-
Archivio News

ANCHE GLI AMATORI VOLANO… DA INDIAN WELLS A MIAMI

Era stato annunciato come uno dei nuovi imperdibili appuntamenti del 2017 e così è stato: il primo Grand Prix della stagione fa segnare 766 iscritti in 75 tornei e in ...

di Enzo Anderloni | 28 marzo 2017

Era stato annunciato come uno dei nuovi imperdibili appuntamenti del 2017 e così è stato: il primo Grand Prix della stagione fa segnare 766 iscritti in 75 tornei e in ben 22 province italiane. Ecco come è andata da Nord a Sud

di Claudia Pagani

Splende il sole a Indian Wells, cittadina nell’ambiente desertico della Contea di Riverside. Ma splende ancora di più nei tennis club d’Italia che hanno ospitato il primo Grand Prix Fit-Tpra della stagione. Il clima primaverile ha permesso a molti circoli di anticipare l’apertura dei teloni e di spalancare le porte a una nuova stagione di tennis. I “fighters” del circuito amatoriale non si sono fatti sfuggire l’occasione di aggiudicarsi i 2.000 punti in palio. Alla fine i numeri parlano di 766 iscritti in 75 tornei suddivisi in 22 province. Molti giocatori si sono spostati dalla propria città per partecipare agli eventi organizzati, al massimo uno per provincia, nelle diverse discipline Open maschile e femminile, doppio misto, maschile e femminile, limit 45 e 65 e i tornei per gli All Star.

Beppe, sempre in trasferta
Un esempio? Prendete Giuseppe Pulici, grande appassionato di tennis come dimostrano le circa 350 partite giocate. Beppe, iscritto nel ranking ufficiale dal settembre 2013, è attualmente posizionato al n.13 della classifica AWT, a 600 punti dalla Top Ten. Ha 49 anni e un power globale di 84, tra i più alti. Risiede nella provincia di Lecco ma non appena può si sposta per giocare e confrontarsi con nuovi avversari, talvolta lontano da casa. È salito alla ribalta per aver vinto gli Australian Open di gennaio a Noventa Vicentina in Veneto. Ha disputato i master di Rotterdam, Dubai e Acapulco in Lombardia per poi ripartire nel weekend appena trascorso per la splendida Liguria alla caccia dei punti di Indian Wells. Ad Imperia è stato fermato dall’agguerrito giocatore di casa Tiziano Tomatis per 6-3.

De Bortoli, che doppietta! Come il suo idolo Roger
A Rezzato, in provincia di Brescia, bella conferma per Annamaria De Bortoli che riesce nell’accoppiata Australian Open e Indian Wells. Lo fa aggiudicandosi il tabellone dell’Open femminile battendo in finale per 6-3 la n.1 del ranking Maria Pia Iovino. Con questo successo nei primi due grandi tornei della stagione eguaglia il suo grande idolo Roger Federer che proprio nello stesso giorno, dall’altra parte dell’oceano, ha fatto il bis pure lui. Magie del circuito Fit-Tpra.

Sicilia sempre presente
Spetta alla Trinacria il primato del torneo con più iscritti: all’open maschile organizzato presso l’Asd Max Sporteam di Petrosino (Trapani) erano in 50 e proprio per l’alta affluenza per i risultati ci vuole ancora un po’ di pazienza (il torneo è ancora in corso). Numeri alti, ma vincitori già decretati, anche nei doppi: nel maschile erano schierate 17 coppie e tra esse hanno prevalso Luciano La Luce e Davide Cappabianca vincendo per 9-7 su Gaetano Sciacca e Nicasio Perricone. Nel doppio femminile, unico torneo di questa tipologia attivato in Italia, le coppie erano 5. Hanno vinto Giuliana Parrinello e Giuseppa Monaco per 9-4 su Angela Geraci e Manuela Curatolo.

Gli All Star in Italia
In Sicilia è partito anche un torneo dedicato agli All Star, così come in Veneto. Al Tennis Comunali di Vicenza con la formula a girone, Mauro Ferrarese si è imposto per 6-1 su Alessandro Gazzetta. Ma il luogo dove più si è respirata l’aria delle vere stelle è stato il Green Park di Rivoli (Torino). Qui i “fighters” che hanno caratterizzato il circuito in passato - vincendo tornei, sfide e giocando finali durissime - si sono affrontati in un torneo di alto livello che ha visto prevalere il varesino Luca Battimiello (battuto in finale l’astigiano Fabio Rozzo per 6-3).

A Roma i conti tornano
Grande successo anche nel Lazio per la tappa Grand Prix. “Indian Wells” ha visto il ritorno di numerosi big impegnati nei doppi. Al Tc Oasi di Pace di Roma si è svolto un torneo di “misto” con 10 coppie, evento vinto dagli esperti Livia Tripodi e Marco Mariani per 9-4 su Manuela Mattei e Massimo D’Alessandro. Mariani, in coppia con Emiliano Pieroni, ha vinto anche il doppio maschile col risultato di 9-5 ai danni della coppia Adriano Acella e Fabrizio Ferrari. Numeri in aumento anche nei singolari: 26 iscritti all’Open maschile vinto da Agostino Di Manno; 26 anche nel Limit65 conquistato da David De Virgiliis e 19 nel Limit45, andato a Emanuele Lella.

In Puglia il Doppio 130
Numerosi sono stati gli amatori che si sono iscritti nei diversi tornei a Brindisi, Lecce e Bari, coinvolgendo tutta la Puglia nella gara per aggiudicarsi il primo Grand Prix Fit-Tpra della stagione. In particolare va segnalato anche il torneo di doppio limit 130 svoltosi presso il Circolo Tennis Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trani) che è stato vinto dalla coppia di casa Pasquale Picardi e Giuseppe Di Lecce per 6-4 3-6 10-8 su Francesco Rizzi e… Francesco Rizzi (proprio così, sono amici e pure omonimi). E adesso si vola verso Miami, si fa per dire ovviamente.