-
Campioni nazionali

Stefano Travaglia conquista il challenger di Francavilla

Il 27enne di Ascoli Piceno s'impone per 63 67(3) 63 sul tedesco Oscar Otte e centra il terzo titolo in questa categoria di tornei: "Grande emozione vincere qui, a due passi da casa. ringrazio il pubblico che mi ha sostenuto nei momenti difficili: felice come se avessi fatto mio uno Slam"

02 maggio 2019

TERZO TITOLO CHALLENGER PER TRAVAGLIA - Stefano Travaglia ha vinto gli “Internazionali di tennis d’Abruzzo-Goldbet Tennis Cup”, torneo challenger ATP da 46.600 euro di montepremi che si sono conclusi sulla terra rossa del Circolo Tennis Francavilla al Mare Sporting Club. In finale il 27enne di Ascoli Piceno, numero 154 Atp e quinto favorito del tabellone (nei quarti aveva annullato due match-point a Gaio), ha sconfitto per 63 67(3) 63, dopo due ore e 22 minuti di battaglia, il tedesco Oscar Otte, numero 146 Atp e terza testa di serie. Per "Steto" è  il terzo successo challenger su tre finali disputate dopo Ostrava 2017 e Marbella 2018.

"GRANDE EMOZIONE PER ME VINCERE QUI" - Finale altalenante, con l’azzurro avanti di un set e un break che sembrava in totale controllo dell’incontro. Poi la rimonta dell’avversario, bravo a portare al terzo e decisivo parziale la sfida. A quel punto Travaglia ha ricominciato a spingere, sino ad esultare braccia al cielo. “Oggi ho vissuto emozioni grandissime - ha detto. - Da marchigiano vincere qui è come vincere a casa, inoltre in tribuna c’erano tanti amici e la mia famiglia. Mi sento come se avessi vinto uno Slam. È stata un finale dura: sono partito bene, ho preso il controllo del match, poi sono calato al servizio e lui ha sfruttato le occasioni conquistate. Sono arrivato al tie-break poco lucido e scarico e l’ho perso. Per fortuna mi sono fatto trovare pronto a inizio terzo, ho ottenuto il break e alla fine senza giocare il mio miglior tennis l’ho portata a casa. Ringrazio il pubblico che mi ha tirato su nei momenti di difficoltà, sono davvero contento”.
In conclusione le congratulazioni a Matteo Berrettini, vincitore del torneo ATP 250 di Budapest: “Complimenti a Matteo per il secondo titolo ATP: il movimento italiano è in salute, spero continueranno ad arrivare trofei per me e gli altri azzurri”. 

MARCHESINI: "VOLONTA' DI MANTENERE QUESTO EVENTO A FRANCAVILLA" - Soddisfazione anche per Marcello Marchesini, presidente MEF Tennis Events: “Possiamo dire di aver cominciato con il piede giusto il 2019 a livello Challenger. Qui il pubblico, che è anche molto competente, risponde in maniera incredibile sin dal primo anno: speriamo di proseguire così per tutta la stagione. Prossimi impegni? Organizziamo il torneo di Parma, poi quello di Perugia e, infine, il Challenger della seconda metà di agosto la cui sede sarà ufficializzata a breve. Senza dimenticare il torneo ITF $15.000 femminile di Barletta”.
Il tutto con il forte desiderio di tornare a Francavilla nelle prossime stagioni: “C’è la volontà da parte di tutti di ripetere l'evento nei prossimi anni: siamo in contatto con l’amministrazione comunale e con la nuova amministrazione regionale per definire il tutto, speriamo di trovare l’accordo definitivo entro un paio di settimane”.