-
Eventi Internazionali

L’Italia ci deve riprovare agli Europei

La Copa del Sol, per i maschi, è stata vinta dalla Repubblica Ceca (Italia terza nel girone di qualificazione ma esclusa); la Coppa Europa, femminile, è andata invece alla Svizzera (azzurrine seste). Ecco come sono andate le due rassegne continentali a squadre dell’estate del tennis giovanile

di Viviamo Vespignani | 10 luglio 2019

Nel campionato europeo maschile per squadre under 14, Coppa Del Sol (41esima edizione), il filtro delle qualificazioni è stato fatale alla rappresentativa azzurra formata da Filippo Mazzola, Andrea Meduri e Giacomo Nosei e guidata da Thomas Tenconi. Sui campi del Tennis Club Giardino di Royan, in Francia, la verde Italia - nelle vesti di quarta testa di serie in un tabellone a otto posti - al primo turno ha superato di slancio la Svezia, ma nel confronto di semifinale con la favorita Francia ha mancato l'opportunità della qualificazione alla fase finale.

Non è bastato l'exploit dello spezzino Giacomo Nosei che ha superato per 6-4 6-2 il numero dodici della classifica europea Gabriel Debru a ribaltare il pronostico. E va anche sottolineato che Nosei è uscito imbattuto dalla disputa di tre singolari e un doppio, a testimonianza di un percorso europeo eccellente. Il programma si è chiuso poi con la finale per il terzo posto nella quale gli azzurrini hanno superato 3-0 l'Estonia, numero tre del tabellone, con ciò rimandando a tempi migliori la conquista del terzo titolo dopo quelli vinti nel 2016 e nell'edizione inaugurale del 1979.

L’epilogo della Coppa Del Sol (così chiamata dalla federazione spagnola che la propose nel 1978) si è svolto a Murcia, in Spagna. Il titolo è stato appannaggio, per la seconda volta dopo il 2003 della Repubblica Ceca che si è imposta in finale sulla Francia, giusto la nazione che con dodici successi domina l'albo d'oro. Punti di forza della rappresentativa ceca sono stati Vojtek Petr e Lukas Velir, rispettivamente numeri 5 e 10 della classifica europea under 14.

Italia sesta in Coppa Europa

Il titolo europeo di Coppa Europa, campionato continentale per squadre femminili under 14, è andato alla Svizzera, in occasione della sua prima finale giocata nell'arco di 39 anni. Sui campi del Tennis Sanremo e nelle vesti di seconda favorita, la Svizzera ha via via superato 3-0 l'Italia, 2-1 la Grecia e, in finale, con lo stesso punteggio la sorpresa Repubblica Ceca autrice dell'eliminazione della quotatissima Russia. Protagoniste del successo elvetico sono state due tra le più toste under 14 d'Europa, vale a dire Caroline Naef e Caroline Kozanova.

Il team italiano, composto da Anna Paradisi (24esima in Europa), Benedetta Sensi (109°esima) e Federica Urgesi (44esima) e capitanato da Cristian Vinco, dopo l'iniziale stop con la Svizzera, ha battuto 2-1 la Slovacchia e perso con lo stesso punteggio con la Serbia, col risultato di approdare al sesto posto finale.

La rappresentativa azzurra (che in Coppa Europa conta tre finali raggiunte negli Anni ‘80) aveva guadagnato la promozione alla fase finale nella zona di qualificazione a otto squadre di Blagoevgrad, in Bulgaria. Designata quarta testa di serie, si era imposta per 3-0 sulle padrone di casa per poi superare 2-1 la Spagna (vincendo entrambi i singolari) nel confronto che valeva il pass per Sanremo. Aveva infine mancato la conquista di una delle quattro teste di serie cedendo per 3-0 alla Serbia, forte di due esponenti classificate tra le prime 20 dei ranking under 14 europei.