-
Archivio News

SBATTERE LA RACCHETTA E… ROMPERE LA PALLINA

Come bisogna punire un giocatore che, innervosito dalla partita, scaraventa il suo attrezzo su una pallina a terra rompendo sia il telaio che la sfera

di Enzo Anderloni | 06 novembre 2016

Come bisogna punire un giocatore che, innervosito dalla partita, scaraventa il suo attrezzo su una pallina a terra rompendo sia il telaio che la sfera? In questo caso si ravvisano certamente gli estremi per una sanzione

La situazione
Angelo sta giocando una partita di singolare contro Arturo su un campo in superficie veloce.

Che cosa succede?
Dopo aver perso una importante palla break, Arturo colpisce una palla giacente a terra, violentemente con il telaio, causando la rottura evidente della racchetta, unitamente alla rottura della pallina.

Come si procede?
Cercando di interpretare correttamente il quesito postoci da un nostro attento lettore, proviamo ad analizzare ciò che succede in questo caso un po' estremizzato, considerando che in genere può avvenire una delle due fattispecie indicate.
Ci sembra importante segnalare che non per forza tutte le violazioni del codice di condotta meritino l'applicazione della relativa sanzione: in pratica non esiste un automatismo. Nel prendere la decisione di sanzionare un giocatore, va valutato il perché venga commessa quella azione, la gravita dell'azione commessa, il modo in cui essa venga commessa, e soprattutto l'effetto che l'azione causa.

“Codice” e sanzione
Per quanto riguarda la racchetta, per come l'azione è stata descritta, non dovrebbero esserci eccessivi dubbi nel considerare questa azione come meritevole di una violazione al codice di condotta e anche dell'applicazione della relativa conseguenza. In più, a ulteriore supporto di questa interpretazione, l'azione della racchetta parrebbe causare anche la rottura della pallina.
Appunto la pallina. Riuscire a causare la rottura di una pallina, non durante una fase dello scambio, è una azione abbastanza complessa, data la sua dimensione e la pressione che contiene al suo interno. Di conseguenza, per aver ottenuto questo risultato chi l'ha colpita l'ha fatto con una violenza tale che porterà come effetto quello di applicare senza alcun dubbio una violazione del codice di comportamento.

La sanzione va data
Nel nostro caso abbiamo preso in considerazione la rottura simultanea sia della racchetta che della pallina: la realtà è che anche se considerassimo come effetto la rottura o di una o dell'altra, la conseguenza sarebbe la medesima, dato che l'azione che ha causato la rottura di una o dell'altra è necessariamente violenta. Non bisognerà dimenticarsi, infine, che la pallina dovrà necessariamente essere sostituita non appena possibile.