-
Eventi Internazionali

Non perdete il 'Filo': Fabbiano comunque bravo

Il punto di Filippo Volandri, Direttore tecnico del settore maschile del Centro Federale di Tirrenia e commentatore di Sky, sulla sconfitta di un Thomas Fabbiano che ha comunque disputato un buon torneo a Wimbledon. La fatica di un Djokovic contratto e la grande prova di Pella che elimina il finalista 2018 Anderson.

di Filippo Volandri | 06 luglio 2019

La quinta giornata di Wimbledon è stata caratterizzata dall’eliminazione di Thomas Fabbiano in tre set contro lo spagnolo Verdasco. Per il secondo anno consecutivo il 30enne pugliese, numero 89 del ranking mondiale, è uscito al terzo turno dal torneo londinese. E’ stato davvero un peccato perché Thomas ha avuto una valanga di occasioni di poter vincere in tutti e tre i set. Avrebbe anche potuto accedere al turno successivo. Verdasco ha fatto valere la sua esperienza, ha funzionato molto col servizio da sinistra: è stata quella la chiave che gli ha fatto vincere la partita. Serviva quasi in kick, come sulla terra. Su questa erba quest’anno la palla rimbalza molto alta e Verdasco ha fatto valere questo fattore in maniera perfetta. Thomas invece è abituato a giocare palle basse e ha sofferto molto.

Per Thomas bilancio comunque positivo. Che bravo Pella!

Il bilancio di Fabbiano di questa edizione di Wimbledon è comunque positivo. Ha disputato una buona settimana. Ha fatto una bella gara battendo un certo Tsitsipas, poi ha lottato per altri cinque set contro Karlovic giocando un buon tennis. E con Verdasco al terzo turno avrebbe anche potuto vincere se fosse stato un po’ più cinico. Il suo è stato un buon cammino.
La giornata ha regalato anche qualche sorpresa. Come l’eliminazione di Kevin Anderson, finalista lo scorso anno e quarta testa di serie del torneo quest’anno, ad opera dell’argentino Guido Pella. Un ko che ci può anche stare, perché Anderson aveva ancora poche partite nelle gambe e non è al 100% della forma. Va detto anche che il suo avversario Pella è stato bravissimo, ha fatto davvero una gran partita imponendosi in tre set. E’ stato super!

Djokovic quanta fatica! Raonic può andare ancora più avanti

Altri temi della giornata: Nole Djokovic ha faticato battendo il polacco Hurkacz in quattro set. La sua prova non mi ha colpito particolarmente. Forse è abituato a giocare sul Centrale mentre sul campo numero 1 ha avuto riferimenti diversi. Però anche la sua faccia non mi ha convinto. Non esultava neanche quando faceva un punto, era di ghiaccio. Segno che era contratto. E’ stato bravo anche Raonic a battere Opelka in tre set. Il canadese, numero 15 del ranking mondiale, affronterà Pella negli ottavi e per quanto ha fatto vedere potrebbe anche puntare ad arrivare alle semifinali. Infine complimenti alla 15enne Cori Gauff che ha giocato il terzo turno. E’ una predestinata, da anni si parla di lei nel circuito dopo aver dominato i campionati juniores.