-
Campioni internazionali

Nadal e Meri, viva gli sposi

Hanno pronunciato il sì alle 13.36. Cerimonia blindata e senza telefonini a Sa Fortaleza, dove già era sposato il calciatore Gareth Bale.

di Alessandro Mastroluca | 20 ottobre 2019

Si sono detti sì alle 13.36. Rafa Nadal e Maria Francisca Perello sono ufficialmente marito e moglie. A celebrare la blindatissima cerimonia un sacerdote amico intimo della famiglia, racconta As, Tomeu Catalá, molto conosciuto per le iniziative di sostegno ai tossicodipendenti nell'ambito del Proyecto Hombre cui hanno collaborato il nonno di Nadal, direttore d'orchestra, e il padre che ha avuto un ruolo chiave nella costruzione di un nuovo edificio.
Gli sposi hanno voluto una cerimonia non sfarzosa a Sa Fortaleza, un castello settecentesco:per potersi sposare lì hanno dovuto chiedere un apposito permesso al sindaco. L'hanno affittato per 3 giorni, per 40 mila euro al giorno. Qui si sono sposati Rudy Fernández, stella del basket del Real Madrid con un passato in NBA, e il calciatore Gareth Bale.

Nadal ha scelto il vestito su musura dell'italiano Brunello Cuccinelli, Maria Francisca una creazione elegante, di ispirazione art deco, di Rosa Clara, con camicetta a maniche lunghe a motivi floreali e velo in seta naturale. Un vestito elegante, sofisticato, sobrio, in linea con il suo carattere.

"Sono fortunata ad aver incontrato Meri e aver potuto disegnare il vestito da sposa dei suoi sogni" ha detto Rosa Clará, che in passato ha relizzato gli abiti anche per il matrimonio della mamma di Meri e della sorella di Nadal, Maribel. "E' una grande responsabilità essere scelta per una cerimonia con un tale impatto internazionale" ha aggiunto, come riporta As.

Arrivano il re Juan Carlos con la regina Sofia e via via tutti gli altri. Sono 350 gli invitati: tra gli ultimi Carlos Moya e una elegantissima Carolina Cerezuela che hanno raccontato come ieri gli sposi fossero effettivamente un po' nervosi.
Joan Barceló, direttore della Joven Orquesta de Islas Balerales, è responsabile della musica. Al termine della cerimonia scatta il ricevimento organizzato da Sophie Kors, gruppo che da vent'anni si occupa di pianificazione matrimoni con un'equipe di venti persone.

Del menu si occupa Maca de Castro, chef con una stella Michelín, intima amica degli sposi, che si basa per le sue creazioni soprattutto sui prodotti autoctoni. Secondo quanto filtra da TeleMadrid, poi, Nadal avrebbe richiesto un menu a parte, diverso, perché il suo stretto regime di allenamento non conosce deroghe nemmeno nel giorno del matrimonio.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi