-
Campioni nazionali

La "Schiavo" coach di "Fogna", perché no?

"Fabio e Francesca sono molto simili, lei sarebbe perfetta come suo coach” dice Pennetta al Festival dello Sport. Schiavone scherza: "Fabio ha il vero talento in famiglia, può vincere più di te". E Fognini lancia un sondaggio su Instagram

di Alessandro Mastroluca | 14 ottobre 2019

Francesca Schiavone coach di Fabio Fognini? Funzionerebbe, parola di Flavia Pennetta. "Vorrei che allenassi mio marito. Insieme sareste perfetti" dice Flavia, al Teatro Sociale di Trento per uno dei tanti incontri che caratterizzano il programma del Festival dello Sport. “Fabio e Francesca sono molto simili: si chiudono a riccio e tengono tutti lontano, ma fuori sono dolcissimi. Per questo dico che lei sarebbe perfetta come suo coach”.
“Tuo marito è quello che ha il vero talento in famiglia. Può prenderti, può vincere anche più di te” le dice Schiavone, che in collegamento scherza con l'amica-rivale con cui ha segnato l'era di maggior successo per il tennis femminile italiano. 

Fabio Fognini ha evidentemente apprezzato. Su Instagram ha infatti postato l'estratto dell'articolo della Gazzetta dello Sport, che organizza l'evento, in cui si riporta il parere di Francesca Schiavone e lanciato un simpatico sondaggio in una story sul suo profilo Instagram.

Fognini è diventato a Montecarlo il primo italiano a vincere un torneo Masters 1000, ma l'unica campionessa Slam in singolare della famiglia è sua moglie, che ha regalato all'Italia e alla Puglia un weekend speciale con la vittoria su Roberta Vinci nella finale dello Us Open 2015, la prima tutta azzurra in un major. Fognini uno Slam l'ha vinto in doppio, l'Australian Open sempre del 2015 con Simone Bolelli, prima coppia italiana a vincere uno dei quattro tornei più importanti del mondo dal trionfo di Nicola Pietrangeli e Orlando Sirola al Roland Garros del 1959.
 
In corsa per un posto alle ATP Finals in singolare ma scavalcato questa settimana da Matteo Berrettini nel ruolo di numero 1 d'Italia, Fognini ha ufficializzato che a fine stagione interromperà il rapporto con il coach argentino Franco Davin. "Ognuno andrà su nuove strade, rimane l'amicizia con una grande persona e una bellissima famiglia - ha scritto il tecnico qualche tempo fa su Instagram annunciando la notizia -. Tutti sappiamo di cosa è capace Fabio in campo, con un talento fuori dal comune, col suo carattere e il suo carisma. Ma il Fabio migliore è quello fuori dal campo, una grande persona. Grazie Fabio".

Davin è stato affiancato più volte quest'anno da Corrado Barazzutti, capitano azzurro della squadra di Coppa Davis impegnata a metà novembre a Madrid nella prima edizione della fase finale a gironi in sede unica. Ma la suggestione di vedere nel suo team anche Francesca Schiavone resta. E la domanda sorge spontanea: perché no? 


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

zigne
zigne 14 ottobre 2019

dai schiavo così ti possiamo rivedere più spesso ........