-
Campioni internazionali

Wozniacki si arrende: "Dopo Melbourne mi ritiro"

L'ex numero 1 del mondo, affetta da artrite reumatoide, annuncia l'intenzione di lasciare il tennis. "Ho realizzato tutti i miei sogni"

06 dicembre 2019

Caroline Wozniacki dice basta. La 29enne tennista danese, ex numero 1 del mondo, ha annunciato che si ritirerà dall’attività agonistica dopo il prossimo Australian Open.
Nonostante la giovane età, l’annuncio del ritiro non è un fulmine a ciel sereno, anzi la notizia era già nell’aria da tempo. La Wozniacki un anno fa aveva rivelato di essere affetta da artrite reumatoide, malattia autoimmune che colpisce le articolazioni. Caroline saluterà i suoi fans proprio a Melbourne, teatro nel 2018 della sua rinascita tennistica, grazie al primo trionfo in uno Slam che le aveva permesso di tornare al numero 1 della Wta dopo ben 6 anni. Nel 2019, però, la Wozniacki ha attraversato una nuova crisi, scivolando fuori dalle Top 20.

Oggi la danese, che lo scorso giugno si è sposata con l’ex cestista NBA David Lee, attraverso un lungo post su Instagram ha svelato le sue intenzioni. “Ho giocato a livello professionistico da quando avevo 15 anni. In questo periodo ho avuto il piacere di vivere una magnifica prima parte della mia vita. Con 30 titoli WTA, il numero 1 del mondo per 71 settimane, un titolo alle WTA Finals, 3 partecipazioni olimpiche e l’essere stata portabandiera per la Danimarca, vincendo l’Australian Open 2018, ho raggiunto tutto quello che avrei mai potuto sognare sul campo". 


"Ho sempre detto a me stessa, quando sarebbe arrivato il momento, che ci sono cose al di fuori del tennis che voglio fare con più interesse, e a quel punto è finita. Nei mesi scorsi ho realizzato che c’è molto di più nella vita che vorrei fare fuori dal campo. Sposarmi con David è stato uno di questi obiettivi e cominciare una famiglia con lui continuando a viaggiare il mondo e aiutando la ricerca sull’artrite reumatoide (progetto in corso) sono tutte passioni che ho". 
"Con questo, oggi annuncio che mi ritirerò dal tennis professionistico dopo l’Australian Open a gennaio. Questo ha nulla a che vedere con la mia salute e non è un addio, mi piacerebbe poter condividere con voi i miei futuri impegni! Per concludere, vorrei ringraziare con tutto il mio cuore i miei fan, gli amici, gli sponsor, il mio team e specialmente mio padre che mi ha sempre allenato, mio marito, la mia famiglia in questa decade di sostegno! Senza tutti voi non avrei mai potuto fare tutto ciò
”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi