-
Eventi Internazionali

Fritz, primo acuto a Eastbourne

Nella prima finale tutta americana nella storia del torneo dal 1995, ha sconfitto in due set Sam Querrey. Ha conquistato così il primo titolo ATP, a oltre tre anni dalla prima finale

01 luglio 2019

Ha aspettato oltre tre anni per passare dalla prima finale al primo titolo ATP. Nella prima finale tutta americana a Eastbourne dal 1995, Taylor Fritz ha interrotto l'attesa con il 63 64 in un'ora a Sam Querrey. "E' straordinario, non ci posso credere" ha detto Fritz che ha debuttato nel circuito ATP nel 2015 in questo torneo, quando si giocava a Nottingham. "Desideravo vincere un titolo da quando, a 18 anni, ho giocato quella prima finale. Sono felicissimo".

Diventa così il terzo campione statunitense nella storia del torneo dopo Andy Roddick e Steve Johnson, il secondo insieme a Matteo Berrettini ad aver trionfato sia a livello ATP sia in un Challenger nel 2019.

In finale, contro il connazionale che ha vinto 10 tornei in carriera, al primo torneo da Houston, non ha dato segni di nervosismo o tensione. Anzi, ha piazzato il break a zero nel primo game di risposta per dare un segnale chiaro. Querrey, che aveva subito due break in tutta la settimana, non è mai rientrato davvero in partita.

Fritz, più solido ed efficiente nei momenti importanti del match, firma così la terza vittoria in cinque confronti diretti. Chiude con stile, con un ace al centro, e si gode la domenica migliore della carriera. "E' stata una partita dura, ho dovuto tirar fuori il meglio per vincere" ha detto Fritz. "Complimenti a Sam, che giocava il primo torneo dopo tanto tempo. A Wimbledon sarà pericolosissimo".

Fritz, che guadagnerà una decina di posizione e salirà ai margini della top-30, suo nuovo best ranking, inizierà il suo percorso ai Championships contro Tomas Berdych, anche lui al primo match in tre mesi, in uno dei primi turni più interessanti del torneo. Passaggi di crescita per un nuovo sogno americano.