-
Eventi Internazionali

Sinner la favola continua: prima semifinale Atp e top 100

Il 18enne di San Candido dopo il colpo ai danni di Monfils, prima testa di serie, batte in tre set anche Frances Tiafoe, n. 53 del mondo. E si qualifica per le semifinali del Atp 250 di Anversa

di Enzo Anderloni | 18 ottobre 2019

Quella di ieri contro Gael Monfils, n.13 del mondo non era una giornata di grazia. Jannik Sinner si ripete con grande tranquillità e batte lo statunitense Frances Tiafoe nei quarti di finale del torneo Atp 250 di Anversa. Guadagna così la sua prima semifinale in carriera a questo livello e la possibilità di entrare da lunedì prossimo tra i primi 100 giocatori del mondo. A 18 anni, due mesi e 2 giorni: pazzesco.

Ma veniamo all’impresa di oggi: Jannick Sinner contro Frances Tiafoe.
Si comincia da una considerazione: sono in campo il n.53 del mondo e il numero 119: qualcuno vede la differenza? Tiafoe parte tenendo il servizio “a zero”. Sinner risponde tenendo il servizio “a zero”. La differenza non c’è, se non sul piano fisico, esteriore.

Un giocatore ha un fisico possente, quello afroamericano, l’altro è lungo lungo, filiforme e lentigginoso: chi tira più forte? Difficile dirlo. Uno usa la forza, l'altro il timing. Entrambi servono anche oltre i 210 chilometri orari. E si battono da fondocampo spingendo con decisione, cercando l’occasione di sparare un vincente.

Passano altri due game, in cui entrambi conservano con buona sicurezza il turno di battuta. Il livello di gioco è uniforme. Il tennis di Sinner è più lineare, colpi puliti e profondi da entrambi i lati. Tiafoe fa girare di più la palla, con gestualità un po’ personali ma i muscoli potentissimi compensano i limiti biomeccanici.

La sensazione, nell’equilibrio iniziale, è che però sia il giovane azzurro a prendere più spesso le redini del gioco e che l’americano sia più concentrato sul cercare di impedirglielo che sulla costruzione di trame proprie.


 

 

5d261ce0-106d-4275-a8fc-6da29664c654
Play

Il risultato è che alla prima occasione in cui la percentuale di prime palle di Tiafoe cala e la precisione vacilla, Sinner fa il break con passante di diritto che lo statunitense non… trattiene. E scappa via: 4-3, poi 5-3.
A proposito, il n.119 del mondo è lui. Quello che ieri ha eliminato Gael Monfils, n.13 del mondo e testa di serie n.1 ad Anversa. Straordinario.

Un briciolo di fragilità si intravvede quando Jannik, sul 5-4, serve per il primo set. E per fortuna: significa che è umano seppur fenomenale.
Parte con un doppio fallo, il primo dell’incontro. Poi sbaglia un diritto: 0-30. Paura? Macché: quattro colpi dopo, siamo al set point, 40-30. E l’altoatesino lo porta a casa con un ace. Glaciale. 6-4 in 38 minuti.

f02640a2-79c6-4a67-8572-22ea3f6114e8
Play

Nella seconda partita Tiafoe, che è giovane pure lui, Next Gen pure lui, ha solo 21 anni ma almeno due di esperienza in più rispetto a Sinner sul circuito, prova a mischiare le carte.
Cambi di ritmo con il rovescio in back, qualche discesa a rete in più. Ha capito che se si mette a fare a botte, lo ‘smilzo’ lo ‘pettina’.

E la partita fra il n. 119 e il n.53 continua in equilibrio. Precario.

Sul 2-3 Sinner deve fronteggiare due palle break consecutive, da 15-40. Sulla prima piazza un ace. Sulla seconda esce con un errore dopo uno scambio durissimo. Adesso è lui che deve rincorrere.

Salva un set point sul proprio servizio ma non riesce a impedire allo statunitense di conquistare il set con la propria battuta.
Dopo un ora e 9 minuti si ricomincia da capo, da 0-0 nel set decisivo.

Adesso è Sinner che ha capito che deve spingere forte per non farsi “sporcare la palla” dalle variazioni dell’avversario. E sembra di essere tornati ai game di apertura dell’incontro. Botte da orbi.
Nel secondo game Tiafoe addirittura colpisce Sinner con un passante, tirandogli addosso due volte di fila. E salva un game di battuta complicato: 1-1.

L’equilibrio tiene fino a 3-2 per Sinner: ecco le prime due palle break per l’azzurro. Forza troppo un diritto sulla prima ma conquista lo scambio successivo e va a servire sul 4-2.
Paura? Mina di servizio. 15-0. Mina di rovescio: 30-0. Servizio vincente: 40-0. Ace: gioco e 5-2 per lui.
Il tempo per Tiafoe di tenere il proprio turno e di sperare, quando Sinner serve per il match, visto che un paio di colpi all'azzurrino scappano via.
Paura? Macchè: altre quattro botte e si va in semifinale a sfidare Stan Wawrinka. Lo svizzero, numero 18 Atp e quarto favorito del seeding, anche lui wild card, ha vinto in quattro set l'unico precedente, al primo turno degli Us Open. 

Nell’angolo azzurro i coach Christian Brandi e Andrea Volpini, del team di Riccardo Piatti, festeggiano anche loro. La favola di Jannik continua. Anzi, siamo solo al “c’era una volta…”

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Anversa. Questa la programmazione:
 sabato 19 ottobre - LIVE alle ore 14.00 ed alle ore 17.00 (semifinali)
domenica 20 ottobre - LIVE alle ore 16.00 (finale)

--------------------------- 

RISULTATI
"European Open"
Atp World Tour 250
Anversa, Belgio
14 - 20 ottobre, 2019
€635.750 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (q) Kamil Majchrzak (POL) 64 62
(6) Jo-Wilfried Tsonga (FRA) b. Lorenzo Sonego (ITA) 63 64

Secondo turno
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. (1) Gael Monfils (FRA) 63 62

Quarti
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. Frances Tiafoe (USA) 64 36 63

Semifinali
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (wc, 4) Stan Wawrinka (SUI)

DOPPIO
Primo turno
Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) b. (3) Oliver Marach/Jurgen Melzer (AUT) 63 61
Santiago Gonzalez/Aisam-Ul-Haq Kureshi (MEX/PAK) b. Lorenzo Sonego/Andrea Vavassori (ITA) 75 76(4)

Quarti
Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) b. Pablo Cuevas/Maximo Gonzalez (URU/ARG) 63 63

Semifinali
Paolo Lorenzi/Jannik Sinner (ITA) c. (1) Kevin Krawietz/Andrea Mies (GER)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Yannick Maden (GER) b. (5) Salvatore Caruso (ITA) 62 64
(8) Paolo Lorenzi (ITA) b. (wc) Arnaud Bovy (BEL) 67(5) 61 64

Turno di qualificazione
(2) Gregoire Barrere (FRA) b. (8) Paolo Lorenzi (ITA) 61 64
 

IL TABELLONE AGGIORNATO

d36d234f-ea0e-45b8-b3fe-73b7282c8876
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi