-
Eventi Internazionali

Che semi: Roger vs. Rafa, 'clasico' al Roland Garros!

Il 37enne svizzero si aggiudica in 4 set il derby con Stan Wawrinka "vendicando" il ko nei quarti del 2015, mentre lo spagnolo campione in carica travolge il giapponese Nishikori (61 61 63) e raggiunge per la 31esima volta il penultimo atto in uno Slam, eguagliando Jimmy Connors: per Rafa 91° match vinto a Parigi

05 giugno 2019

NADAL RAGGIUNGE LA 12ESIMA SEMIFINALE A PARIGI - Rafael Nadal è per la dodicesima volta nelle semifinali del Roland Garros, consolidando il record che già gli apparteneva. Lo spagnolo, numero 2 del ranking mondiale e del tabellone, campione in carica e 11 volte trionfatore su questi campi, ha letteralmente travolto il giapponese Kei Nishikori, numero 7 Atp e del seeding: 61 61 63 il punteggio con cui il mancino di Manacor, in un’ora e 51 minuti complessivi sul “Philippe Chatrier”, si è assicurato un posto nel penultimo atto del torneo, con il 91esimo match vinto al Bois du Boulogne a fronte di appena due sconfitte. Un ruolino di marcia fantastico per il 33enne maiorchino, in versione maglietta gialla e pantaloncini grigi, che con 31 semifinali negli Slam eguaglia Jimmy Connors affiancandolo in terza posizione nella speciale classifica. Con un solo set lasciato per strada fin qui (al belga David Goffin), da vero “re della terra”, Nadal avanza prepotentemente la sua candidatura per un 12esimo, storico, sigillo parigino. Federer e Djokovic sono avvisati.

FEDERER SI VENDICA DI WAWRINKA - Pochi minuti più tardi, sul “Suzanne Lenglen”, Roger Federer ha consumato la sua rivincita nei confronti dell’amico-rivale Stan Wawrinka che quattro anni fa lo aveva stoppato proprio qui nei quarti. Al termine di una sfida appassionante il 37enne di Basilea, numero 3 del mondo e del seeding, si è imposto per 76(4) 46 76(5) 64, dopo tre ore e 35 minuti, così da approdare per l’ottava volta al penultimo atto a Parigi, 44esima semifinale Slam. 

Turni di servizio rispettati nella prima frazione, anche se Wawrinka ha dovuto salvare una palla break nel gioco di apertura, un’altra sul 2-2, sempre facendo leva sulla battuta, e poi altre due nel settimo game. Nel tie-break dall’1 pari è stato Federer ad allungare 3 a 1 e 4 a 2, con riaggancio sul 4 pari, ma due errori di rovescio risultano fatali per il 34enne di Losanna (7 a 4). Il quale in apertura di seconda frazione ha annullato un’altra opportunità di break, per poi essere lui invece a strappare il servizio alla prima opportunità concessagli dal connazionale (2-1). Stan The Man ha confermato il break risalendo da 15-40, con quattro punti consecutivi, mantenendo questo prezioso vantaggio così da incamerare il set alla quarta occasione utile, con un dirittone vincente (il primo set lasciato per strada da King Roger nel torneo). Wawrinka è “spietato” nel convertire le chance per togliere sul 3-3 la battuta a Federer che inciampa in una volée non complicata per il suo talento, però la reazione del 37enne di Basilea è immediata, con contro-break, sorpasso e due set point sul 5-4, che Stan cancella con carattere (sul primo rovescio in corridoio di mister 20 Slam) prima di guadagnare il 5-5 con un rovescio lungo linea da applausi. Qui è stato il fuoriclasse di Basilea a cavarsi d’impaccio da una situazione delicata, fronteggiando due chance di break, per far suo un game da oltre 9 minuti di durata. Si va di nuovo al “gioco decisivo”, nel quale Federer vola sul 5-1 e 6-2, per poi riuscire a convertire la quinta occasione utile. Il quarto parziale ha visto Wawrinka annullare altre 4 palle break sull’1-1, poi sul 3-3 lo stop per l’arrivo dell’acquazzone. Alla ripresa c’è stato lo “strappo” di King Roger, che va a servire per il match sul 5-4: con coraggio Stan annulla la prima palla partita attaccando (passante in rete dell’amico-rivale), sulla seconda doppio fallo di Federer, che però con due volée chiude in bellezza rimettendo piede in semifinale dopo 7 anni a Parigi.

CLICCA QUI PER IL TABELLONE MASCHILE