-
Campioni nazionali

Berrettini top ten: 4° italiano dell'era open, 7° all time

Matteo fa il suo ingresso tra i primi 10 del mondo a soli 23 anni: il tennista romano è anche in piena corsa per la qualificazione alle Atp Finals di Londra

di Angelo Mancuso | 28 ottobre 2019

Matteo Berrettini è il quarto italiano dell'era open ad entrare tra i top ten. In passato sono stati infatti tre i giocatori italiani a raggiungere tale traguardo da quando è stato istituito il ranking ATP nel 1973. Un traguardo che raggiunge a 23 anni e 6 mesi, secondo italiano più giovane dell'era open. Meglio, ma di appena 5 mesi, solo Adriano Panatta, romano come Matteo, che entrò per la prima volta in carriera tra i primi 10 del ranking Atp il 23 agosto 1973. 

Il migliore degli azzurri, ripetiamo, nell’era open, è Adriano Panatta, giunto al numero 4 nel 1976, l'anno della conquista degli Internazionali d'Italia e del Roland Garros. Dietro di lui c'è Corrado Barazzutti, salito fino al numero 7 nel 1978. Lo scorso 10 giugno Fabio Fognini ha centrato a sua volta l'ingresso tra i primi 10 del ranking, salendo poi fino al numero 9 il 15 luglio. La stessa posizione occupata nel ranking appena pubblicato dall'Atp. 

Questa graduatoria però, è bene sottolinearlo, non tiene conto del tennis che ha preceduto l’era open. Negli anni Cinquanta-Sessanta, quando ancora i computer non c’erano, la classifica mondiale veniva stilata dal giornalista Lance Tingay, che scriveva per il "Times". Nicola Pietrangeli, vincitore al Roland Garros nel 1959 e 1960 e agli Internazionali d’Italia nel 1957 e 1961, è stato indicato come numero tre del mondo (numero uno sulla terra rossa) sia nel 1959 che nel 1960. Numeri alla mano, dunque, appare indiscutibile come Nicola sia di gran lunga il miglior giocatore italiano di sempre.

Gli italiani top ten "all time"

Ecco di seguito la classica "all time" dei giocatori italiani capaci di entrare nella top ten mondiale nella storia del tennis. Ricordiamo ancora che prima dell’avvento del computer (1973) le classifiche erano stilate da giornalisti famosi e che a fine anno venivano indicati solo i primi dieci tennisti e le prime dieci tenniste del mondo.

• Nicola Pietrangeli: n.3 nel 1959 e nel 1960 (classifica stilata dal giornalista inglese Lance Tingay)
• Adriano Panatta: n.4 il 24 agosto 1976 (computer, era open)
• Corrado Barazzutti: n.7 il 21 agosto 1978 (computer, era open)
• Uberto de Morpurgo: n.8 nel 1930 (classifica stilata dal giornalista inglese Wallys Myers)
• Giorgio De Stefani: n.9 nel 1934 (classifica stilata dal giornalista inglese Wallys Myers)
• Fabio Fognini: n.9 il 15 luglio 2019 (computer, era open)
• Matteo Berrettini: n.9 il 28 ottobre 2019 (computer, era open)

3d912d25-5978-46b4-947a-bd5623a80f51
Play
Bloccato

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

clerici
clerici 27 ottobre 2019

Ma il livello di oggi (al netto dei primi 3 ) è veramente ridicolo La fortuna è essere nati in quest’epoca Quando smetteranno Federer & Co il tennis finirà come lo sci il ciclismo ed il tennis femminile