov. Il francese batte in rimonta Albot. Djokovic e Tsitsipas si sfideranno nei quarti, come a Shanghai. Nadal sfiderà Tsonga. Impeccabile Dimitrov che batte Thiem e incontrerà la rivelazione Garin

di Alessandro Mastroluca | 01 novembre 2019

Matteo Berrettini ha ancora una partita per sperare di essere alle ATP Finals. La sua qualificazione dipende da Denis Shapovalov, che ha sconfitto Alexander Zverev e sfiderà Gael Monfils nei quarti del Masters 1000 di Parigi Bercy. Monfils ha sofferto per due set contro Radu Albot, ma il nastro sul set point che permette di allungare al terzo di fatto chiude il match. Il francese chiude 46 64 61 e raggiunge il decimo quarto di finale della stagione. 

Novak Djokovic e Rafa Nadal hanno raggiunto le 50 vittorie in stagione e i quarti al Masters 1000 di Bercy. Nadal elimina Wawrinka 64 64 e sfiderà Jo-Wilfried Tsonga. Djokovic elimina Edmund 76 61 e cercherà la rivincita contro Stefanos Tsitsipas, anche lui capace di raggiungere 50 vittorie. Djokovic e Tsitsipas si preparano a sfidarsi di nuovo nei quarti di un Masters 1000 per la seconda volta di fila. A Shanghai ha vinto il greco, che oggi ha eliminato Alex De Minaur, cancellando un altro concorrente dalla corsa per l'ultimo posto alle ATP Finals, e centrato le 100 vittorie ATP in carriera. 

Tsitsipas ha eliminato 63 64 e giocherà i quarti di un Masters 1000 per la quarta volta quest'anno. Djokovic, nonostante l'influenza di questi giorni, ha alzato il livello di gioco nel tiebreak del primo set e chiuso 76 61 contro il britannico Kyle Edmund.

 

IL TABELLONE AGGIORNATO

IL PROGRAMMA DEL GIORNO

Nei quarti anche un impeccabile Grigor Dimitrov, che con un tennis decisamente aggressivo sorprende 63 62 Dominic Thiem. Il bulgaro affronterà Christian Garin. Il cileno ha salvato tre match point contro Jeremy Chardy prima di completare la rimonta e imporsi 67 64 76 e liberare la gioia per il primo quarto di finale in carriera in un Masters 1000. Certo la grinta non gli manca. Quest'anno aveva già salvato cinque match point contro Chardy a Houston, dove ha vinto il primo titolo in carriera. E due contro Zverev prima di cogliere a Monaco il primo successo contro un top 10, preludio al secondo trionfo della stagione.

Djokovic ha bisogno di chiudere la settimana con meno di 1500 punti di svantaggio rispetto a Rafa Nadal per poter conservare chances di essere numero 1 a fine anno per la sesta volta in carriera, come solo Pete Sampras è riuscito a fare.

Con questo successo, ha raggiunto quota 50 vittorie stagionali nel circuito ATP per il dodicesimo anno. Finora, ha un bilancio di 20 vittorie in 26 partite nei Masters 1000 nel 2019. Giocherà il suo sesto quarto di finale in questa categoria di tornei in stagione, il decimo in carriera a Parigi Bercy.

Incontrerà per la quarta volta Stefanos Tsitsipas, che è in vantaggio 2-1 e a Shanghai ha completato contro il serbo la prima vittoria contro un numero 1 del mondo. Primo greco in top 5 nella storia del gioco, Tsitsipas ha raggiunto le 100 vittorie ATP in carriera in sole 160 partite giocate. Degli attuali top 10, solo Nadal e Djokovic ne hanno giocate meno per raggiungere lo stesso risultato.

A Parigi Bercy, è soprattutto il giorno delle prime volte di Grigor Dimitrov. Per la settima volta al terzo turno del torneo, Dimitrov non era mai arrivato ai quarti prima d'ora e non aveva mai battuto un top 10 nell'ultimo Masters 1000 della stagione. Dopo sei sconfitte nei primi sei tentativi, a suon di dritti vincenti ha celebrato due prime volte e il 25mo successo in carriera contro uno dei primi 10 giocatori nel ranking mondiale.

In base ai dati di HawkEye, che il sito dell'ATP riporta, Dimitrov si è difeso bene anche da lontano quando Thiem l'ha attaccato del rovescio e ha preso decisamente campo per spingere di dritto. Con questo fondamentale, infatti, ha colpito nel 41% dei casi con i piedi dentro il campo, decisamente più dell'avversario (29%). Anche la velocità media dei suoi dritti si è rivelata superiore e questo, unito all'88% di punti con il servizio, ha fatto la differenza. Interessante come il bulgaro abbia cercato sistematicamente proprio il dritto di Thiem con la prima di servizio da destra per poter attaccare subito col primo colpo successivo. Una strategia che potrà tornargli utile anche contro Garin, che quest'anno ha vinto due titoli ed è finalmente sbocciato realizzando il suo potenziale.

Thiem potrà invece concentrarsi sulle ATP Finals, cui arriva con un bilancio di 46 vittorie e 17 sconfitte nel circuito.

Centra i quarti anche Denis Shapovalov che sta giocando il suo tennis  migliore in tempo per le Next Gen ATP Finals di Milano. Il canadese ha firmato la terza vittoria contro un top 10 in carriera, la seconda del 2019, superando 62 57 62 Alexander Zverev in una partita con 30 palle break complessive.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi