-
Eventi Internazionali

Wawrinka ferma Sinner, che finale con Murray

Nella sua prima semifinale a livello Atp il 18enne di San Candido cede in due set allo svizzero che lo aveva sconfitto anche agli US Open: dopo una settimana da applausi Jannik da lunedì vicinissimo alla Top 100. Finale vintage: Wawrinka sfida Murray

di Gianluca Strocchi | 19 ottobre 2019

Il ritorno del "quarto Beatle". Andy Murray, numero 243 Atp che a giorni diventerà padre per la terza volta, supera in rimonta il Next Gen francese Ugo Humbert, numero 70 del mondo, 36 75 62. Raggiunge così la finale all"European Open", torneo Atp 250 dotato di un montepremi di 635.750 euro in dirittura d’arrivo sul veloce indoor della Lotto Arena di Anversa, in Belgio. Murray torna a giocarsi una finale nel circuito maggiore dopo oltre due anni. Non si spingeva così avanti dal torneo di Dubai del 2017, quando vinse il suo 45mo titolo contro Fernando Verdasco.

Murray non disputava una semifinale ATP dal Roland Garros del 2017, e allora perse contro Stan Wawrinka. Sarà proprio lo svizzero il suo avversario in una finale di evidente prestigio. Si incontreranno per la diciannovesima volta. Murray è in vantaggio 11-7 e ha vinto l'ultimo confronto, a Eastbourne sull'erba l'anno scorso. Si sono affrontati solo una volta in finale, a Doha nel 2007: Murray firmò il suo primo successo contro lo svizzero.

Wawrinka ha fermato in semifinale la corsa di Jannik Sinner  Dopo aver eliminato il polacco Kamil Majchrzak, numero 91 Atp, proveniente dalle qualificazioni, il francese Gael Monfils, numero 13 della classifica mondiale e primo favorito del seeding, e lo statunitense Frances Tiafoe, numero 53 Atp, il 18enne di Sesto Pusteria, numero 119 del ranking e in gara con una wild card, nella sua prima semifinale in carriera nel circuito maggiore ha trovato semaforo rosso di fronte allo svizzero Stan Wawrinka, numero 18 Atp e quarto favorito del tabellone, anch'egli in gara con una wild card: 63 62 il punteggio, con cui in un’ora e cinque minuti, il 34enne di Losanna ha staccato il pass per la sua 30esima finale in carriera – 16 i trofei fin qui messi in bacheca – confermando l’esito dell'unico precedente, disputato al primo turno degli ultimi Us Open, meno di due mesi fa.

Rimane comunque una splendida settimana per il Next Gen altoatesino - determinazione e colpi già da campione navigato ma faccia e carta d’identità sono quelli di un ragazzino - che in questo fantastico 2019 prima dell'exploit in terra belga aveva raggiunto due volte gli ottavi in un torneo Atp: ad aprile a Budapest, partendo dalle qualificazioni (al suo primo torneo nel circuito maggiore), e a luglio ad Umago. Sinner, che ha ricevuto una wild card per le Next Gen Atp Finals di Milano a novembre, in questa stagione ha vinto anche il suo primo match in un Masters 1000, agli Internazionali BNL d’Italia di Roma. Per lui anche due titoli challenger: Bergamo e Lexington. Risultati che lo hanno visto protagonista di una rapida ascesa, migliorando di continuo il proprio best ranking. E lunedì arriverà a un passo dai primi 100 giocatori del mondo (numero 101), lui che ad inizio anno era quasi al 600esimo posto Atp.

 

 

Jannik parte bene poi sale in cattedra Stan the Man

Pronti via e Jannik strappa la battuta al rivale, comandando gli scambi da fondo e costringendo l’elvetico a sbagliare, per poi allungare sul 2-0. Imperturbabile, il ragazzo di Sesto Pusteria, al fatto di trovarsi di fronte un tre volte vincitore di Slam ed ex numero 3 del mondo. Il quale, fiutato il pericolo, prontamente alza il livello, specie al servizio (3 ace nel secondo turno), piazzando il contro-break con un passante in corsa di dritto e poi salendo 3-2 con autorità. Sinner invece, poco assistito dalla prima di servizio, dal 30-0 perde sicurezza nel rovescio, sulla palla tagliata di Wawrinka, sbagliandone due di fila, in corridoio, così da subire il secondo break, con il rossocrociato pronto a confermarlo per il 5-2. Il Next Gen azzurro si arma di coraggio, anche con un inusuale serve and volley, così da interrompere la striscia negativa. Ma “Stanimal” non molla la presa, sul 5-3 si ritrova 30-30 ma ancora una volta fa affidamento alla potenza del servizio per incamerare la frazione.

