-
Eventi Internazionali

Azzurri all'esame di maturità a Wimbledon

Per il forfait di Coric spostato in tabellone Matteo Berrettini, che debutterà con Bedene. Sorteggio poco "benevolo" per gli italiani - 9 nel main draw, record eguagliato: Fognini subito contro Tiafoe, Cecchinato e Fabbiano ritrovano De Minaur e Tsitsipas loro giustizieri un anno fa. Seppi-Jarry e Sonego-Granollers, non sorridono neppure Lorenzi e i qualificati Caruso e Arnaboldi

di Gianluca Strocchi | 29 giugno 2019

FORFAIT CORIC, CAMBIA L'AVVERSARIO DI BERRETTINI - Il forfait dell’ultim’ora di Borna Coric, numero 13 Atp e 14esima testa di serie, ha determinato un cambiamento nella parte bassa del tabellone di Wimbledon - terzo Slam della stagione, che scatta lunedì 2 luglio sui campi in erba dell'All England Lawn Tennis Club -che interessa Matteo Berrettini. Il 23enne romano, numero 20 del ranking mondiale e 17esima testa di serie, alla seconda presenza sui prati londinesi (dodici mesi fa superò Jack Sock per poi cedere al 2° turno a Gilles Simon), prende infatti il posto del croato nel draw e vede così cambiare il suo avversario di primo turno. Invece del moldavo Radu Albot, numero 41 Atp, con cui era stato sorteggiato ieri, Berrettini, che sull’erba in questo mese ha vinto il titolo a Stoccarda ed è stato semifinalista ad Halle,  debutterà affrontando lo sloveno Aljax Bedene, numero 86 della classifica mondiale, che nelle sei precedenti partecipazioni nel “Tempio” vanta il terzo turno nel 2017 come miglior risultato: in parità (1 a 1) il bilancio dei precedenti, entrambi disputati sulla terra di Budapest, negli ottavi, con affermazione del 29enne di Lubiana nel 2018 e rivincita quest’anno del capitolino, che poi ha alzato al cielo il trofeo.

SUBITO TIAFOE PER FOGNINI - Con la promozione dalle qualificazioni di Salvatore Caruso e Andrea Arnaboldi sono in totale nove - record di presenze tricolori eguagliato - i tennisti azzurri al via nel main draw del Major su erba. Il sorteggio non è stato granché “benevolo” con i giocatori italiani, visto quattro di loro sono stati abbinati a una testa di serie subito al primo turno e anche gli altri dovranno fare i conti con avversari “scomodi” su questo tipo di superficie. E’ il caso, ad esempio, di Fabio Fognini, numero 10 della classifica mondiale e 12esima testa di serie, alla undicesima apparizione sui prati di Church Road dove ha raggiunto quattro volte il terzo turno (2010, 2014, 2017 e lo scorso anno), che esordirà contro lo statunitense Frances Tiafoe, numero 39 Atp, alla terza presenza nel main draw londinese dove lo scorso anno è approdato al terzo turno: il 32enne di Arma di Taggia si è aggiudicato l’unico confronto diretto, nel 2017, al primo turno del Roland Garros.

CECCHINATO E FABBIANO RITROVANO DE MINAUR E TSITSIPAS - Marco Cecchinato, numero 40 Atp, che nel 2017 proprio sui prati londinesi aveva debuttato in un tabellone principale di un Major, per la sua terza apparizione a Wimbledon dove insegue il primo successo ritrova invece l’australiano Alex De Minaur, numero 29 del ranking e 25esima testa di serie, l’avversario che al suo esordio nel main draw del Major su erba lo ha eliminato in quattro set al primo turno dodici mesi fa, fermandosi al terzo turno di fronte a Rafa Nadal. Il 26enne di Palermo si è poi preso la rivincita nei confronti del Next Gen di Sydney che risiede ad Alicante (Spagna) battendolo in tre set al primo turno degli ultimi Internazionali d’Italia a Roma.
La dea bendata ha riservato lo stesso trattamento a Thomas Fabbiano, numero 102 della classifica Atp, alla terza partecipazione al main draw di questo torneo, visto che il 30enne di San Giorgio Jonico ha pescato di nuovo il greco Stefanos Tsitsipas, numero 6 del ranking mondiale e settimo favorito del seeding, che lo ha stoppato lo scorso anno al terzo turno (il pugliese aveva eliminato al 2° Stan Wawrinka) quando poi cedette negli ottavi a John Isner. Il 20enne di Atene, alla terza presenza nel main draw, aveva sconfitto Fabbiano - ad Eastbourne ha raggiunto la sua prima semifinale nel circuito maggiore – anche nelle qualificazioni del Roland Garros 2017.

LORENZI "PESCA" MEDVEDEV, C'E' JARRY PER SEPPI - Una testa di serie come primo ostacolo anche per Paolo Lorenzi, numero 107 del ranking Atp, che in otto partecipazioni ai "The Championships" ha raggiunto il secondo turno nel 2017 e 2018. Il 37enne senese è stato infatti sorteggiato contro il russo Daniil Medvedev, numero 13 della classifica mondiale e 11esimo favorito del seeding, alla terza partecipazione al main draw: il 23enne di Mosca ha fatto suo l’unico testa a testa, nei quarti di Sydney 2018.
Il cileno Nicolas Jarry, numero 55 del ranking mondiale, sarà l’avversario di Andreas Seppi, numero 71 Atp, che in quattordici precedenti partecipazioni a Wimbledon vanta come miglior risultato gli ottavi nel 2013 quando fu stoppato da Juan Martin Del Potro (oltre a tre terzi turni): il 35enne di Caldaro è stato sconfitto nell’unico incrocio con il 23enne di Santiago – alla terza apparizione sui green londinesi, dove nel 2018 ha raggiunto il secondo turno - lo scorso anno al primo turno di Winston Salem.

