-
Campioni internazionali

Murray 2, il ritorno

I social sono la vetrina da cui Andy racconta il suo rientro, sui campi in erba del Queen's. La prossima settimana, gli occhi del mondo del tennis saranno puntati soprattutto su di lui

di Alessandro Nizegorodcew | 14 giugno 2019

Instagram, 29 gennaio 2019, profilo di Andy Murray. “Mi sono sottoposto a un nuovo intervento chirurgico all’anca ieri mattina a Londra. Mi sento un po’ malconcio e scombussolato ma spero che il dolore sia sparito per sempre”. Il campione scozzese raccontava con queste parole, associate alle immagini post operatorie in ospedale, gli aggiornamenti (70.000 like solamente su Facebok) sulla sua “anca in metallo”. I grandi sportivi, Federer in testa, utilizzano ormai i social network come strumento primario di comunicazione. E Murray non è da meno. Quasi 4 milioni di followers su Facebook, 1.6 milioni su Instagram e 3.6 su Twitter (che in verità aveva a lungo abbandonato), sono stati puntualmente informati, da quel 29 gennaio, sulla riabilitazione di ‘sir’ Andy.
0f7a7467-69bb-4ae8-8432-254662db1dd8
Play

Il doppio con Feliciano

Gli appassionati hanno dunque seguito il recupero di Murray (soprattutto su Facebook) sino all’atteso e sperato annuncio di inizio giugno: “Giocherò il doppio al Queen’s insieme a Feliciano Lopez. Gli allenamenti procedono bene e non sento dolore. La marcia di avvicinamento prosegue”. E pensare che sino a qualche settimana fa si pensava che lo scozzese mai sarebbe rientrato in campo in un match ufficiale. Ma tra l’operazione e il rientro, cosa ci ha raccontato Andy Murray? E come lo ha fatto? In parte tramite propri post, in parte taggato da amici e colleghi come nel video, diventato virale, sulle montagne russe insieme a Nick Kyrgios. Ci siamo ritrovati con Murray, grazie alle sue fotografie, all’ippodromo di Cheltenham, alla maratona di Londra, nei primi allenamenti con il fido Jamie Delgado sino alle presentazioni dei suoi nuovi partner commerciali. Abbiamo vissuto con lui tutta la difficoltà della prima fase della riabilitazione e oggi siamo pronti al suo emozionante ritorno in campo.

L'orso di Stan e Donna

In una recentissima intervista su Amazon Prime, ovviamente lanciata e rilanciata sui social, Murray si è raccontato. “Dopo una fase molto complicata e dolorosa di riabilitazione ho cominciato a sentirmi meglio, senza dolori, durante l’ottava e la nona settimana post operatoria. È stato bellissimo poter finalmente giocare a golf, andare a passeggiare con il cane”. Tanti giocatori hanno mandato messaggi di supporto in questi mesi a Murray: "Tra cui Roger Federer, che mi ha scritto un paio di volte, ma anche Stan Wawrinka (che insieme a Donna Vekic ha regalato a Andy un orso di peluche gigante, postato dallo scozzese immediatamente su Instagram, ndr) e Rafa Nadal, oltre ovviamente a tanti tennisti britannici”. L’attesa per il ritorno (in doppio) sta per terminare. Riuscirà a giocare in futuro, nuovamente, anche in singolare? Sarà uno dei suoi obiettivi? Difficile rispondere a queste domande, ma ciò che è certo è che i suoi tifosi lo verranno a sapere direttamente da lui, tramite i social.