-
Eventi Internazionali

Pliskova e Azarenka d’imperio, Svitolina graziata

La n. 3 del mondo e l’ex n.1 avanzano lanciatissime. L’ucraina, n.8 del torneo, era a un passo dalla sconfitta contro la russa Margarita Gasparyan che la russa si è infortunata alla coscia tirando un servizio e ha dovuto ritirarsi

di Enzo Anderloni | 03 luglio 2019

Due percorsi netti per due vittorie con il sorriso stampato in faccia. Karolina Pliskova ha fatto fare pochi game sul Centre Court alla portoricana Monica Puig, che tanto aveva promesso con la vittoria nel torneo olimpico di Rio de Janeiro e poco ha poi davvero mantenuto.La ceka invece deve ancora far vedere anche a Wimbledon il suo grande potenziale e il successo la proietta al prossimo confronto, insidioso ma per lei molto accessibile con Su-Wei Hsieh, la giocatrice di Taipei che sull’erba tagliuzza tutto con gesti brevi sfruttando la spinta dell’avversaria.

Sorrisone ancora più ampio per Vika Azarenka, che cerca di ritrovare il brivido dell’alto livello ora che ha risolto i problemi famigliari, legati alla tutela del figlioletto Leo, che le avevano impedito per un paio di stagioni di girare il mondo. Ha lasciato solo gli spiccioli alla prorompente australiana Ajla Tomljanovic, accreditata nel mondo del tennis, oltre che di un discreto bagaglio tecnico, anche di essere la fidanzata di Nick Kirgyos. Per lei l’opportunità di sfidare al prossimo turno Simona Halep che ha vinto in tre set il derby rumeno con Mihaela Buzarnescu. Un’occasione per tornare su palcoscenici adeguati a un ex n.1 del mondo.

Quando si dice “non è finita finchè non è finita”… Chiedere a Elina Svitolina, n.8 del mondo e del torneo, dopo il match di oggi contro la russa Margarita Gasparyan. Ci aveva già perso due settimana fa sull’erba di Birmingham, al primo turno. E le cose non stavano andando molto diversamente oggi con la 24 di Mosca a comandare. Vinto il primo set la Gasparyn stava per fare il break decisivo sul 5-4 per lei, 15-30 servizio Svitolina.

Lì la bionda campionessa ucraina, due volte vincitrice degli Internazionali BNL d’Italia, non ha mollato, ha combattuto salvando il servizio alla fine di un game lunghissimo. E il destino ha giocato inaspettatamente a suo vantaggio. Pochi istanti dopo infatti, sullo 0-30 la russa ha servito e in uscita dal colpo la gamba d’appoggio le ha ceduto. E’ crollata a terra, soccorsa immediatamente dalla stessa Svitolina.

L’intervento medico non è bastato: trattata alla muscolatura della coscia, la Gasparyan, che in carriera è stata già operata tre volte al ginocchio, ha provato a continuare. Ma non riusciva a muoversi. Perso il servizio è arrivata, quasi in lacrime fino al 6-5 40-15 Svitolina prima di andare a stringerle la mano arrendendosi. Un doloroso regalo che l’ottava favorita del torneo ha raccolto con sollievo. Mentre Margarita riceveva altre cure mediche direttamente sul campo Elina poteva dirigersi verso la doccia pensando già al terzo turno contro la greca Maria Sakkari, che nel frattempo aveva superato in due set senza brividi (6-4 6-1) la ceca Bouzkova.

IL TABELLONE DEL TORNEO FEMMINILE SEMPRE AGGIORNATO