Wawrinka subito avanti anche nel secondo

Proprio come a New York anche il secondo set si apre con Sinner costretto a cedere la battuta: Yannik recupera da 0-40, però la quarta chance è fatale, con un dritto messo in corridoio dopo una correzione del nastro che gli aveva sistemato la palla. Nel terzo game l’altoatesino si sblocca, vincendo un punto spettacolare con una sorta di gancio cielo dopo una schermaglia ravvicinata sotto rete, salutato al cambio campo anche da un bel sorriso rivolto al suo angolo (Andrea Volpini, Paolo Lorenzi e Christian Brandi). Il primo doppio fallo dello svizzero porta l’azzurro a palla break, cancellata con un attacco lungo linea che costringe il giovane pusterese a mettere fuori il passante in affanno, e in un attimo Stan vola sul 3-1 (ace e altra bordata da fondo). Tranquillizzato dal vantaggio, il 34enne di Losanna lascia andare sempre più il braccio, piazzando un altro “strappo” (4-1 “pesante”) e allungando subito sul 5-1. L’italiano accorcia, però, l’elvetico non ha alcuna intenzione di distrarsi e completa un match impeccabile (8 ace, 21 punti su 26 raccolti con la prima di servizio) quando Jannik mette lunga la risposta di rovescio.

86c0c7d9-c333-4838-84aa-7ed3d766704e
Play

Gli elogi dello svizzero: “Sinner molto giovane ma già molto forte”

Dopo un caloroso saluto al momento di stringergli la mano, proprio Wawrinka da grande campione qual è ha voluto tributare un lungo applauso a Sinner che usciva dal campo, prima di commentare al microfono la sua vittoria. “Ho giocato la miglior partita della settimana e sono contento di averlo fatto contro un avversario molto giovane ma già molto pericoloso. Ci siamo allenati insieme alcune volte anche a Montecarlo e sono sicuro che Jannik ha davanti a sé un futuro davvero radioso”, le parole di Stan The Man.

Per Sinner-Lorenzi stop in "semi" in doppio

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Anversa. Questa la programmazione:
 sabato 19 ottobre - LIVE (semifinali)
alle ore 17.00
Murray (GBR) c. Humbert (FRA);

domenica 20 ottobre - LIVE alle ore 16.00 (finale)
Wawrinka (SUI) c. vinc. Murray (GBR)-Humbert (FRA)

--------------------------- 

RISULTATI
"European Open"
Atp World Tour 250
Anversa, Belgio
14 - 20 ottobre, 2019
€635.750 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (q) Kamil Majchrzak (POL) 64 62
(6) Jo-Wilfried Tsonga (FRA) b. Lorenzo Sonego (ITA) 63 64

Secondo turno
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. (1) Gael Monfils (FRA) 63 62

Quarti
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. Frances Tiafoe (USA) 64 36 63

Semifinali
(wc, 4) Stan Wawrinka (SUI) b. (wc) Jannik Sinner (ITA) 63 62

DOPPIO
Primo turno
Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) b. (3) Oliver Marach/Jurgen Melzer (AUT) 63 61
Santiago Gonzalez/Aisam-Ul-Haq Kureshi (MEX/PAK) b. Lorenzo Sonego/Andrea Vavassori (ITA) 75 76(4)

Quarti
Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) b. Pablo Cuevas/Maximo Gonzalez (URU/ARG) 63 63

Semifinali
(1) Kevin Krawietz/Andrea Mies (GER) b. Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) 61 75

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Yannick Maden (GER) b. (5) Salvatore Caruso (ITA) 62 64
(8) Paolo Lorenzi (ITA) b. (wc) Arnaud Bovy (BEL) 67(5) 61 64

Turno di qualificazione
(2) Gregoire Barrere (FRA) b. (8) Paolo Lorenzi (ITA) 61 64
 

IL TABELLONE AGGIORNATO

08093dda-d21e-4ec7-acda-fba10740b863
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi