-
Eventi Internazionali

Svitolina e Sabalenka, ma cos’è questa crisi?

​Prosegue il momento negativo per le due top ten anche sull’erba di Birmingham: l’ucraina – un solo match vinto dal rientro a inizio maggio – sconfitta dalla Gasparyan, mentre la bielorussa cede alla Hsieh. Esordio positivo per Karolina Pliskova e Konta.

18 giugno 2019

SVITOLINA E SABALENKA SUBITO FUORI – Neppure i verdi prati inglesi contribuiscono a far uscire dal tunnel Elina Svitolina e Aryna Sabalenka, le due “vittime” eccellenti nella prima giornata di incontri del main draw al "Nature Valley Classic”, torneo Wta Premier dotato di un montepremi di 1.006.263 dollari in corso sui campi in erba di Birmingham, in Gran Bretagna. Sono incappate dunque in scivoloni all’esordio due delle cinque top ten in gara nella tappa di avvicinamento a Wimbledon, dove in cima al seeding figurano i nomi della giapponese Naomi Osaka, numero 1 del ranking mondiale, e dell’australiana Ashleigh Barty, numero 2 Wta, al rientro nel tour dopo il trionfo al Roland Garros.

 

GASPARYAN RIVEDE LA LUCE – Continua dunque il momento no dell’ucraina, numero 7 della classifica mondiale e quarta testa di serie, che da quando è rientrata nel tour a maggio a Madrid ha vinto un solo incontro, al primo turno del Roland Garros contro Venus Williams. A mettere al tappeto Svitolina in questo caso è stata la russa Margarita Gasparyan, numero 62 Wta: 63 36 64 il punteggio, in un’ora e 53 minuti di gioco, che ha sancito l’eliminazione della “Maestra” delle WTA Finals a fine 2018. La vincente del match fra l’altra russa Ekaterina Alexandrova, numero 50 Wta, e la croata Petra Martic, numero 25 del ranking (la 28enne di Spalato ha fatto suo l’unico precedente), sarà l’avversaria con cui si giocherà un posto nei quarti la 24enne di Mosca, che sta tentando di mettersi definitivamente alle spalle un infortunio al ginocchio che aveva messo in forse anche il proseguo della carriera. "E’ stato un periodo molto duro e non sapevo se avrei potuto continuare a giocare a tennis any, ma adesso sono qui in un grande torneo e questo è qualcosa di speciale per me", sottolinea la Gasparyan.

 

HSIEH INDIGESTA PER LA SABALENKA - Debutto amaro a Birmigham anche per la bielorussa Aryna Sabalenka, numero 10 della classifica mondiale e quinta testa di serie. La 21enne di Minsk, che da quando è top ten negli ultimi tre mesi vanta solo le semifinali a Strasburgo (terra), è caduta sotto i colpi “vecchio stile” di Su-Wei Hsieh, numero 28 Wta, in grado di spuntarla con il punteggio di 63 26 76(1) dopo un’ora e 56 minuti, confermando così l’esito del confronto andato in scena un mese fa al Foro Italico, al primo turno degli Internazionali BNL d’Italia. La 33enne cinese di Taipei che sta vivendo una seconda giovinezza al secondo turno troverà dall’altra parte della rete la ceca Barbora Strycova, numero 51 Wta, che ha dovuto faticare per avere ragione in rimonta (36 63 64 in due ore e mezza) sulla britannica Heather Watson, numero 122 della classifica mondiale, in gara con una wild card. Sarà il settimo testa a testa fra le due e il bilancio fin qui è in perfetta parità.

 

KONTA CONVINCE ANCHE SULL’ERBA - A riportare il sorriso sui volti dei tifosi Union Jack ci ha pensato però Johanna Konta, numero 18 del ranking e settima testa di serie, che dopo la finale a Roma e la semifinale al Roland Garros intende allungare anche sull’erba il suo momento positivo: la 28enne nata a Sydney ha concesso appena sei game (64 62) all’estone Anett Kontaveit, numero 20 Wta, e ora attende la vincente della sfida (inedita sin qui) fra la 18enne polacca Iga Swiatek, numero 65 Wta, passata attraverso le qualificazioni, e la lettone Jelena Ostapenko, numero 38 della classifica mondiale.

 

ESORDIO IN SCIOLTEZZA PER PLISKOVA - Nessun problema neppure per la ceca Karolina Pliskova, numero 3 del ranking mondiale e del seeding, in gara con una wild card, che ha superato per 63 64, in un’ora e 9 minuti, la rumena Mihaela Buzarnescu, numero 42 Wta. La 27enne di Louny, regina di Roma un mese fa, potrebbe trovare come avversaria al secondo turno la gemella Krystina, numero 112 Wta, proveniente dalle qualificazioni, opposta alla qualificata bulgara Viktoriya Tomova, numero 190 del ranking. Pliskova muore dalla voglia di imitare sui court britannici la connazionale Petra Kvitova, bi-campionessa in carica, ma ferma per l’infortunio al braccio sinistro che l’ha costretta a rinunciare anche al Roland Garros.

RISULTATI LUNEDI’ – Primo turno: Evgeniya Rodina (RUS) b. Kristina Mladenovic (FRA) 62 26 64, Margarita Gasparyan (RUS) b. (4) Elina Svitolina (UKR) 63 36 64, (7) Johanna Konta (GBR) b. Anett Kontaveit Su-Wei Hsieh (TPE) b. (5) Aryna Sabalenka (BLR) 63 26 76(1), Barbora Strycova (CZE) b. (wc) Heather Watson (GBR) 36 63 64, (wc, 3) Karolina Pliskova (CZE) b. Mihaela Buzarnescu (ROU) 63 64.

 

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in esclusiva il torneo WTA Premier di Birmingham. Questa la programmazione:

lunedì 17 giugno - differita alle ore 19.30

Svitolina (UKR) c. Gasparyan (RUS);

martedì 18 giugno - LIVE alle ore 18.30; differita alle ore 20.30 ed alle ore 22.30

mercoledì 19 giugno - LIVE alle ore 18.30; differita alle ore 20.30 ed alle ore 22.30

giovedì 20 giugno - LIVE alle ore 18.30; differita alle ore 20.30 ed alle ore 22.30

venerdì 21 giugno - LIVE alle ore 18.30; differita alle ore 20.30 ed alle ore 22.30

sabato 22 giugno - LIVE alle ore 12.30 (semifinale1); differita alle ore 19.00 (semifinale2)

domenica 23 giugno - LIVE alle ore 14.30 (finale)