-
Eventi Internazionali

Non perdete il ‘Filo’: Serena-Halep la finale più bella

Il punto di Filippo Volandri, Direttore tecnico del settore maschile del Centro Federale di Tirrenia e commentatore di Sky, sulle semifinali del torneo femminile di Wimbledon: Simona Halep e Serena Williams si sbarazzano senza problemi delle rivali Svitolina e Strycova e sabato si affronteranno in finale. Venerdì è il giorno del big match tra Nadal e Federer che vale la finale maschile.

di Filippo Volandri | 12 luglio 2019

Le semifinali del torneo femminile sull’erba dell’All England Lawn Tennis Club ci hanno regalato due partite a senso unico. Simona Halep e Serena Williams hanno battuto in due set le rispettive rivali senza soffrire particolarmente. A Wimbledon andrà in scena dunque la finale più bella, con due giocatrici tra le più forti.
La Halep ha lottato e sofferto per quattro game nel primo set contro la Svitolina, per poi dar vita ad un monologo. Fa un po’ strano vedere Serena in finale: ad inizio torneo nessuno la dava per finalista, lei compresa. In queste due settimane è riuscita ad allenarsi partita dopo partita. Non pensava di poter vincere e arrivare fin qui perché non era in condizioni ideali, aveva anche un ginocchio gonfio. Ma nonostante tutto è riuscita ad arrivare fino in fondo.
236c81ab-5f73-4ed2-aa36-fcfdba58ef02
Play

Serena vs Halep: potenza contro resistenza

Quella tra Halep e Williams è la finale più attesa e più bella. La rumena fisicamente è più a posto, cercherà di tenere Serena più in campo, di farla spostare con scambi lunghi. In questo modo potrebbe fare la differenza. Al contrario la Williams cercherà pochi scambi, non darà ritmo. Giocheranno due partite diverse. Tra i punti di forza di Serena c’è il fatto che tira forte come i maschi, servizio e dritto sono fuori categoria. La Halep invece pur non essendo una giocatrice da erba è in forma fisicamente. Su questa superficie si scambia molto da fondo campo è in queste condizioni lei è la più forte. Sarà una finale interessante: potenza contro resistenza. Per quanto ha fatto vedere in questi ultimi due match, Serena potrebbe essere la favorita. Però entrambe sono molto motivate. La Williams poi soffre molto la tensione e l’emotività, come dimostrato agli US Open o nella finale persa qui lo scorso anno contro la Kerber. La Halep invece ha tanto fisico ma sull’erba le mancano un po’ di colpi che possono fare male.

Venerdì è il giorno del super match tra Federer e Nadal

Venerdì è la giornata delle semifinali maschili. L’attenzione di tutti sarà concentrata sulla super sfida tra Nadal e Federer. Come nel caso della finale femminile, anche qui assisteremo a una partita tra due rivali che faranno un gioco diverso. Roger proverà a non fare la partita, quindi pochi scambi e corti, con ritmo basso ma dovrà comunque correre di più rispetto a quanto fatto finora. Rafa invece è parso in forma strepitosa ma avrà di fronte un avversario che sa fare tutto e avrà anche un piano B. Un pronostico tra i due è quasi impossibile. Forse Nadal arriva meglio alla sfida, soprattutto dal punto di vista fisico, ma è anche vero che Federer ha fatto partite veloci dove ha speso poco fisicamente. L’altra semifinale sembra un po’ più scontata. Djokovic sulla carta non dovrebbe avere problemi contro Bautista Agut. I due hanno un tipo gioco uguale, solo che Nole è molto più forte. Ma non va dimenticato che quest’anno il numero del mondo ha perso due volte conto lo spagnolo. Dovrà stare attento e concentrato.
c3e1a6cd-de1f-47c8-857e-80a571f88942
Play