GRANOLLERS L'AVVERSARIO DI SONEGOLorenzo Sonego, numero 75 Atp, alla sua seconda partecipazione a Wimbledon dove lo scorso aveva passato le “quali” cedendo poi a Fritz, troverà dall’altra parte della rete lo spagnolo Marcel Granollers, numero 105 Atp, proveniente dalle qualificazioni, che disputerà per la 12esima volta il tabellone principale di questo torneo, dove non è andato mai oltre il secondo turno. Il 24enne torinese, che questa settimana ad Antalya ha centrato la sua prima semifinale Atp, è stato battuto dal 33enne di Barcellona nell’unico precedente, lo scorso anno al primo turno del challenger di Zhuhai.

ANCORA SIMON SULLA STRADA DI CARUSO - Per quanto riguarda i due italiani promossi dalle qualificazioni (disputate sui campi di Roehampton), Salvatore Caruso, numero 125 della classifica mondiale, per la sua prima volta nel main draw dello Slam british centrata alla quarta partecipazione alle qualificazioni - dopo esserci riuscito anche al Roland Garros, dove poi si è spinto fino al terzo turno prima di arrendersi a Djokovic - ritroverà il francese Gilles Simon, numero 25 Atp e 20esima testa di serie, sconfitto dal 26enne siciliano proprio al secondo turno di Parigi qualche settimana fa nell’unica sfida fra i due. In tredici presenze nel main draw londinese il 34enne di Nizza vanta i quarti nell’edizione 2015.

PER L'ESORDIO DI ARNABOLDI IL GIGANTE KARLOVIC - Andrea Arnaboldi, numero 209 Atp, che ha centrato l’ingresso nel tabellone principale di Wimbledon al quinto tentativo, dovrà fare i conti con il 40enne croato Ivo Karlovic, numero 80 della classifica mondiale, alla quattordicesima partecipazione al Major su erba, dove si è spinto sino ai quarti nel 2009: non ci sono precedenti tra il 31enne mancino di Cantù e il gigante di Zagabria (211 centimetri), che ha nel servizio un’arma devastante.

---------------------------------------------------------

RISULTATI
“The Championships”
Grand Slam
Wimbledon (Londra), Gran Bretagna
1 - 14 luglio, 2019
£38.000.000 - erba

SINGOLARE
Primo turno
Lorenzo Sonego (ITA) c. (q) Marcel Granollers (ESP)
Paolo Lorenzi (ITA) c. (11) Daniil Medvedev (RUS)
(q) Andrea Arnaboldi (ITA) c. Ivo Karlovic (CRO)
Thomas Fabbiano (ITA) c. (7) Stefanos Tsitsipas (GRE)
Andreas Seppi (ITA) c. Nicolas Jarry (CHI)
(q) Salvatore Caruso (ITA) c. (20) Gilles Simon (FRA)
(12) Fabio Fognini (ITA) c. Frances Tiafoe (USA)
Marco Cecchinato (ITA) c. (25) Alex De Minaur (AUS)
(17) Matteo Berrettini (ITA) c. Aljaz Bedene (SLO)

DOPPIO
Primo turno
Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) c. (5) Jean-Julien Rojer/Hpria Tecau (NED/ROU)
Lorenzo Sonego/Roberto Carballes Baena (ITA/ESP) c. Fabrice Martin/Hugo Nys (FRA/MON)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Andrea Arnaboldi (ITA) b. (wc) Ryan Peniston (GBR) 61 57 86
Mats Moraing (GER) b. Federico Gaio (ITA) 62 75
Blaz Rola (SLO) b. (5) Stefano Travaglia (ITA) 67(9) 62 64
(6) Thiago Monteiro (BRA) b. Roberto Marcora (ITA) 76(5) 76(3)
Christopher Eubanks (USA) b. Luca Vanni (ITA) 76(9) 36 63
Go Soeda (JPN) b. Filippo Baldi (ITA) 64 36 61
(7) Jiri Vesely (CZE) b. Simone Bolelli (ITA) 64 62
(18) Salvatore Caruso (ITA) b. Ze Zhang (CHN) 46 75 61
(22) Gianluca Mager (ITA) b. Aleksandr Nedovyesov (KAZ) 63 57 64
Yannick Hanfmann (GER) b. Alessandro Giannessi (ITA) 75 75
Alex Bolt (AUS) b. Jannik Sinner (ITA) 26 75 12-10
Stefano Napolitano (ITA) b. (15) Matthias Bachinger (GER) 75 16 64
Daniel Elhai Galan (COL) b. (32) Lorenzo Giustino (ITA) 76(2) 63

Secondo turno
Andrea Arnaboldi (ITA) b. Hiroki Moriya (JPN) 67(0) 64 62
(18) Salvatore Caruso (ITA) b. John-Patrick Smith (AUS) 36 63 64
Enzo Couacaud (FRA) b. (22) Gianluca Mager (ITA) 63 64
Yuichi Sugita (JPN) b. Stefano Napolitano (ITA) 46 63 64

Terzo turno
Andrea Arnaboldi (ITA) b. Evgeny Karlovskiy (RUS) 64 63 36 46 63
(18) Salvatore Caruso (ITA) b. (8) Brayden Schnur (CAN) 63 62 61

IL TABELLONE MASCHILE

QUALIFICAZIONI