-
Eventi Internazionali

Il meglio di Wimbledon in dieci foto: day 3

Cori Gauff non smette di stupire. La gioventù si ritaglia angoli di cielo. Vincono Dayana Yastremska e Felix Auger-Aliassime su Corentin Moutet. Wimbledon è soprattutto tradizione: passa Simona Halep e affronterà Azarenka. Fabbiano abbatte il gigante Karlovic, Opelka stende Wawrinka

di Alessandro Mastroluca | 04 luglio 2019

Fifteen love. Le parole del tennis si incrociano con quelle della vita, e raccontano quello che nessuno avrebbe immaginato. E' scattata la mania a Wimbledon per la quindicenne Cori Gauff. L'appuntamento con la storia se lo immaginava da sempre, sembra viverlo con piena e tranquilla consapevolezza. 

Nelle dieci immagini che sintetizzano la giornata, la gioventù che bussa alle porte del paradiso del tennis le somiglia. Non è più il tempo dell'immaginazione, ma della professionalizzazione precoce. Vedere per credere Felix Auger-Aliassime, che spegne la creatività di Corentin Moutet, o Dayana Yastremska, anche lei centrata, matura, sicura, decisa.

Nella giornata c'è la preoccupazione per Margarita Gasparyan che si accascia dopo essere arrivata a due punti dalla vittoria. C'è il riscatto di Vika Azarenka che andrà a sfidare Simona Halep: generazioni di numero 1 a confronto.

Il numero 1, Novak Djokovic, si concede anche momenti divertenti, istanti di rilassatezza dentro una partita senza sbavature né distrazioni. Thomas Fabbiano F piega Ivo Karlovic e ci regala un titolo: "Davide batte Golia". Un Golia però avanza. E' Reilly Opelka, che è anche un paio di centimetri più alto di Ivo Karlovic. La vittoria su Wawrinka lo proietta al primo terzo turno Slam. L'altezza può anche essere mezza bellezza.

 

Le 10 immagini che raccontano giornata