-
Eventi Internazionali

Tsitsipas e Zverev, il bello e l'utile. Out Coric

Il greco completa la vittoria su Filip Krajinovic nel match interrotto ieri sul 5-5 nel terzo. Affronterà Stan Wawrinka che ha sconfitto in tre tiebreak Grigor Dimitrov festeggiando il 500mo successo in carriera. Il tedesco vince i primi due set, si fa trascinare al quinto ma supera Dusan Lajovic.

di Alessandro Mastroluca | 02 giugno 2019

Ha giocato quasi tre ore e mezza in due giorni, ha rischiato di farsi portare al quinto, ha vinto di tenacia e scritto la storia. Stefanos Tsitsipas supera 75 63 67(5) 76(6) Filip Krajinovic e diventa il primo greco negli ottavi al Roland Garros dai tempi di Lazaros Stalios nel 1936. Affronterà Stan Wawrinka o Grigor Dimitrov.

Dopo l'interruzione di ieri sul 5 pari nel terzo, Tsitsipas ha mostrato un gioco meno aggressivo mentre Krajinovic ha fatto valere la completezza dai due lati, i cambi di ritmo e gli angoli stretti. Vinto il tiebreak, ha preso un break di vantaggio nel quarto e alimentato il desiderio di completare la seconda rimonta da sotto di due set in carriera. Ma c'è una ragione se negli Slam ha perso tutte le ultime undici sfide contro un top-10. Quando va a servire per allungare al quinto, infatti, Krajinovic cede il break a zero con quattro errori, due in larghezza e due in lunghezza. Il serbo manca un set point sul 6-5 nel tiebreak poi con l'ultimo gratuito, di rovescio, permette a Tsitsipas di completare il 77mo successo in carriera nel circuito maggiore. "Psicologicamente non è facile giocare un match in due giorni" ha ammesso a caldo Tsitsipas, il più giovane al quarto turno a Parigi dal 2009, dopo Juan Martin Del Potro.

Tsitsipas  testerà le rinnovate ambizioni di Stan Wawrinka che ha completato 76 76 76 il successo sull'amico Grigor Dimitrov. Lo svizzero ha vinto tutti i quattro confronti diretti negli Slam (5-4 il bilancio complessivo negli head to head) contro il bulgaro: i due sono diventati la 43ma coppia nell'era Open ad aver giocato contro almeno una volta in tutti i major. Dimitrov, che sperava di raggiungere gli ottavi per la prima volta al Roland Garros, ha ricavato meno dalla prima. Il rovescio in rete che ha consegnato il break del 5-4 nel terzo avrebbe potuto chiudere di fatto il match, interrotto ieri per oscurità alla fine del secondo set. La pressione però ha condizionato Wawrinka, che si è fatto breakare e trascinare al tiebreak. Dimitrov ha allungato 6-2 ma lo svizzero, più solido da fondo, ha cancellato i quattro set point consecutivi per poi tracciare un notevole passante di rovescio da lontanissimo, preludio al successo numero 500 in carriera.

Sarà Alexander Zverev l'avversario di Fabio Fognini negli ottavi. Per il secondo anno consecutivo, ha battuto Dusan Lajovic al quinto set al Roland Garros. Stavolta il tedesco ha rischiato di vanificare due set di vantaggio nel suo centesimo match sulla terra battuta nel circuito maggiore. Dopo aver perso sei game nella prima ora e mezza di gioco, Zverev ha perso via via efficienza col servizio. Il tedesco, che ha chiuso cin 18 ace e 14 doppi falli, ha subito un break in apertura del terzo e del quarto set. Si disunisce, soffre le angolazioni più strette del serbo che però a sua volta si scioglie nel finale. Zverev, che a 22 anni ne ha già giocati 17 di match al quinto set, porta a 11-6 il suo bilancio e rimane imbattuto alla distanza al Roland Garros. Il tedesco, che ha vinto 7 partite su 12 al set decisivo quest'anno, torna negli ottavi a Parigi per la seconda volta di fila. "Qualcuno dovrebbe dirmi che non devo per forza giocare cinque set a ogni partita" ha scherzato Zverev, che si è detto contento della maggiore leggerezza di quest'anno. "Non credo di avere meno pressione" ha detto, "però si è parlato meno di me. Han parlato tutti di Rafa e Roger, han parlato di Tsitsipas molto più che di me, e mi va benissimo, mi toglie un po' di attenzione"

Jan-Lennard Struff firma la seconda sorpresa del torneo. Dopo il successo su Denis Shapovalov, il tedesco ha sconfitto 46 61 46 76 11-9 la testa di serie numero 13 Borna Coric, che sarà comunque il numero 1 di Croazia dalla prossima settimana. In 4 ore e 22 minuti, Struff firma la prima vittoria su un top 20 in uno Slam e conquista per la prima volta gli ottavi in un major. Coric è andato a servire per il match sul 7-6 ma Struff ha completato il break a zero e da lì ha costruito la sua quinta vittoria consecutiva al quinto set, chiusa con il 66mo vincente del match.

Grande tifoso del Borussia Dortmund, cresciuto a dieci minuti dallo stadio e con il padre da tempo abbonato alle partite casalinghe dei gialloneri, Struff ha raccontato al sito dell'ATP di aver visto dieci o quindici volte "La ricerca della felicità". Forse, la sua l'ha trovata a Parigi. Ora si godrà l'ottavo di finale contro Novak Djokovic.