-
Campioni nazionali

"Una delle emozioni più belle della mia vita"

"Finalmente stanno venendo fuori le mie qualità" ha detto l'azzurro che ha festeggiato la prima vittoria contro un top 20 e riscattato la sconfitta di un anno fa contro Stefanos Tsitsipas. Al prossimo turno sfiderà Ivo Karlovic

di Roberto Cozzi Lepri, da Londra | 02 luglio 2019

Finora, Thomas Fabbiano non aveva vinto nemmeno un set contro un top 20. Ma a Wimbledon è cambiato tutto. Ha consumato la sua vendetta a un anno di distanza, ha scritto la sua prima volta da non dimenticare. Senza paura, sul campo 2, ha eliminato Stefanos Tsitsipas, testa di serie numero 6, 6-4 3-6 6-4 6-7 6-3, senza farsi condizionare dai due match-point mancati nel tie-break del quarto. Ora affronterà Ivo Karlovic, che è leggermente meno alto di quel Reilly Opelka abbattuto dall'azzurro a Melbourne. "Chiederò a Karlovic di allenarmi con lui" scherzava allora. Lo affronterà, ci sarà da aspettare. E magari da gioire ancora.

Thomas, possiamo considerarla una delle giornate più belle della tua carriera?

"Credo proprio di si, è stata una gran partita. Giocare qui a Wimbledon mi è sempre piaciuto, l’anno scorso superai due turni; oggi ho vinto contro una testa di serie di grande spessore. Penso che oggi sia stata una delle più grandi emozioni della mia vita tennistica ma quello che a me interessa è che finalmente stanno uscendo fuori tutte le mie qualità, stanno emergendo le mie caratteristiche e  finalmente mi ritrovo ad alzare le braccia al cielo alla termine di una  partita con un avversario importante in un grande torneo".

Ti è sempre piaciuto giocare sui campi in erba ma nell’ultima settimana hai fatto un salto di qualità eclatante considerando la semifinale ad Eastbourne e la tua prima vittoria contro un top 10. Quali sono le motivazioni di questo exploit?

"Ho giocato 3 tornei sull’erba prima di Wimbledon, per arrivare qui nel miglior stato di forma possibile. Nei primi due avevo giocato quattro partite ma non avevo ancora espresso il mio miglior tennis. Poi a Eastbourne ho superato le qualificazioni e  conquistato la mia prima semifinale ATP. Giocare così tante partite su questa superficie credo che oggi abbia fatto la differenza e poi, come hai detto tu,  mi è sempre piaciuto giocare su questi prati. La vittoria contro Tsitsipas è un successo che sento di essermi guadagnato dal primo all’ultimo punto".

Prossimo step?

"Avere tanta pazienza nella prossima partita perché giocherò contro Ivo Karlovic. Dovrò difendermi dai suoi numerosi aces,  cercherò di trovare la chiave giusta per portarla  a casa".