-
Eventi Internazionali

Thiem, in finale... da Maestro

L'austriaco rimonta da sotto 2-6 3-5 contro il russo Karen Khachanov, conquista la finale all'ATP 500 di Pechino e un posto alle ATP Finals. Incontrerà Tsitsipas che ha sconfitto Zverev

di Alessandro Mastroluca | 07 ottobre 2019

Dominic Thiem centra la finale all'ATP 500 di Pechino e diventa il quinto giocatore matematicamente qualificato per le ATP Finals di Londra insieme a Rafael Nadal, Novak Djokovic, Roger Federer e Daniil Medvedev. L'austriaco rimonta da sotto 26 35 e batte Karen Khachanov 26 76 75 in una semifinale con undici break complessivi. In finale sfiderà Stefanos Tsitsipas, che ha sconfitto 76 64 Alexander Zverev, il campione in carica al Masters. Tsitsipas, sesto nella Race, è in pole position per un posto alle Finals davanti a Zverev, David Goffin, Matteo Berrettini, Kei Nishikori e Gael Monfils.

"Essere alle Finals era il mio grande obiettivo all'inizio della stagione" ha detto Thiem che cercherà di conquistare il quarto trofeo della stagione dopo Indian Wells, Barcellona e Kitzbuhel.
 
Khachanov, più regolare e incisivo in risposta, nel primo set è riuscito a tenere l'avversario lontano dal campo e ad aggredire col dritto non appena Thiem accorciava. L'austriaco, però, si mette a spingere di più con il dritto contro il rovescio del russo che invano va a servire per il match sul 5-3 nel secondo set. Thiem si fa più deciso anche dal lato del rovescio, notevole pure in lungolinea, e vince quella che ha definito "la più bella delle tre sfide con Karen".

Thiem si qualifica per le Finals per il quarto anno, eguagliando il record di Thomas Muster, l'austriaco ex numero 1 del mondo che ha giocato il Masters nel 1990 e poi per tre anni di fila dal 1995 al 1997. Thiem, sempre tra i primi dieci del mondo dal 6 giugno 2016, quest'anno ha conquistato il suo primo titolo Masters 1000 a Indian Wells, il suo successo più importante finora in carriera. Ha vinto a Barcellona senza perdere un set, superando Nadal e Medvedev tra semifinale e finale, e a Kitzbuhel, primo torneo vinto in patria. Ha raggiunto così i tre titoli in stagione per il quarto anno negli ultimi cinque. 

Il China Open è solo il secondo torneo su 58 quest'anno, insieme al Roland Garros, in cui le prime quattro teste di serie arrivano in semifinale. Anche la seconda vive di passaggi e fasi alterne. Zverev perde il primo set in un tiebreak in cui è stato avanti 6-3 ma finisce per cedere gli ultimi cinque punti di fila.

Sempre più nervoso e incostante, subisce un parziale di 16 punti a uno in apertura di secondo set. Tsitsipas si limita ad aspettare l'errore dell'avversario che, indietro di due break, torna a giocare benissimo. Ma ormai è troppo tardi.

"Ho giocato in maniera intelligente" ha detto Tsitsipas, che ha mancato i primi cinque match point prima di completare la 42ma vittoria della stagione. "E giocare in modo brillante è più importante che giocare un match fenomenale. Ho fatto le cose giuste quando dovevo, non ho cercato colpi folli. Ho provato a variare il mio gioco, a rimanere in partita e a dare tutto". Il piano ha funzionato contro Zverev, che non aveva perso il servizio in settimana prima della semifinale.

Il greco, che ha vinto la scorsa edizione delle Next Gen ATP Finals, ha raggiunto così la quinta finale della stagione, l'ottava in carriera nel circuito ATP. "Sono sicuro che Thiem giocherà con grande intensità" ha detto Tsitsipas. "Ci siamo incontrati diverse volte, so che metterà potenza e velocità in ogni colpo. E' anche in gran forma. Sta giocando bene, dovrò servire bene ed essere solido da dietro. Sarà importante per me rimanere concentrato nei mo,enti importanti della partita. Perché il match si dovrebbe decidere su pochi punti".

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi