-
Campioni internazionali

Bertens, che sfortuna!

L’olandese costretta a lasciare via libera al secondo turno alla slovacca Kuzmova: Kiki probabilmente vittima di un attacco influenzale. Approdano invece regolarmente al terzo turno altre due favorire della parte bassa del tabellone, Pliskova e Stephens.

29 maggio 2019

CHE SFORTUNA KIKI !- La Bertens, numero 4 del ranking e del seeding, è stata costretta al ritiro a metà del primo set, dopo appena 21 minuti di gioco, sul punteggio di 3-1 in favore della sua avversaria, la slovacca Viktoria Kuzmova, numero 46 Wta. ”Non ho forza, non mi sento bene”, ha detto la 27enne di Wateringen alla trainer: poi ha aggiunto parlando col medico che tremava e si sentiva senza energie, probabilmente a causa di un attacco influenzale. Quindi ha stretto la mano alla sua avversaria ed ha abbandonato in lacrime il “Philippe Chatrier”. L’olandese, semifinalista al Roland Garros nel 2016, quest’anno sulla terra ha vinto il titolo a Madrid ed è stata semifinalista al Foro Italico. A Parigi era una delle possibili candidate al successo nonché una delle pretendenti al trono mondiale.

KAROLINA VOLA - Nessun problema, invece, per l’altra pretendente al trono (Osaka permettendo…), la ceca Pliskova, numero due del seeding: la 27enne di Louny, reduce dal successo agli Internazionali BNL d’Italia, ha liquidato per 62 62, in appena 56 minuti di partita, la slovacca Kristina Kukova, numero 203 Wta, proveniente dalle qualificazioni. Al prossimo turno la Pliskova, semifinalista al Roland Garros due anni troverà la croata Petra Martic.

ANCHE SLOANE VA VELOCE - Al solito si è complicata un po’ la vita ma alla fine la Stephens, settima testa di serie, si è imposta per 61 76(3), in poco meno di un’ora e mezza di gioco, sulla spagnola Sara Sorribes Tormo, numero 75 Wta. La 26enne di Plantation è una che con la terra parigina ha un conto aperto: lo scorso anno stava infatto dominando la finale prima della rimonta della Halep (la Stephens a Parigi vanta anche quattro ottavi di fila tra il 2012 ed il 2015).

CLICCA QUI PER IL TABELLONE FEMMINILE