-
Eventi Internazionali

Berrettini avanti a Vienna, out Sonego. Tocca a Sinner

Matteo, terza testa di serie, supera in rimonta Edmund, Lorenzo cede al qualificato ungherese Fucsovics. Jannik, in gara con una wild card, esordirà martedì contro il qualificato tedesco Kohlschreiber

21 ottobre 2019

Esordio sofferto ma positivo per Matteo Berrettini nell’“Erste Bank Open”, torneo Atp 500 dotato di un montepremi di 2.296.490 euro che si sta disputando sul veloce indoor di Vienna, in Austria. Il 23enne romano, numero 11 del ranking mondiale e terza testa di serie, in piena corsa per le ATP Finals (è al momento ottavo nella Race to London), ha superato in rimonta il britannico Kyle Edmund, numero 75 Atp: 36 63 64 il punteggio con cui, in due ore e 6 minuti di gioco, si è imposto l’azzurro centrando la prima affermazione in tre testa a testa con il 24enne nato a Johannesburg (aveva vinto negli ottavi del challenger di Roma nel 2015 e negli ottavi a Pechino lo scorso anno). Con questo risultato Matteo adesso è virtualmente numero 9 della classifica mondiale nel ranking Atp live, scavalcando sicuramente Kei Nishikori, che non difende la finale 2018 raggiunta proprio a Vienna. Un piazzamento legato comunque ai risultati degli altri giocatori che gli sono vicino nel ranking nei tornei in corso questa settimana.

Il tennista romano ha avuto un inizio di partita un po’ macchinoso cedendo il servizio nel quarto gioco, alla seconda palla break concessa (1-3). Un vantaggio di cui il britannico ha saputo fare tesoro sino ad incamerare il set dopo aver anche salvato una opportunità di contro-break per l’azzurro proprio nel nono game. Berrettini, che ha dovuto fare i conti anche con una leggera distorsione alla caviglia, è stato bravo a fronteggiare tre palle break subito in avvio di seconda partita, per poi sul 4-3 piazzare lui lo strappo che gli ha consentito di portare la sfida al terzo, convertendo il primo set-point. Ritrovati gli automatismi del suo tennis, specie il dritto che per un set e mezzo era stato balbettante, Matteo ha tolto di nuovo la battuta all’avversario nel terzo gioco della frazione decisiva, break confermato per il 3-1. Da lì non si è più voltato, tenendo con sicurezza i propri turni: con il decimo ace si è procurato il primo match point, subito sfruttato con un dritto incrociato vincente.

Al secondo turno Berrettini affronterà il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 29 del ranking mondiale: il 28enne di Haskovo si è aggiudicato l'unico precedente con Matteo, quest'anno al primo turno del Masters 1000 di Monte-Carlo.

E’ invece uscito di scena al debutto Lorenzo Sonego. Il 24enne torinese, numero 56 del ranking mondiale e fresco di prima convocazione in Coppa Davis per le Finals di Madrid, è stato sconfitto con un periodico 64, in un’ora e tre quarti di gioco, dall’ungherese Marton Fucsovics, numero 67 Atp, proveniente dalle qualificazioni, dove nel turno decisivo ha stoppato per 63 16 62 Stefano Travaglia, 27enne di Ascoli Piceno, numero 83 del ranking mondiale.

Nel primo set Sonego ha concesso due palle-break nel settimo gioco, salvandole, e due consecutive poi nel nono quando ha ceduto la battuta (sulla seconda palla-break). Il suo avversario invece ha dovuto fronteggiare una sola palla-break proprio nel decimo game, quando serviva per chiudere, ma l'ha annullata con un ace. Nel secondo set, nel 4° gioco un errore di rovescio del 27enne di Budapest ha regalato all’azzurro il primo break nel match (3-1), però nel game seguente Sonego avanti 30-0 ha subito quattro punti di fila concedendo il contro-break. Il torinese ha mancato una chance per salire 5-4, finendo per perdere di nuovo il servizio e mandando Fucsovics a servire per il match: missione compiuta dall’ungherese alla seconda opportunità, così da cogliere il terzo successo in quattro confronti diretti con il piemontese.

In tabellone c’è pure Jannik Sinner, numero 101 Atp e in gara con una wild card, reduce dalla semifinale ad Anversa, la prima per lui nel circuito maggiore: il 18enne di Sesto Pusteria troverà dall’altra parte della rete martedì il veterano tedesco Philipp Kohlschreiber, numero 79 Atp, promosso dalle qualificazioni. Tra i due non ci sono precedenti.

La prima testa di serie è l’austriaco Dominic Thiem, numero 5 Atp, seguito nel seeding dal russo Karen Khachanov, numero 9 Atp, da Berrettini dal francese Gael Monfils, numero 14 Atp.

Assente il campione in carica, il sudafricano Kevin Anderson (ha chiuso anzitempo la stagione), che dodici mesi fa si aggiudicò il trofeo superando in finale il giapponese Kei Nishikori (pure lui quest’anno ha dato forfait). Tra i “past champions” sono in gara il francese Jo-Wilfried Tsonga, numero 36 Atp e in gara con una wild card, vincitore dell’edizione 2011 e sorteggiato subito al primo turno contro Thiem, e lo spagnolo Feliciano Lopez, numero 59 Atp, a segno nel 2004.

 

RISULTATI
“Erste Bank Open”
Atp World Tour 500
Vienna, Austria
21 - 27 ottobre, 2019
€2.296.490 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
(3) Matteo Berrettini (ITA) b. Kyle Edmund (GBR) 36 63 64
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (q) Philipp Kohlschreiber (GER)
(q) Marton Fucsovics (HUN) b. Lorenzo Sonego (ITA) 64 64

Secondo turno
(3) Matteo Berrettini (ITA) c. Grigor Dimitrov (BUL)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(8) Stefano Travaglia (ITYA) b. (wc) Lucas Miedler (AUT) 76(5) 64

Turno di qualificazione
(4) Marton Fucsovics (HUN) b. (8) Stefano Travaglia (ITA) 63 16 62

IL TABELLONE AGGIORNATO

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi