-
Archivio News

GLI AUSTRALIAN OPEN PER AMATORI REGIONE PER REGIONE

Già oltre 500 iscritti e 11 regioni pronte, ma manca più di una settimana e i numeri cresceranno ancora

di Enzo Anderloni | 24 gennaio 2017

Già oltre 500 iscritti e 11 regioni pronte, ma manca più di una settimana e i numeri cresceranno ancora. Ecco perché quest'anno gli Slam amatoriali sono appuntamenti immancabili per chi punta alle AWT Finals di fine anno

di Marcello Sportelli

La rivoluzione del calendario tornei Fit-Tpra, dopo l'esordio avvenuto con il torneo di Sydney del week-end appena trascorso, entra nel vivo. Dal 27 al 29 gennaio si giocherà “Sua Maestà” il Grande Slam Australian Open. Proprio nei giorni in cui si disputeranno le semifinali e le finali del primo slam dei Professionisti, a Melbourne, in Italia, in quasi tutte le regioni, gli appassionati della racchetta con classifica uguale o inferiore a 4.4 si contenderanno il primo Slam Fit-Tpra dell'anno.
Un circolo per ogni regione, dal 2017, ha la possibilità di organizzare una tappa del Grande Slam Fit-Tpra, tornei dal montepremi-punti in grado di rivoluzionare la classifica, ben 3.000 in palio per il vincitore del torneo Open, 1950 per il vincitore del Limit65 e ben 1.350 per il vincitore del Limit45.

Le categorie
Ogni torneo regionale prevede l'organizzazione di tutte le tipologie di gara: Open Maschile e femminile, Limit 65 e Limit 45 Maschile (65 e 45 non rappresentano l'età ma il livello di power, 100 è il massimo, 10 il minimo), doppio maschile open e doppio maschile limited130 (la somma dei power dei due giocatori non deve superare quota 130), doppio femminile e doppio misto. Va ricordato che dal 2017 potranno partecipare solo ed esclusivamente i giocatori con classifica uguale o inferiore a 4.4 e, qualora in passato abbiano raggiunto una classifica pari a 4.2, si potrà partecipare solo al compimento dei 54 anni.

Obiettivo AWT Finals
Lo Slam è un torneo davvero importante anche in virtù del Master di fine anno, che vale un week-end offerto dalla Federazione a tutti i migliori in classifica, per vivere tre giorni indimenticabili a tutto tennis. Nel 2017 alla gara finale non si arriva più tramite i Royal Master di macro-area ma, come per i circuiti Atp e Wta, saranno i migliori della classifica generale per categoria che acquisiranno il diritto di parteciparvi. Ecco perché gli Slam, con il loro punteggio pesante, sono irrinunciabili appuntamenti per chiunque ambisca al Master di fine anno.

Più di 500 iscritti, ma…
Ad oggi sono Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Faenza, Firenze, Napoli, Pescara, Roma, Torino, Vibo Valentia ad aver messo online i relativi tabelloni, ma sono in arrivo anche i tornei delle altre regioni. Gli iscritti sono già oltre 500, ma si punta a superare quota 1.000 giocatori che, in contemporanea su tutti i campi d'Italia, e in contemporanea con Melbourne, lotteranno per il primo titolo Slam del 2017.