-
Archivio News

COMPORTAMENTO ANTISPORTIVO: SI SANZIONA COSÌ

Non è un fallo del basket, ma un comportamento inaccettabile sul campo da tennis da parte di un giocatore nei confronti dell'avversario: nel nostro caso, dopo ripetuti battibecchi e un ...

di Enzo Anderloni | 22 gennaio 2017

Non è un fallo del basket, ma un comportamento inaccettabile sul campo da tennis da parte di un giocatore nei confronti dell'avversario: nel nostro caso, dopo ripetuti battibecchi e un “colpo addosso”, arriva anche… uno sputo

La situazione
Giuseppe sta giocando una partita di singolare contro Maurizio. Durante il primo set, ci sono state un po' di schermaglie e provocazioni tra i due giocatori tra i quali, si sapeva già alla vigilia del match, storicamente non corre buon sangue.

Che cosa succede?
Durante uno scambio nel secondo set, Maurizio scende a rete per recuperare una palla corta, rimandando correttamente la palla nel campo avversario. Giuseppe colpisce la palla molto forte colpendo volontariamente Maurizio che in quel momento si trova per l'appunto a rete, vincendo così il punto. Maurizio però, a quel punto, oltremodo innervosito e come reazione, sputa nella direzione del suo avversario.

A chi va la punizione?
Spesso e volentieri può succedere che, a causa di esistente acredine tra i due giocatori, o per effetto di determinate situazioni che in campo generano particolari dinamiche, anche piccoli gesti rischiano di far perdere le staffe a uno o addirittura - come in questo caso - a entrambi i giocatori, i quali si lasciano andare a gesti sconsiderati.
Nel nostro caso specifico uno dei due giocatori, durante lo scambio, decide di colpire volontariamente il proprio avversario che si trova a rete, tirando un colpo anche ben assestato.
Le regole del tennis, tra i casi in cui un giocatore possa vincere il punto, prevedono che la pallina tocchi l'avversario e sia buona sotto tutto i punti di vista. In effetti, a prescindere dalla volontarietà o meno (che ricordiamo comunque andrebbe sempre dimostrata), essendo questo un colpo intervenuto durante lo scambio di gioco, non solo assegnerà il punto a chi l'ha effettuato, ma non sarà possibile nemmeno comminare alcuna sanzione, essendo appunto questo un modo per vincere il punto.

Condotta antisportiva
Al contrario, la reazione dell'avversario, pur volendo considerare tutte le attenuanti del caso, non solo è brutta da vedere ma è anche del tutto inaccettabile: essa implicherà quindi sicuramente l'applicazione del codice di comportamento per condotta antisportiva.