-
Campioni internazionali

Parola d’ordine: “relax”

Tra un sorriso e l’altro sia Ashleigh che Marketa dicono che si stanno godendo ogni momento di queste due settimane, davvero memorabili per entrambe. Vedremo chi delle due riuscirà a tenere i nervi saldi nella finale di sabato

di Tiziana Tricarico | 07 giugno 2019

Almeno per qualche ora Barty e Vondrousova potranno godersi la gioia di aver raggiunto la loro prima finale Slam, per giunta sulla terra, con la 23enne australiana che in carriera in un Major non era mai andata oltre i quarti (e che a Parigi aveva vinto due match in tutto nelle cinque precedenti partecipazioni) e con la 19enne mancina ceca che aveva raggiunto una sola volta gli ottavi (e che al Roland Garros aveva vinto solo un match in due partecipazioni.
Ecco un po’ di parole in libertà delle protagoniste:

BARTY RAGGIANTE - “Questa semifinale è stata una delle sfide più difficili che abbia mai dovuto affrontare. Il mio match più difficile sotto l’aspetto mentale e fisico, pe le situazioni di gioco e le condizioni meteo. Ho giocato un tennis davvero buono ma anche un tennis davvero orribile…. Sono orgogliosa di me stessa per aver continuato a combattere dopo aver letteralmente buttato via il primo set. Queste ultime due settimane sono state un’incredibile avventura. E tutto sommato penso sia un bene che domani giochiamo di nuovo così si mantiene alta l’adrenalina. Ho lavorato davvero duramente e ora il mio approccio alle partite è godermi ogni singolo momento, divertirmi e giocare a braccio sciolto. E solo così che posso tirare fuori il mio tennis migliore. Oggi ho superato il mio momento più difficile ed è stato fantastico. E’ incredibile, quasi non ci credo. E soprattutto non vedo l’ora di giocare la finale”.

VONDROUSOVA SORRIDE - “Mi hanno chiesto perché in campo sorrido più della maggior parte delle giocatrici e la verità è che magari in quel momento sto pensando ‘ma guarda che bel colpo che ho fatto’ (magari dopo uno dei suoi micidiali drop-shot; ndr). E’ solo un modo per cercare di restare positiva e per godermi le mie partite. Non voglio stressarmi. E’ fantastico: semplicemente sono le mie due migliori settimane di sempre e sono contenta di tutto. La sfida con Ashleigh? Lei è una top ten e sta giocando un tennis incredibile: mischia le carte come me, quindi credo che sarà una partita interessante. Devo solo concentrarmi e cercare di rilassarmi”.