-
Eventi Internazionali

Budapest: Berrettini in finale. Battuto anche Djere

Grande prova del 23enne romano che raggiuge l’atto decisivo in un ATP 250 per la seconda volta, dopo il successo 2018 a Gstaad. Affronterà il serbo Krajinovic

27 aprile 2019

Seconda finale Atp in carriera per Matteo Berrettini, raggiunta nell'"Hungarian Open", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 524.340 euro in corso sulla terra rossa di Budapest, in Ungheria. Il 23enne romano, numero 55 del ranking mondiale, in quella che era la sua terza semifinale nel circuito maggiore dopo quella di Gastad dello scorso luglio (dove poi ha vinto il suo primo titolo Atp) e quella di Sofia a febbraio (stoppato da Fucsovics), si è sbarazzato con un netto 64 62, in un'ora e 19 minuti, del serbo Laslo Djere, numero 33 Atp e quinto favorito del tabellone. Grazie a questo risultato Matteo è già certo di ritoccare il proprio best ranking, avvicinandosi ai top-40.

Prosegue dunque lo straordinario momento positivo del tennis italiano, che appena una settimana fa ha visto Fabio Fognini conquistare il primo trofeo in un "1000" a Montecarlo e poi pochi giorni dopo vedere assegnate le Atp Finals a Torino per cinque anni, dal 2021 al 2025.

La cronaca. Nel quarto testa a testa fra i due (Matteo era in vantaggio per 2-1 nei precedenti, tutti a livello challenger) il romano, dopo aver salvato una palla break con una gran prima a uscire da sinistra nel suo primo turno di servizio, ha strappato la battuta all’avversario nel terzo game (2-1). Berrettini, nonostante un medical time out chiesto per un trattamento al piede destro (al cambio campo del 3-2), ha saputo conservare questo prezioso vantaggio con sicurezza, senza concedere chance a Djere, sino ad incamerare la prima frazione dopo 47 minuti di gioco. Sullo slancio Matteo ha tolto il servizio al serbo, con un diritto vincente inside out, subito in avvio di secondo set. L’azzurro ha tenuto due turni di battuta senza cedere un punto e poi ha piazzato un secondo break (rovescio in rete del rivale) volando sul 4-1 “pesante”. E senza più voltarsi indietro il romano al primo match point ha chiuso il discorso, accompagnando con un “sì” liberatorio l’ingresso nella sua seconda finale Atp.

Dodici mesi dopo l'exploit di Marco Cecchinato, domenica Berrettini a contendergli il trofeo troverà dall'altra parte della rete il serbo Filip Krajinovic, numero 105 Atp, proveniente dalle qualificazioni, che ha sconfitto per 62 62, in meno di un'ora di gioco, il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 49 del ranking mondiale, guadagnando così la seconda finale in carriera dopo quella persa a fine 2017 nel Masters 1000 di Parigi-Bercy contro Jack Sock. Non ci sono precedenti tra il romano e il 27enne di Sombor.

 

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Budapest. Questa la programmazione:
domenica 28 aprile - LIVE (finale)
alle ore 15.00

49aac70b-b261-408e-9425-74ff51f4346c
Play