-
Eventi Internazionali

Non perdete il ‘Filo’: ora Berrettini fa paura a tutti

Filippo Volandri, Direttore tecnico del settore maschile del Centro Federale di Tirrenia e commentatore di Sky, fa il punto sulle vittorie di Matteo Berrettini e Fabio Fognini che approdano al terzo turno di Wimbledon. E sugli altri match importanti della quarta giornata

di Filippo Volandri | 05 luglio 2019

Ne ero certo: Matteo avrebbe giocato una partita migliore rispetto a quella d’esordio a Wimbledon contro lo sloveno Bedene e così è stato. Il 23enne romano, numero 20 del ranking mondiale e 17esima testa di serie, ha conquistato il terzo turno battendo senza difficoltà il cipriota Baghdatis in tre set.
Matteo ha disputato una gran partita, iniziando subito con le idee chiare. Con servizio e diritto ha spaccato la palla. E' stato bravissimo anche a gestire il secondo set dove ha fatto il break all’undicesimo game e ha servito per il set, anche se poi ha accusato il momento, rallentando un pochino e concedendo al rivale di arrivare al tie-break. Ma è stato bravo a rientrare subito tenendo a distanza Baghdatis. Nel terzo set poi si è visto subito che il cipriota, alla sua ultima partita, non ne aveva più.
20d1e017-50c9-48c0-85b4-4ba431fcc092
Play

Matteo è una certezza, tutti rivali lo devono temere

Berrettini è stato davvero bravo a mantenere la concentrazione alta, ha avuto una gestione mentale eccellente. Si è scrollato di dosso la tensione dei giorni scorsi, la pressione che l'attesa di tanti gli mette addosso perché gioca un torneo così importante. Dal punto di vista tecnico poi diritto e servizio sono stati la chiave, hanno fatto la differenza.
Nel prossimo match se la vedrà con un rivale non impossibile: affrontare l’argentino Diego Schwartzman al terzo turno è davvero una grande occasione per lui. Poi potrebbe trovare Federer negli gli ottavi ma intanto non deve farsi prendere dall’ansia, si deve concentrare solo sulla prossima gara. Matteo ad oggi è una realtà, è tra i primi 20 del mondo e ha un servizio e un diritto come pochi nel circuito. E’ un giocatore che tutti devono temere.

Fognini a fatica, a Fabbiano servirà il suo miglior tennis contro Verdasco

Sono contento che anche Fabio Fognini sia riuscito a raggiungere il terzo turno. C’era il rischio che potesse fare fatica contro un avversario solido ma con un nome e una storia meno blasonata e così è stato. Lui forse si esprime meglio contro avversari più titolati. Fabbiano invece scende in campo contro lo spagnolo Verdasco e dovrà giocare il suo miglior tennis: stare vicino alla linea di fondo e trovare subito ritmo e contro-balzo, oltre alla sua velocità. Armi che Verdasco sicuramente soffrirà.
96f53da8-07ec-4d2c-b9f2-d4de8adcbca6
Play

Tutto facile per Federer e Nadal, sorpresa negativa il ko della campionessa in carica Kerber

La giornata di match a Wimbledon ha offerto anche altri spunti interessanti. Rafa Nadal ha vinto al quarto contro Kyrgios ma sapevamo che nessuno ha vita facile quando l’australiano si mette in testa di giocare. Federer invece ha vinto in tre set contro Clarke ma non ha giocato bene. Può fare di meglio, non ha ancora espresso il suo tennis migliore ma in questo match è passato indenne senza perdere un set. La brutta sorpresa è stata invece la sconfitta Angelique Kerber in tre set contro la Davis. La tedesca ha giocato proprio male: che brutto vedere la campionessa in carica uscire al secondo turno!